Giorno: 12 ottobre 2011

12 ottobre 2011 0

In una villa di Chieti il laboratorio per il taglio della “Coca”, blitz dei carabinieri

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Colpo grosso dei carabinieri della Compagnia di Chieti nella lotta contro il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli uomini del capitano Livio Lupieri coordinati dal tenente Antonio Moramarco, nella serata di ieri, hanno scoperto un vero e proprio laboratorio per il taglio e confezionamento di sostanze stupefacenti, sequestrando 220 gr di cocaina e circa mezzo chilo di hashish. In manette è finito F.A. 30enne, incensurato, residente a Chieti ma che aveva preso in affitto una casa di campagna, in contrada Colle Marconi di Bucchianico, per la gestione tranquilla dei suoi loschi interessi. I carabinieri, che da tempo erano sulle tracce dell’uomo, hanno fatto irruzione nell’abitazione proprio mentre era intento nella sua illecita attività di confezionamento artigianale di stupefacente. Oltre alla droga i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro due bilancini di precisione, varia sostanza da taglio e alcuni rudimentali arnesi per il confezionamento tra cui un cilindro di ferro, alcuni dischi in legno e un peso in metalli usati per compattare la cocaina dando allo stupefacente la classica forma di una confezione di ricotta. Tutta l’operazione è avvenuta sotto la supervisione del sostituto procuratore Marika Ponziani.

12 ottobre 2011 0

Poli d’innovazione, oggi si è insediata la piattaforma tecnologica regionale

Di redazione

Dall’Area Comunicazione di Abruzzo Sviluppo SpA, riceviamo e pubblichiamo. “Si è insediata oggi, a Pescara, la Piattaforma tecnologica regionale di raccordo dei Poli d’Innovazione, il tavolo operativo che coinvolge la Regione Abruzzo e i rappresentanti dei Poli d’Innovazione abruzzesi individuati dal Bando relativo all’Attività 1.1.2. dell’Asse I del POR 2007-2013. Presso gli uffici dell’Assessorato allo Sviluppo Economico si sono riuniti i rappresentanti dei diversi Poli: Giuseppe Cetrullo e Mario Crivelli (Servizi Avanzati), Raffaele Trivilino (Automotive), Giuseppe Cappiello (Elettronica – ICT), Antonio Cilli (Edilizia), Salvatore Di Paolo (Agroalimentare), Giovanni Di Michele, Antonio Procaccini e Renato Giancaterino (Tessile-Abbigliamento), Marcello Squicciarini (Turismo), Giampiero Ledda e Daniela Trubiano (Economia sociale e civile). Per la Regione erano presenti il vice presidente Alfredo Castiglione, il Direttore regionale dello Sviluppo Economico Mario Pastore, i dirigenti regionali Nicola Commito e Pasquale Di Meo, mentre per Abruzzo Sviluppo SpA, che coordinerà la Piattaforma, erano presenti il presidente Nello Rapini, il direttore Lucia Mazzone, nonché i referenti Gianluigi Di Martino, Paolo De Marco e Floriana Riggio. La Piattaforma tecnologica regionale sarà un Organismo senza personalità giuridica che ha l’obiettivo di raccordare (in primis tra loro e poi con la Regione) i Poli d’Innovazione, di standardizzare i loro processi di governance, di farli interloquire agevolmente tra loro e di supportarli in caso di difficoltà operative e gestionali. La Piattaforma gestirà le azioni di trasferimento della conoscenza, di condivisione dei know how acquisiti, fungerà da organismo di raccordo e di relazione con le istituzioni regionali, nazionali (MiSE, MIUR ecc.) ed europee, standardizzerà i flussi di comunicazione, di informazione e la disseminazione dei risultati, capitalizzerà le azioni dei Poli e favorirà il rafforzamento dell’intero sistema dell’innovazione regionale. La Piattaforma, inoltre, centralizzerà alcuni processi comuni nell’ottica dell’efficienza e dell’economicità promuovendo il consolidamento e lo sviluppo di tutti i Poli d’Innovazione regionali. Nel corso della riunione odierna l’assessore Castiglione, sottolineando l’importanza di questo Organismo per il raccordo degli attuali otto Poli abruzzesi che riuniscono, a loro volta, oltre 700 imprese, ha affermato che sarà importante indirizzare le attività di ciascun dominio verso una “crescita inclusiva, che tenga conto, cioè, dell’apertura verso nuove realtà e verso gli altri Poli, perché solo massimizzando le esperienze e dialogando tra voi – ha suggerito l’Assessore – potrete essere realmente competitivi”. Castiglione ha poi anticipato che presto la Regione bandirà altri avvisi per implementare gli attuali domini e metterà a sistema tutte le risorse disponibili per sostenere ulteriormente le imprese aggregate in Poli o Contratti di rete, dai FAS ad Abruzzo 2015 passando per “l’attrazione” di eventuali nuove risorse comunitarie. “Che la politica industriale che questa Giunta ha messo in campo vada da sempre nella direzione del sostegno all’aggregazione – ha ricordato l’Assessore – è ormai chiaro a tutti. Per quanto riguarda i Poli, in particolare – ha ribadito Castiglione – la strategia regionale, come ben sapete, li identifica come strutture di coordinamento sinergico tra i diversi attori del processo innovativo caratteristico di uno specifico dominio tecnologico e applicativo e di messa a disposizione di servizi ad alto valore aggiunto e di infrastrutture per l’innovazione. Per questo – ha concluso – anche la programmazione futura li riterrà interlocutori privilegiati e destinatari di fondi e azioni di sostegno”. Il presidente di Abruzzo Sviluppo, Rapini, entrando nel dettaglio della Piattaforma, ha dichiarato che “sarà il luogo per definire rapporti interistituzionali, non solo a livello regionale, ma anche con Roma e con Bruxelles, nonché il punto di partenza per trovare soluzioni ai problemi comuni, come può essere la difficoltà di accesso al credito o di negoziazione con i diversi pubblici di riferimento”. Nelle prossime riunioni i rappresentanti dei Poli d’Innovazione esprimeranno i nominativi dei delegati a rappresentarli all’interno del Patto per lo Sviluppo, sia in seno alla Consulta regionale per lo Sviluppo, sia presso l’Unità per le Aree e le situazioni di Crisi.

