Alcune delle opere del Maestro Vittorio Martelli esposte al Diocleziano

16 settembre 2011 0 Di redazione

Era un artista vero, capace di creazioni su tela, o amalgamando forme con materiale di sua invenzione. Il Maestro Vittorio Martelli di Lanciano è ricordato in questi giorni in una mostra di pittura e scultura nell’auditorium del Diocleziano in piazza Plebiscito. Scomparso il 25 aprile 2010, nei suoi 84 anni ha realizzato un numero incredibili di lavori, alcuni esposti nel palazzo municipale di Lanciano, altri in Italia e molti altri ancora all’estero. Era un artista contemporaneo, capace di esprimere la sua arte, non solo con il pennello, ma anche con lo scalpello o plasmando materiale per trarne volti. Appassionato lettore de Il tempo, tanto da ritrarre il giornale in alcune delle sue tele più prestigiose, Martelli dopo Milano e Roma, ha abitato fino agli ultimi giorni in Viale Roma a Lanciano nel quartiere Borgo. Proprio l’associazione “Amici del Borgo”, ha organizzato la mostra composta da 23 tele e 4 sculture per promuoverne la vendita a totale beneficio della moglie e del figlio. “Persona di una sensibilità unica, discreta e riservata. Amato da tutti ma artisticamente conosciuto più in Italia e all’estero che nella stessa Lanciano”. Ha detto il presidente dell’associazione Amici del Borgo Stefano Diano. La mostra, che è possibile visitare fino al 18 settembre, sta riscuotendo un importante successo di visitatori.
Ermanno Amedei