Pesca una trota da 3,1 chili nel fiume Rapido, la soddisfazione di Enzo

9 settembre 2011 1 Di redazione

Tre chili e cento grammi di trota. Una vera “bestia” quella pescata ieri mattina da Enzo Giallonardi di Cassino. L’enorme trota che viveva nel fiume Rapido ha abboccato all’amo di Enzo nei pressi del ponte della ferrovia e il sistema di pesca è quello che il pescatore definisce a “struscio”. Un piombo posto all’estremità della lenza e un amo a bandiera con un lombrico come esca. “Prima di quella trota ne aveva abboccato un’altra che pesava almeno cinque chili” ha detto Enzo sottolineando che già altre tre volte ha preso trote dal peso che superavano i tre chili. “Vado la mattina alle 8 e vedo se è giornata buona, altrimenti lascio perdere”. Il fiume Rapido è apprezzato per la qualità del pescato. “Risalgono dal Garigliano – dice Enzo – e sono trote molto grosse. Infatti tutte quelle che pesco, se non pesano almeno mezzo chilo le rimetto in acqua. Adesso è bello pescare perché quest’anno sono stati puliti gli argini, ma non è stato sempre così”.
Er. Amedei
Foto Alberto Ceccon