12 ottobre 2011 0

Morte sospetta di ritorno dal pronto soccorso, autopsia sul corpo di un 60enne

Di redazione

E’ stato trovato cadavere davanti al pianerottolo della sua abitazione, disteso in una pozza di sangue. Si tratta di C.R. 60 anni di Pontecorvo sul cui corpo, in queste ore, si sta svolgendo una autopsia nell’obitorio di Cassino. L’uomo era di ritorno dall’ospedale Del Prete dove si era recato per farsi controllare dai medici del pronto soccorso. Si ipotizza che nel rincasare sia stato colto da un malore, forse un infarto, e nel cadere abbia riportato una profonda ferita da cui è sgorgato del sangue. Per avere certezza sull’accaduto, la procura di Cassino ne ha disposto l’autopsia. Er. Amedei

12 ottobre 2011 0

Il presidente dei Verdi Lazio sull’aeroporto a Frosinone: “Uscita Camera di Commercio di Frosinone conferma inutilità progetto”

Di admin

Dall’ufficio stampa del gruppo Verdi – Regione Lazio riceviamo e pubblichiamo: «Con l’uscita di scena della Camera di Commercio di Frosinone dall’affare aeroporto, notizia che non è stata commentata dal “partito del volo a tutti i costi”, precipita questo infausto progetto. – afferma il Presidente dei Verdi del Lazio Nando Bonessio – Evidentemente la raffica di pareri negativi da parte di Enav, Enac e i ministeri della Difesa e dei Trasporti devono aver aperto una breccia in quello che sembrava un quadro granitico a livello locale che puntava su un presunto sviluppo, fatto di opere inutili e di cemento. E l’ipotesi d’uscita della Camera di Commercio non è cosa da poco visto che la stessa detiene circa il 27% delle azioni, quindi 1,24 milioni di euro del capitale sociale della Società Aeroporto di Frosinone». Su questa che è una vera e propria batosta finanziaria al progetto, che perde così ulteriormente di credibilità economica, tutta la politica pro- aeroporto tace da oltre 24 ore. Come Verdi aspettiamo di verificare cosa tenterà di fare il partito pro aeroporto e nel frattempo verremmo offrire al dibattito sullo sviluppo del frusinate alcuni spunti di riflessione. «Non sarebbe più utile per uno sviluppo del territorio investire il denaro ora destinato, sulla carta, al trasporto pubblico – magari con una fermata a Frosinone dei treni ad alta velocità e per i treni pendolari – al fine di facilitare gli spostamenti tra il capoluogo e la Capitale? – si domanda Enzo Pirazzi, portavoce dei Verdi di Frosinone – Non si potrebbero sviluppare forme di turismo sostenibile integrando l’offerta turistica della Capitale con quella del frusinate? Non si potrebbe incentivare quelle forme di economia rispettose del territorio come i prodotti tipici propri di un’agricoltura di qualità? Non si potrebbero sviluppare dei poli tecnologici sulle rinnovabili che compensino la crisi dei poli industriali?» Queste sono solo alcune delle opzioni possibili, ma temiamo che si tratti di politiche non troppo appetibili agli appetiti di una certa politica vorace che si “sfama” solo con i grandi, e inutili, appalti. – Conclude Bonessio.

12 ottobre 2011 0

Torna il QOLL Festival, l’oscar del giornalismo on line

Di admin

Il 12 e il 13 ottobre 2011, a San Benedetto del Tronto (Ap), l’associazione I.P.I – Imprese promozione Italia e l’IIRIS (Istituto italiano ricerca informazione statistica) presenteranno la seconda edizione del Festival dei Quotidiani Online Locali (QOLL Festival), il concorso nazionale a cui prenderanno parte le migliori sedici realtà giornalistiche locali italiane presenti nel web, selezionate da Gianni Rossetti (Presidente dell’Ordine dei giornalisti Regione Marche) e da un team di esperti del settore.

«Saranno rappresentate otto regioni italiane, dal Piemonte alla Sicilia passando per la Toscana, la Puglia e la Campania – dichiara il presidente del QOLL Festival Luigi Cava – l’Italia dei quotidiani on line locali si incontrerà per mostrare la voce dei propri territori. Definirei encomiabile il lavoro svolto dal direttore artistico e dal suo staff».

