Ordigno davanti un ristorante. Si teme un ‘avvertimento’ al proprietario. La solidarietà di Confcommercio.

12 settembre 2011 0 Di redazionecassino1

L’esplosione di un ordigno ha danneggiato la notte scorsa un’attività di ristorazione a Frosinone. È successo in via Arno intorno alle 2. La deflagrazione, che secondo le prime informazioni potrebbe essere un attentato rivolto al proprietario del locale, ha provocato diversi danni dall’attività. L’ordigno è esploso davanti alla serranda d’ingresso del ristorante. Sono intervenuti i vigili del fuoco del comando provinciale di Frosinone e ora sull’episodio indagano gli agenti della Squadra Mobile coordinati dal dirigente Carlo Bianchi.

«Esprimo preoccupazione per il nuovo grave attentato compiuto ai danni di un’attività commerciale di Frosinone. Alla vittima di questo vile gesto, Confcommercio Frosinone rivolge la più totale solidarietà». Lo riferisce, in una nota, Luciano Bellincampi, vicepresidente Confcommercio di Frosinone. «Si tratta – prosegue – di un episodio che sorprende: non fa parte della cultura del nostro territorio. Solo con una reazione convinta ed energica riusciremo a fare in modo che questo episodio resti isolato. A tutti i commercianti del capoluogo rivolgiamo l’invito a contattare con fiducia le forze dell’ordine per riferire ogni eventuale minaccia o richiesta di denaro che avessero ricevuto, così come anche qualsiasi stranezza o anomalia registrata a carico della loro attività: siamo certi – rassicura – che i carabinieri, la polizia di Stato, la guardia di finanza sapranno valorizzare quegli indizi con professionalità ed assoluta discrezione». «Allo stesso tempo – conclude – chiediamo al prefetto ed agli inquirenti di convocare la nostra organizzazione, al fine di offrire la nostra più totale collaborazione ed il nostro supporto anche allo scopo di permeare l’eventuale muro di omertà che dovesse, eventualmente, registrarsi».