BPF Basket Cassino, al debutto sconfitta onorevole a Roma: 78-69

25 settembre 2011 0 Di admin

Parziali: 17-12, 23-25, 19-17, 19-15

Dopo una lunga battaglia alla fine l’esperienza e la panchina lunga regala la vittoria ai luissini di Roma che dopo quattro quarti tiratissimi s’impongono di 9 infliggendo la prima sconfitta all’esordio alla pallacanestro Cassino che dimostra di meritare questa categoria.
Formazione cassinate che arriva alla prima non nelle migliori condizioni fisiche, causa botta al ginocchio deve rinunciare all’esperienza di Francesco Violo costretto a rimanere ai box e privando il gruppo d’importanti eventuali rotazioni che alla fine può aver fatto la differenza a favore dei romani. Complice l’emozione del gran debutto in un palcoscenico di prestigio la formazione cassinate stenta ad entrare in partita, passano addirittura 3 minuti e mezzo prima che la retina regali i due punti a Cassino, Canzano da due, Porfidia si affida a Confessore Borozan, Gatta Benincasa oltre che al già citato capitano, di fronte in casacca blu Briscese ricorre a Migliaccio, Giambene, Barletta, Raffaele e Polselli. Squadre contratte e il punteggio ne risente, Luiss sempre avanti e Cassino a rincorrere senza grandi patemi, da registrare il grave infortunio che coinvolge Mori, per lui distorsione al ginocchio e gara finita.Capitan Canzano sugli scudi per lui 7 punti, poi il parziale è arricchito con una bomba per parte Benincasa e Baldrati Sulla sirena il punteggio si fissa, 17-12.
Nel secondo quarto sale in cattedra la determinazione di Simeoli che diventa un cecchino infallibile dalla lunetta per lui 11 punti, cresce Cassino, Confessore mette 6 punti, ma è il suo lavoro in fase di recupero palloni che lo distingue dagli altri, notevole. I romani restano a galla solo grazie ai tiri da tre, due volte Migliaccio una per Giambene e Italiano ma è Cassino a vincere il parziale 23-25, anche se i romani restano avanti di tre, 40-37.
Al rientro dal riposo lungo la gara vive di scosse, la prima la piazzano i nostri ragazzi che risalgono la china e grazie alle magie del monster Confessore, 10 punti per lui, agguantano il pareggio 44 pari a 5’ e 56” dalla sirena. Gatta entra in partita e piazza una tripla, baby Tamburrini s’incolla alle costole del suo avversario e con una difesa feroce costringe il romano a perdere due volte il possesso, ma non basta la Luiss ancora da tre spacca la partita Giambene, Italiano e due volte Di Fabio gonfiano la retina dalla lunga distanza arrivando al massimo vantaggio dei romani +10 che poi con la reazione dei nostri si fissa sul – 5 alla sirena, 59-54.
Crac Perfidia chiede maggior rotazione della palla e difesa aggressiva, si affida ai suoi ragazzi, De Santi ne mette 4, fa meglio Simboli 6 per lui con una bomba, Canzano 2, ma è l’uscita di Confessore per il quinto fallo a tagliare definitivamente le gambe ai cassinati. La Luiss porta a referto 6 uomini in questo quarto e riesce a tenere a distanza gli avversari che si arrendono solo dopo una lotta strenua e aggressiva fino alla fine, 78-69.
Peccato, ma la prima gara stagionale giocata contro di una delle formazioni più accreditate ha dato delle ottime indicazioni allo staff tecnico che ne trarrà giovamento in vista delle prossime partite.

LUISS ROMA: Migliaccio 8, Giambene 11, Di Pasquale 0, Mori 2, Barletta 2, Boldrati 13, Raffaele 12, Di Fabio 17, Italiano 10, Polselli 4, Coach Max Briscese
BPF BASKET CASSINO: Pantano n.e. Confessore 18, Gatta 5, Borozan 3, Canzano 15, Tamburini 0, De Santis 4, Benincasa 5, Candelaresi n.e. Simeoli 19 Coach Raffaele Porfidia
Arbitri: 1° Marzullo 2° Peluso