Da quest’anno, sono state introdotte due nuove categorie al festival, il Premio giuria popolare e il Premio della stampa, portando così a sei le premiazioni (tra le quali miglior veste grafica, miglior articolo, miglior sezione editoriale e migliore usabilità del sito) allo scopo di individuare le “migliori tastiere” del panorama giornalistico on line. La giuria sarà composta tra gli altri dal sindaco di San Benedetto Giovanni Gaspari, e dal vincitore della passata edizione del festival, Domenico Vecchio, direttore di agrigentooggi.it, mentre come ospite d’onore ha confermato la sua presenza il telecronista di SkySport Maurizio Compagnoni, sambenedettese doc.

La lista dei 16 finalisti comprende: www.tiellephoto.it (Veneto), www.giulianovanews.it (Abruzzo), www.mezzostampa.it (Campania), www.ilcapoluogo.it (Abruzzo), www.pisanotizie.it (Toscana), www.gofasano.it (Puglia), www.sanremonews.it (Liguria), www.targatocn.it (Piemonte), www.giglionews.it (Toscana), www.galatina.it (Puglia), www.livesicilia.it (Sicilia), www.gravinalife.it (Puglia), www.cronachemaceratesi.it (Marche), www.mentelocale.it (Liguria), www.rivieraoggi.it (Marche), www.messinasportiva.it (Sicilia).

Il festival rappresenta un’occasione d’incontro per approfondire alcune delle tematiche più care al giornalismo multimediale. In particolare il programma della due giorni prevede un convegno sul crowd founding, un innovativo strumento di finanziamento per le testate online, e un seminario sul rapporto fra la stampa cartacea e online, indagine condotta dall’IIRIS.

L’invito alla partecipazione è rivolto a chiunque “ perché – come ricorda il presidente dell’IIRIS Camillo Di Monte – sarà un momento importante per l’approfondimento di quella informazione on-line che ormai da qualche anno sta prepotentemente imponendosi all’attenzione del cittadino”.

Giovedì, prima della premiazione finale per i giornalisti ospiti del Qoll Festival è previsto anche un press tour tra Ascoli e Monteprandone. Nel capoluogo piceno, in mattinata ci sarà un incontro-dibattito nella bellissima cornice del restaurato Forte Malatesta con visita alla mostra “Donne, storie di merletti e di antiche tradizioni”. Un momento quindi non solo di studio del giornalismo libero e di qualità, ma anche una vetrina di promozione e valorizzazione del patrimonio culturale ed enogastronomico del Piceno.

12 ottobre 2011 0

Lo stato dell’arte 9, al Palazzo Arnone di Cosenza dal 13 al 15 ottobre

Di admin

Dal 13 al 15 ottobre 2011, si svolgerà a Cosenza, Palazzo Arnone, sede della Soprintendenza per i Beni Storici, Storici ed Etnoantropologici della Calabria, LO STATO DELL’ARTE 9, congresso annuale dell’IGIIC (Gruppo Italiano International Institute for Conservation). L’IIC è un’organizzazione internazionale con sede a Londra, fondata nel 1950 e conta ormai migliaia di soci in 75 paesi. Dopo Torino, Genova, Palermo, Siena, Cremona, Spoleto, Napoli e Venezia l’importante manifestazione giunge a Cosenza. L’iniziativa si pone come obiettivo la diffusione del sapere e delle metodologie nel campo del restauro dei beni storici ed artistici. Apriranno i lavori del Congresso, giovedì 13 ottobre 2011, alle ore 9,30: Lorenzo Appolonia, presidente IGIIC; Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Calabria; Mario Occhiuto, sindaco di Cosenza; Gerardo Mario Oliverio, presidente Provincia di Cosenza; Francesco Prosperetti, Direttore Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Calabria; Gino Mirocle Crisci, Preside Facoltà Scienze Matematiche Fisiche e Naturali dell’Università della Calabria e Mario Caligiuri, assessore alla Cultura Regione Calabria. L’evento si svolge con il contributo dell’Università della Calabria, con la collaborazione della Soprintendenza per i Beni Storici Artistici ed Etnoantropologici della Calabria e della Nova Ars Restaurandi, con il patrocinio della Regione Calabria Assessorato alla Cultura, della Provincia di Cosenza e del Comune di Cosenza.

