Spaccio di droga, un russo in manette e altri due denunciati

14 settembre 2011 0 Di redazione

Verso le ore 18.30 di ieri, i Carabinieri della Stazione di Pineto, agli ordini del Maresciallo Mincone Gianni, hanno eseguito una operazione finalizzata al contrasto dello spaccio di sostanze stupefacenti che si verifica nel piccolo centro della costa teramana, arrestando una persona e denunciandone altre due a piede libero. L’arrestato è BORSUKS Dimitri, 23enne di Pescara, di origini russe. Da diversi giorni i militari stavano osservando gli spostamenti del giovane, che giungeva da Pescara per spacciare stupefacente del tipo haschish e marijuana, diretta soprattutto ai giovani del luogo. BORSUKS è stato fermato a bordo della sua Fiat Punto, in compagnia di M.I. e I.S. entrambi 20enni anch’essi di Pescara e nel corso della perquisizione personale e veicolare, sono state rinvenute celate all’interno delle tasche dei pantaloni e nei portaoggetti dell’autovettura, 34 dosi di sostanza stupefacente del tipo haschish e circa 300,00 euro in contanti, verosimile provento della vendita illecita. I Carabinieri hanno immediatamente perquisito l’abitazione del BORSUKS, rinvenendo ulteriori 70 grammi di haschish, 11 di marijuana suddivisa in dosi, un bilancino elettronico di precisione e materiale per il confezionamento delle dosi, tutto sottoposto a sequestro. BORSUKS è stato dichiarato in arresto e trattenuto presso la camera di sicurezza della caserma di Pineto, in attesa del giudizio per direttissima che si terrà nella mattinata odierna presso il Tribunale di Teramo.