Furti, 6 persone arrestate dai carabinieri durante la notte

23 settembre 2011 0 Di admin

Decorsa notte, in Ferentino, nell’ambito di predisposti servizi di contrasto ai reati predatori, i Carabinieri del N.O.R.M. e delle Stazioni dipendenti della Compagnia di Anagni hanno tratto in arresto, nella flagranza di reato, in due distinte operazioni, complessivamente 6 persone, di cui un italiano e 5 rumeni. Per tutti il reato contestato è quello del “furto aggravato”.

La particolare attenzione dei militari deputati al controllo del territorio, portava un equipaggio, nelle prime ore della notte, a notare ed a controllare un giovane che si aggirava senza alcun valido motivo in zona isolata ed in prossimità di una azienda che si occupa dell’estrazione di inerti. L’accurato controllo attuato dai militari operanti, consentiva di individuare altri 4 complici (un italiano e 3 rumeni) intenti ad asportare cavi di rame dai magazzini della citata impresa.

I 4 soggetti, a bordo di due autovetture, un a Volkswagen Golf con targa straniera ed una Renault Clio, già cariche di refurtiva, tentavano di sottrarsi al controllo allontanandosi repentinamente. L’immediato inseguimento posto in essere dai predetti militari, anche con l’ausilio di altri equipaggi nel frattempo sopraggiunti, permetteva di bloccare i fuggitivi e di trarli in arresto per “furto aggravato”. A seguito di perquisizione veicolare, all’interno delle predette autovetture venivano rinvenuti oltre 200 kg. di rame e numerosi arnesi atti allo scasso. I mezzi sono stati posti sotto sequestro.

Alle successive ore 04,30, presso la Centrale Operativa della predetta Compagnia, perveniva il segnale di allarme di intrusione scattato presso la Farmacia comunale di Ferentino. Una pattuglia, immediatamente intervenuta, sorprendeva un malvivente ancora all’interno dell’esercizio pubblico, il quale, alla vista dei Carabinieri, si dava a precipitosa fuga a piedi nelle campagne circostanti portando con se il denaro prelevato dal registratore di cassa, ammontante ad Euro 100,00 circa .

I militari operanti si ponevano subito all’inseguimento bloccando poco dopo il malvivente di origine rumena e recuperando quasi interamente la somma asportata. Non si esclude che un secondo malfattore, con funzioni di palo, sia riuscito a fuggire facendo perdere le proprie tracce.

La refurtiva (rame e denaro) è stata restituita ai legittimi proprietari.

Gli arrestati, tutti di età compresa tra i 20 ed i 37 anni, sono stati trattenuti presso le camere di sicurezza di quella Compagnia, in attesa del giudizio con rito direttissimo.