Programma “Lo Stato dell’Arte 9” GIOVEDÌ 13 OTTOBRE 08.30 APERTURA SEGRETERIA ED ACCOGLIENZA 09.30 / 10.00 Apertura Lavori Benvenuto dell’IGIIC IGIIC – Lorenzo Appolonia Benvenuto da parte di: Fabio De Chirico, Soprintendente per i Beni Storici, Artistici ed Etnoantropologici della Calabria Mario Occhiuto, Sindaco della Città di Cosenza Gerardo Mario Oliverio, Presidente della Provincia di Cosenza Francesco Prosperetti, Direttore Regionale Soprintendenza Beni Culturali Calabria Gino Mirocle Crisci, Preside della Facoltà Scienze Matematiche, Fisiche Naturali, Università della Calabria Mario Caligiuri, Assessore Cultura Regione Calabria Ricerche e studi applicati Chairman: Lorenzo Appolonia, Gianluca Nava 10.00 / 10.20 EFFICACIA E DURABILITÀ DI TRATTAMENTI A BASE DI BIOSSIDO DI TITANIO APPLICATI A SUPERFICI LAPIDEE Carla Giovannone, Loredana Luvidi, Annamaria Mecchi, Silvia Rescic, Giancarlo Sidoti 10.20 / 10.40 CARUSELLI NELL’EDILIZIA STORICA CALABRESE. TECNICHE COMPOSITIVE E CARATTERISTICHE DEI MATERIALI Caterina Gattuso 10.40 / 11.00 UN CROCIFISSO BRONZEO DI FERDINANDO TACCA A GRANDEZZA NATURALE: TECNICA DI FUSIONE E MATERIALI Sandro Bellesi, Achille Bonazzi, Mario A. Lazzari, Curzio Merlo 11.00 / 11.20 DIBATTITO 11.20 / 11.40 COFFEE BREAK 11.40 / 12.00 LE TRECENTOVENTIQUATTRO INCISIONI RITRATTI DEI PITTORI CELEBRI DI CARLO LASINIO. DEACIDIFICAZIONE CON NANOTECNOLOGIE E RINFORZO STRUTTURALE SU TAVOLO A BASSA PRESSIONE Gabriele Coccolini, Rodorico Giorgi, Sara Micheli, Giovanna Poggi, Maria Rizzi 12.00 / 12.20 STANDARDIZZAZIONE DI STESURE PITTORICHE PER L’OTTIMIZZAZIONE DELLE TECNICHE SPETTROFOTOMETRICHE E GAS-CROMATOGRAFICHE Ulderico Santamaria, Fabio Morresi, Francesca Romana Cibin, Claudia Aguzzi 12.20 / 12.40 UN SISTEMA INTEGRATO DI DIAGNOSI PER LA PREVENZIONE DEL RISCHIO BIOLOGICO IN AMBIENTI INDOOR: ALCUNI CASI STUDIO Cesira Pasquarella, Giovanna Pasquariello, Manuela Ugolotti, Elisa Saccani, Catia Moroni, Gianfranco Tarsitani, Roberto Albertini 12.40 / 13.00 DIBATTITO 13.00 / 13.30 PRESENTAZIONE POSTER Ricerche e studi applicati a cura di Giorgio Bonsanti 13.30 / 14.30 LUNCH Ricerche e studi applicati (continuazione) Chairperson: Giovanna Cassese, Guido Driussi 14.30 / 15.00 PRESENTAZIONE DEI LAVORI DELLE TESI a cura di Lorenzo Appolonia con la partecipazione della Fondazione Paola Droghetti: Vincenzo Ruggieri e Lia Piccolella 15.00 / 15.20 PROBLEMI DI MUSEALIZZAZIONE DEI PARAMENTI LITURGICI E NUOVE SOLUZIONI. SUPPORTI ESPOSITIVI PER PIANETE Silvia Checchi 15.20 / 15.40 VETRINE ESPOSITIVE. PROBLEMATICHE, USO E CONTROLLO DI SISTEMI ATTIVI DI STABILIZZAZIONE DEL MICROCLIMA. Elisabetta Giani, Ida Anna Rapinesi 15.40 / 16.00 RILIEVO DIGITALE A “LUCE STRUTTURATA”: L’USO DI UNA TECNOLOGIA DI PROTOTIPAZIONE RAPIDA INDUSTRIALE PER LA RICOSTRUZIONE DI UN CRATERE BRONZEO DEL VI SEC. A.C. Alessandro Danesi, Silvia Gambardella 16.00 / 16.20 IL PROGETTO D’INTERVENTO ED IL RESTAURO DEL CRATERE TRIPODE DA TREBENIŠTE DEL MUSEO NAZIONALE DI BELGRADO Marina Angelini, Olimpia Colacicchi 16.20/16.40 DIBATTITO 16.40 / 17.00 COFFEE BREAK 17.0 0/17.20 NUOVO RUOLO DEL RESTAURATORE AL SERVIZIO DELLE FORZE DI SOCCORSO NELLA GESTIONE DELLE EMERGENZE Roberta Bianchi, Maria Concetta Capua 17.20/17.40 IL PROGETTO DI MANUTENZIONE DELLE OPERE D’ARTE CONTEMPORANEA A GIBELLINA Antonio Rava 17.40/18.00 JOHN BOCK MIEN GRIBBOHM WIEN: ANALISI E DOCUMENTAZIONE DI UN’INSTALLAZIONE COMPLESSA Barbara Ferriani, Alessandra Guarascio, Iolanda Ratti 18.00/18.20 CASA BALLA E IL SUO STUDIOLO: STUDIO, RESTAURO E CONSERVAZIONE Grazia De Cesare, Paola Iazurlo, Giancarlo Sidoti 18.20/18.40 DIBATTITO 19.00 / 20.30 ATTIVITÀ SOCIALE ( visita alla Pinacoteca Galleria Nazionale di Palazzo Arnone, visita al MAB e Centro Storico)

