Motorivendita in fiamme, i carabinieri seguono la pista del bullo o della “vendetta”

17 settembre 2011 0 Di redazione

Sull’incendio doloso che ieri sera ha minacciato di distruggere la rivendita di moto Pacitto in via degli Abruzzi a Cassino è oggetto di indagine da parte ei carabinieri della locale compagnia. I militari comandati dal capitano Adolfo Grimaldi e coordinati dal tenente Massimo Esposito non escludono nessuna pista. Le ipotesi più credibili sono quelle del bullo, oppure quella della vendetta nei confronti del proprietario. Qualcuno, poco dopo le 21, ha incendiato le tapparelle in legno dell’attività commerciale. Gli investigatori escludono che possa aver utilizzato benzina o gasolio, per cui si sta tentato di risalire anche al tipo di innesco.
Ermanno Amedei
foto Alberto Ceccon