Fuochi pirotecnici, sequestrati a Frosinone 150 chili di materiale esplodente

15 settembre 2011 0 Di redazione

Sull’onda del dramma di Arpino dove 6 persone hanno perso la vita nella terribile esplosione di una fabbrica di fuochi pirotecnici, si sono intensificati anche sulla strada i controlli relativi al trasporto di materiale esplodente. Per questo i finanzieri di Frosinone hanno sequestrato un ingente quantitativo di fuochi pirotecnici illegali e illegalmente trasportati sono stati sequestrati dagli uomini della guardia di Finanza di Frosinone mentre viaggiavano a bordo di un furgone guidato da un 38enne ciociaro.
Durante il controllo, è stata rilevata sui prodotti pirici l’assenza delle obbligatorie indicazioni, quali la classificazione stabilita del Ministero dell’Interno, le istruzioni d’uso e la quantità di polvere attiva utilizzata per il confezionamento, costituente quest’ultima un indice della pericolosità del prodotto esplodente, oltre ché della prevista marcatura CE che attesta la conformità del prodotto ai vigenti regolamenti.
Per questo i finanzieri hanno sottoposto a sequestro tutti i prodotti pirici rinvenuti all’interno del furgone, costituiti da 258 artifizi pirotecnici e da una scatola contenente 100 giochi pirici, per un peso complessivo di Kg 150.
Il conducente del veicolo, conseguentemente, è stato denunciato. Considerando la pericolosità dei prodotti sequestrati, gli stessi sono stati immediatamente concentrati presso un deposito giudiziario autorizzato e idoneo alla custodia, in attesa delle determinazioni della magistratura.