VENERDÌ 14 OTTOBRE Problematiche d’intervento Chairman: Giorgio Bonsanti, Rolando Ramaccini 9.00 / 9.20 IL PRESEPE RIVELATO. INTERVENTO CONSERVATIVO DEL GRANDE PRESEPE IN SUGHERO E LEGNO DEL XVIII SECOLO Maria Rosalia Carotenuto, Rossella Licciardi, Giuseppe Milazzo, Maria Francesca Mulè, Daniele Pasta, Valeria Rosselli,Valeria Patrizia Li Vigni 9.20 / 9.40 IL RESTAURO DELL’ORGANO A CANNE COSTRUITO DA GIOVANNI BATTISTA ANTEGNATI NEL 1555 E UBICATO NELLA CHIESA DI SANTO SPIRITO A LODI Claudio Bonizzi, Paolo Mariani 9.40 / 10.00 LE DECORAZIONI DI EMILIO IUSI A SANTA TERESA. NUOVE SOLUZIONI PER UN CONFRONTO Gianluca Nava, Flavia Gazineo, Fabio De Chirico, Attilio Onofrio, Valentina Cosco, Gino Mirocle Crisci, Domenico Miriello 10.00 / 10.20 LA MADONNA DI SEMINARA. IL RESTAURO Guido Sante, Mantella Giuseppe, De Chirico Fabio, Ridolfi Stefano, Carocci Ilaria 10.20 / 10.40 DIBATTITO 10.40 / 11.00 COFFEE BREAK 11.00 / 11.20 IL RESTAURO DEL GESSO “CROCEFISSIONE-DEPOSIZIONE” DI AUGUSTO PEREZ Giovanna Cassese, Augusto Giuffredi, Antonella De Biasio 11.20 / 11.40 IL CANCELLO MONUMENTALE DELLA BANCA D’ITALIA. L’INTERVENTO DI RESTAURO COME OCCASIONE DI CONOSCENZA Libero Corrieri, Luciano Formica, Davide Formica, Vittoria Castoldi 11.40 / 12.10 MONTAGGIO MECCANICO DI UN’OPERA INEDITA DI LUCIO FONTANA Augusto Giuffredi, Claudia Rocchini 12.10 / 12.25 DIBATTITO 12.25 / 13.30 PRESENTAZIONE POSTER a cura di Lorenzo Appolonia e a seguire VISIONE LIBERA 13.30 /14.30 LUNCH Problematiche d’intervento Chairperson: Carla Bertorello, Achille Bonazzi 14.30 / 14.50 IL RESTAURO DELLA TUNICA DEL PROFETA MAOMETTO. INTERVENIRE SU UN’OPERA SACRA Alfonso Basile, Vincenzo Basile, Marina Zingarelli 14.50 / 15.10 ATTIVITÀ PILOTA PER LA CONSERVAZIONE PROGRAMMATA DEI BENI CUSTODITI PRESSO IL NATIONAL MUSEUM OF GHANA IN ACCRA. LA COLLEZIONE DELLE SPADE RITUALI ASHANTI Anna Arcudi, Massimiliano Massera, Giorgia Sciutto 15.10 / 15.30 S. EUGENIO A MILANO, 120 MQ DI PULITURA AD AGAR AGAR Marilena Anzani, Leonardo Borgioli, Alfiero Rabbolini, Andrea Toniutti 15.30 / 15.50 PER UN APPROCCIO AL RESTAURO CHE DISTINGUE TRA INVECCHIAMENTO E DEGRADO: IL CASO DEL TELAIO COLLABORANTE PER UN DIPINTO DI FRANCESCO BASSANO Antonio Zaccaria, Paolo Bensi 15.50 /16.10 DIBATTITO 16.10 / 16.30 PRESENTAZIONE POSTER a cura di Carla Bertorello 16.30 / 16.45 COFFEE BREAK 16.45 / 18.30 ASSEMBLE ANNUALE SOCI IGIIC 20.00 CENA SOCIALE

SABATO 15 OTTOBRE Problematiche d’intervento (continuazione) Chairman: Lorenzo Appolonia, Antonio Rava 9.00 / 9.20 “SOLUZIONI” PER IL DESCIALBO Pier Franco Nicola, Paolo Bovo, Valeria Moratti 9.20 / 9.40 GEL DI AGAR PER LA PULITURA DI MANUFATTI IN GESSO Antonella Tumminello, Erminio Signorini 9.40 / 10.00 I DIPINTI MURALI DI GUIDO CADORIN NEL MONUMENTO ALLA VITTORIA DI BOLZANO Lucia Bassotto, Stefano Filippi, Francesco Rizzi, Roberta Giorio, SzalayPàlma 10.00 / 10.20 TRA ‘CONSERVAZIONE E DISTRUZIONE’: PROBLEMI DI RECUPERO DELLE FACCIATE SGRAFFITE DI PIAZZA DEL MERCATO A SPOLETO Rolando Ramaccini, Maria Antonietta Santoni 10.20 / 10.40 DIBATTITO 10.40 / 11.00 COFFEE BREAK Conservazione preventiva 11.00 / 11.20 I DEPOSITI DEL MUSEO DELL’OPERA DI ORVIETO: STUDIO CONSERVATIVO E PROPOSTE DI ALLESTIMENTO. LA SCHEDA COLLEZIONE COME SOLUZIONE DELLE PROBLEMATICHE CORRELATE ALLO STUDIO ED ALLA SALVAGUARDIA DI COLLEZIONI COSPICUE DI BENI CULTURALI Mariarosaria Di Napoli, Laura Rivaroli, Roberta Talone, Alessandra Cannistrà, Bianca Fossà, Elisabetta Giani, Annamaria Giovagnoli, Maria Pia Nugari, Elena Ruschioni, Marisol Valenzuela 11.20 / 11.40 LA CAPPELLA DI SAN BERNARDO NELL’ABBAZIA DI CHIARAVALLE: MONITORAGGIO DELL’INTERVENTO A DIFESA DELL’ACQUA NELLE MURATURE E A MIGLIORAMENTO DELLE CONDIZIONI MICROCLIMATICHE Massimo Valentini, Giuseppe Stolfi 11.40 / 12.00 DIBATTITO 12.00 / 13.00 CHIUSURA LAVORI – PREMIAZIONE MIGLIOR TESI – RINGRAZIAMENTI E SALUTI POSTER Ricerche e studi applicati PRIME OSSERVAZIONI SULLA TECNICA ESECUTIVA NELLE TELE DEI “CAMPI” Achille Bonazzi, Francesca Campana, Mario A. Lazzari, Curzio Merlo I PRESEPI POLIMATERICI SICILIANI: TECNICA E MATERIALI COSTITUTIVI Mauro Sebastianelli, Roberta Campo, Franco Palla IL COFANETTO NUZIALE IN MATERIALE EBURNEO DELLA GALLERIA REGIONALE DI PALAZZO ABATELLIS A PALERMO. STUDIO PER L’ATTRIBUZIONE E LA CONSERVAZIONE Gabriele Ciaccio, Angela Lombardo PIGMENTI DI ORIGINE ARTIFICIALE IL BIANCO DI TITANIO, ARTISTI A CONFRONTO J. S. SARGENT “CAFE’ SULLA RIVA DEGLI SCHIAVONI” P. PICASSO “ FIGURA CUBISTA” S. Bruni , G. Maino, C. Vaccaro e L. Volpe TECNICA ESECUTIVA E MATERIALI COSTITUTIVI NELLA SCULTURA LIGNEA TEDESCA DELLA VAL FORMAZZA Maria Letizia Amadori , Sara Barcelli , Serena Della Ferrera, Mauro Sebastianelli METODOLOGIE INTEGRATE PER LA RICOSTRUZIONE FUNZIONALE E MORFOLOGICA DEI MAGAZZINI ROMANI NEL SITO ARCHEOLOGICO DI PORTUS Franco Gugliermetti, Fabio Bisegna, Evelyne Bukowiecki, Laura Monti, Francesca Laudani PROGETTO ESECUTIVO DI RESTAURO DELLA BRIGANTINA DI ROCCA MONTIS DRAGONIS (MONDRAGONE – CE). LE NUOVE METODOLOGIE DI RESTAURO CON AUSILIO DEL LASER PER LA CONSERVAZIONE DI UN REPERTO POLIMATERICO Maurizio Avella, Gennaro Gentile, Marianna Musella, Francesca Sogliani, Brunella Gargiulo, Antonella De Biase, Martina Russino VALUTAZIONE DELL’EFFICACIA DI TRATTAMENTI CONSERVATIVI A BASE DI SILICATO DI ETILE SU PIETRA ARENARIA: IL CASO DELLA CINTA MURARIA DI CASTIGLIONE DI PALUDI (CS) Davide Melica, Loredana Matera, Mariagrazia Dilillo, Silvana Luppino, Giuseppe Lanza, Giovanni Riccardi, Angela Calia ALLA RICERCA DI TRACCE DI POLICROMIA SULLA STATUARIA CLASSICA Fabrizio Paolucci, Pietro Baraldi, Paolo Zannini I DOCUMENTI D’ARCHITETTURA COME STRUMENTO DI LAVORO E PATRIMONIO ARCHIVISTICO DA CONSERVARE. UN PROGETTO DI RESTAURO PER LA CONOSCENZA DELLE PROBLEMATICHE INERENTI LE TIPOLOGIE DELLE CARTE E LA CONSERVAZIONE DEI GRANDI PATRIMONI CARTACEI Anna Rita Formoso, Angela Lombardo, Paolo Dotti Problematiche d’intervento LA REALIZZAZIONE DEI SUPPORTI IN CARBONIO PER LE VOLTE CROLLATE DELLA BASILICA SUPERIORE DI ASSISI Antonio Iaccarino Idelson, Carlo Serino PROBLEMATICHE DI PRONTO INTERVENTO: LE STATUINE MINIATURISTICHE DI EBLA (TELL MARDICH, SIRIA) Chiara Maria Omodei Zorini METOTI APPLICATIVI E TECNICHE ADOTTATE NEI RESTAURI SUGLI ARREDI SCULTOREI URBANI E DEI GIARDINI STORICI Isidoro Castello INTERVENTO DI RESTAURO SU AFFRESCHI E DECORAZIONI A STUCCO DI ZELOTTI E RUBINI A PALAZZO VALMARANA-BRAGA DI ANDREA PALLADIO Fortuna Mariniello, Giulio Chiodi TASSIDERMIA E RESTAURO. L’ELEFANTE DI VILLA SAVOIA A ROMA E ALTRI ANIMALI Stefania Caramanna, Paola Cosentino, Maria Labriola IL RESTAURO DELLE ANFORE PANATENAICHE DEL MUSEO ETRUSCO DEI MUSEI VATICANI Fabiana Francescangeli, Maurizio Sannibale, Ulderico Santamaria RENDE (CS) CHIESA DI SAN MICHELE ARCANGELO. IL RESTAURO DEL SOFFITTO IN LEGNO DIPINTO DI CRISTOFORO SANTANNA. NUOVE APPLICAZIONI DEI GEL RIGIDI DI AGAR-AGAR Serena Bavastrelli, Ambra Di Trapani, Rosalba Gambino L’ORATORIO DEI SS. ELENA E COSTANTINO DI PALERMO. RESTAURI E SPERIMENTAZIONE DI NUOVI SUPPORTI PER AFFRESCHI STACCATI Serena Bavastrelli, Marta Giuseppina Ebbreo IL MONUMENTO ALL’UNITÀ D’ITALIA DI CORTALE: PROBLEMATICHE E SOLUZIONI PER IL RESTAURO DI UN’OPERA POLIMATERICA Alessandra Mamone, Alessandro Gori NUOVO METODO D’INTEGRAZIONE PITTORICA SUI MANUFATTI CON DORATURA A GUAZZO Giuseppe Traina UN INTERVENTO DI RESTAURO TESSILE: PROBLEMATICHE DI REINTEGRAZIONE Simonetta Portalupi ESPERIENZA DI MINIMO INTERVENTO. IL RESTAURATORE NEL CONTESTO DELLA CRISI ECONOMICA:INTERVENTI SEMPLIFICATI, STUDIATI E MIRATI Davide Parazzi IL RILIEVO LIGNEO RAFFIGURANTE “LA TRINITÀ CHE INCORONA LA VERGINE” DELLA CHIESA DI SANTA MARIA DELLA GRAZIA DI LECCE: PROBLEMATICHE D’INTERVENTO E MUSEALIZZAZIONE Brizia Minerva, Ianuaria Guarini, Gaetano Martignano BENI ECCLESIASTICI E VALORIZZAZIONE Maria Teresa Sorrenti MONUMENTO FUNEBRE DI PAPA SISTO IV DELLA ROVERE Sante Guido, Mantella Giuseppe, Gabrielli Nazareno Conservazione preventiva L’APPROCCIO BIOLOGICO A SUPPORTO DEGLI INTERVENTI CONSERVATIVI Rosanna Piervittori, Sergio E. Favero-Longo, Claudia Gazzano, Valeria Bianciotto, Anna Fusconi, Mariangela Girlanda, Erica Lumini, Marta Vallino CRESCITA BIOLOGICA SU MANUFATTI ARTISTICI: PER UNA DIAGNOSTICA FUNZIONALE ALL’INTERVENTO CONSERVATIVO Claudia Gazzano, Sergio E. Favero-Longo, Mariangela Girlanda, Annamaria Giovagnoli, Rosanna Piervittori MULTIPURPOSE DIGITAL ARCHIVE: CONSERVARE UN ARCHIVIO, PRESERVARLO E PROIETTARLO NEL FUTURO Lorenzo Moretti LA “SCATOLA” SUL PASSATO: ARCHITETTURE PER CONSERVARE E INTERPRETARE L’ARCHEOLOGIA Aldo R. D. Accardi “AUTOMI” PER LA VALUTAZIONE DI SOSTENIBILITA’ NEI PROGETTI OPERATIVI PER LA VALORIZZAZIONE DEI BENI CULTURALI Franco Gugliermetti, Valerio Lombardi APPLICAZIONE DI UNA SEMPLICE METODICA PER LA CONSERVAZIONE DI MANUFATTI TESSILI. TELAI AD INCASTRO PER UN “CONSOLIDAMENTO” SOFT Silvia Checchi TRE CASI DI STUDIO SUL MONITORAGGIO DI SHOCK, VIBRAZIONI E CONDIZIONI MICROCLIMATICHE NEL TRASPORTO DI OPERE D’ARTE Elisabetta Giani, Massimo Corsetti, Alessandra Andresen QUANDO LE NUOVE TECNOLOGIE APPORTANO PROGRESSI LA REVISIONE DEL RESTAURO DELLE PITTURE MURALI DELL’IPOGEO DEGLI AURELI Stella Cascioli, Barbara Mazzei, Maria Gigliola Patrizi Esempi di progettazione interdisciplinare IL PROGETTO “SALVAGUARDIA DELLE BIBLIOTECHE DEL DESERTO” IN MAURITANIA Alessandro Giacomello L’ILLUMINAZIONE DEL COMPLESSO DEL COMPLESSO DI BETLEMME DEL SACRO MONTE DI VARALLO Elena De Filippis, Marco Montani,Elena Bellazzi, Pietro Dalla Nave, Andrea Selene

12 ottobre 2011 0

La Guardia di Finanza sequestra 26mila munizioni illecitamente detenute in un’armeria

Di admin

I finanzieri della Compagnia Guardia di Finanza di Frosinone, all’esito di capillari controlli effettuati su alcune armerie ubicate nella provincia di Frosinone, hanno individuato e sottoposto a sequestro circa 26.000 munizioni calibro 12 detenute in eccesso rispetto alla licenza prefettizia, da un’armeria di Ceccano.

I controlli effettuati in collaborazione con personale dei Vigili del fuoco, rientrano in un apposito programma disposto dal Prefetto di Frosinone Dott. Maddaloni e coordinato dal Questore Dott. De Matteis, finalizzato a verificare il rispetto delle prescrizioni di pubblica sicurezza in un settore economico particolarmente a rischio.

Nel caso sopra enunciato, il titolare dell’armeria, in virtù delle caratteristiche e delle dimensioni dei locali, della posizione ove era ubicata la rivendita e delle misure di sicurezza adottate, era stato autorizzato dalla locale Prefettura alla detenzione di un quantitativo limitato di polvere attiva e di un numero assai contenuto di munizioni, ciò nonostante le fiamme gialle hanno rinvenuto circa 26.000 cartucce in eccesso.

Per tale motivo dette munizioni venivano immediatamente sottoposte a sequestro e concentrate presso idoneo deposito giudiziario, mentre il titolare della rivendita è stato denunciato all’A.G. di Frosinone per detenzione illegale di munizioni ed inosservanza delle prescrizioni dell’Autorità di P.S..

I controlli sono proseguiti anche presso altre armerie della provincia rilevando ulteriori violazioni di natura amministrativa e, grazie al coordinamento del Questore De Matteis ed alla collaborazione di tutte le forze di polizia, proseguiranno presso tutti gli esercizi della specie.

12 ottobre 2011 0

Sorpresa a rubare biancheria intima in un centro commerciale, arrestata 20enne

Di admin

I Carabinieri della Stazione di Lanciano hanno tratto in arresto una 20enne del luogo, già nota all’Ufficio per un pregresso pregiudizio di polizia, poiché sorpresa dal titolare di un negozio di abbigliamento, sito all’interno del Centro Commerciale “La Fontana”, mentre asportava biancheria intima, previa rimozione dell’adesivo antitaccheggio. Il commerciante notando quanto stesse accadendo ha contattato immediatamente il 112 richiedendo l’intervento dei militari. Effettivamente dalla borsa fuoriusciva una maglia e della biancheria intima subito prima asportata da alcuni scaffali. La ragazza De Rosa Angela, dopo le formalità di rito, è stata processata con il rito direttissimo innanzi l’Autorità Giudiziaria di Lanciano che le ha comminato la pena di mesi 5 di reclusione e 120 euro di multa.

12 ottobre 2011 0

Inps, domande online anche per le pensioni

Di admin

Anche le domande di pensione e delle principali prestazioni previdenziali ed assistenziali possono essere presentate online. A decorrere dal 30 settembre 2011 è stata infatti attivata la modalità di presentazione telematica in via esclusiva di tali domande. Come sempre, è previsto un periodo transitorio, durante il quale le prestazioni potranno continuare ad essere richieste con le modalità tradizionali, che terminerà il 31 gennaio 2012. La circolare n. 131 del 10 ottobre 2011 elenca le domande per le quali è stata attivata la modalità di presentazione telematica a partire dal 30 settembre:

a) Ricostituzioni  supplementi  assegni familiari  ricostituzioni documentali  ricostituzioni contributive  ricostituzioni reddituali b) Pensioni di anzianità e vecchiaia c) Assegni sociali d) Pensioni/assegni di invalidità e inabilità (esclusi quelli di invalidità civile, cecità civile, sordità civile che sono già telematizzati) e) Pensioni ai superstiti – reversibilità   La presentazione di tali domande deve essere effettuata attraverso uno dei seguenti canali:

· Web – avvalendosi dei servizi telematici accessibili direttamente dal cittadino · tramite PIN attraverso il portale dell’Istituto, www.inps.it; · telefono – contattando il contact center integrato, al numero verde 803164; · patronati e tutti gli intermediari dell’Istituto – usufruendo dei servizi telematici offerti dagli stessi.

Il processo di digitalizzazione delle domande di prestazione, che porterà al suo completamento alla totale telematizzazione dei servizi, avviene con gradualità per ciascun servizio, assicurando un periodo transitorio durante il quale le consuete modalità di presentazione continuano comunque ad essere in vigore per permettere la più ampia informazione e divulgazione delle novità riguardanti la presentazione delle domande mediante la modalità telematica. Il periodo transitorio per le domande di pensione e delle principali prestazioni previdenziali ed assistenziali durerà fino al 31 gennaio 2012, per cui dal 1° febbraio 2012 le domande potranno essere presentate esclusivamente per via telematica.

12 ottobre 2011 0

Sequestrati dai finanzieri articoli d’abbigliamento e pelletteria, apparati audio e video palesemente contraffatti

Di admin

La Tenenza della Guardia di Finanza di Ortona ha sequestrato centottanta articoli tra capi di abbigliamento e pelletteria (borselli, portafogli e cinture) riproducenti le effigie di noti marchi presenti sul mercato, nonché CD musicali e films in DVD.

L’attività repressiva, rientrante nell’alveo dei controlli sul territorio a tutela della legalità, è stata rivolta ancora una volta nei confronti di cittadini extracomunitari che si riversano solitamente lungo il mare tra i comuni di Francavilla ed Ortona, gli stessi, alla vista dei finanzieri, si sono prontamente dileguati tra le vie affollate del centro e della statale adriatica.

Tra la merce sequestrata, sono stati rinvenuti per lo più CD musicali e films in DVD, nonchè capi di abbigliamento recanti griffe contraffatte di Gucci, Burberry, Louis Vuitton, Fendi ecc.

Il risultato di servizio, ha confermato l’elevatissimo livello di attenzione della Guardia di Finanza nei confronti della lotta al falso d’autore, sempre più presente nei mercati delle città italiane.

Il Comando Provinciale di Chieti fino ad oggi ha eseguito 47 controlli in materia di marchi contraffatti e pirateria audiovisiva, denunciando all’A.G. nr. 47 persone e sequestrando nr. 2.980 articoli recanti marchi contraffatti .