Giorno: 21 ottobre 2011

21 ottobre 2011 0

Cappio al collo del gatto del consigliere comunale di Cassino Igor Fonte

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Un cappio al collo al gatto del consigliere comunale di Cassino Igor Fonte. A salvare ieri la vita al felino è stata la madre del rappresentante di maggioranza che ha notato l’animale fuggire con una corda al collo lunga circa tre metri. Rincorrendolo nel giardino di casa dei vicini, è riuscito a liberarlo mentre già gli sanguinava la bocca portandolo ad un veterinario. Un episodio inquietante, quello denunciato al commissariato di polizia di Cassino dal consigliere comunale che lascia tanti interrogativi. Tra le ipotesi anche quella di un gesto intimidatorio per l’attività politica e sociale del giovane che, tra l’altro è anche presidente onorario dell’associazione Peppino Impastato. Ovviamente ogni ipotesi resta valida anche quella del dispetto o del gesto di uno squilibrato. Er. Amedei

21 ottobre 2011 0

Principato di Filettino, l’iter burocratico prosegue sotto la sorveglianza del Ministero

Di redazione

Filettino – L’iter burocratico per il Principato prosegue sotto la sorveglianza del Ministero Il Ministero degli Interni ha aperto un fascicolo di interesse sulla vicenda di Filettino dove, su proposta del sindaco Luca Sellari, è stato proclamato il Principato e si sta procedendo per perfezionare tutto l’iter burocratico. “Si tratta di una struttura autonoma che non ha nulla a che spartire con il Comune”. Specifica l’avvocato Taormina che segue tale procedura. “Quella del Principato nasce come una istituzione che si prefigge finalità di interesse pubblico e il rilancio del territorio amministrandone al meglio le risorse. Non stiamo infrangendo nessuna Legge – assicura Taormina – La Padania, del resto, ha fatto molto peggio. Abbiamo già una moneta, individueremo una targa automobilistica che affiancheremo a quella italiana, un inno, una bandiera e un Principe. E’ un modo per ribellarsi ad uno Stato che non funziona, ad una economia ridotta al minimo, ad una emarginazione dei territori non più sostenibile”. Ma il Principato già guarda all’espansione. “Chiederemo ai territori circostanti di aderire al Principato e, non le nascondo, che ci sono già accordi in tal senso”. Ermanno Amedei

21 ottobre 2011 0

Terremoto, scossa di magnitudo 2.1 in provincia di Roma

Di redazione

Una scossa sismica è stata avvertita in serata dalla popolazione in provincia di Roma. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Velletri, Lariano e Nemi. Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 18.38 con magnitudo 2.1. Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

21 ottobre 2011 0

“Tutti a casa”, dopo la Libia Obama dice basta alla guerra anche in Iraq

Di redazione

Finita la “campagna” di Libia e sembra volgere al termine anche quella irachena. Dopo l’uccisione di Gheddafi, e, quindi, l’annuncio della fine della guerra in Libia con tanto di incognita su quale futuro aspetta il paese africano, oggi Barack Obama ha anche annunciato la fine della guerra in Iraq. Dopo una spesa di circa mille miliardi di dollari e perdite umane per 4.480 soldati, il presidente degli Stati Uniti ha annunciato che entro il Capodanno, tutti i soldati americani torneranno in patria. Un 2011 che ha riservato importanti risultati per la guerra al terrorismo permettendo di decapitare il nemico numero uno degli Usa: Al Quaida. Con operazioni chirurgiche sono stati annientati i vetrici, da Osama Bin Laden allo yemenita Anwar al Awlaki, poi, ieri, Gheddafi, ucciso in una guerra nella quale gli Usa hanno fatto sostanzialmente da spettatori e coordinatori. Difficile dire se ha proclamare il “tutti a casa” sia stato un vero senso di vittoria e di “bonifica” dei territori dal terrorismo o la crisi che morde le caviglie a tutti, in particolare agli States. Ermanno Amedei

21 ottobre 2011 0

Consiglio comunale straordinario sulla Fiat a Torino, presente anche delegazione di Cassino

Di redazione

“Accogliamo con grande soddisfazione l’invito, che ci è stato rivolto dal presidente del Consiglio comunale di Torino, a partecipare ad una seduta straordinaria dell’Assise civica del capoluogo Piemontese.” Il Presidente del Consiglio comunale di Cassino, Marino Fardelli, presa visione dell’ordine del giorno in programma per la seduta consiliare straordinaria convocata dal Presidente del Consiglio Comunale di Torino il prossimo 28 novembre, ha immediatamente dato la propria disponibilità a partecipare. “Siamo orgogliosi e portiamo la massima attenzione – ha detto Fardelli – un tema molto sentito nel nostro territorio e nella città di Cassino in particolare. Abbiamo già iniziato a lavorare per arrivare preparati all’appuntamento del 28 novembre a Torino. Per essere operativi, infatti, sarà necessario trovare una sintesi tra tutte le forze politiche che compongono il Consiglio comunale. A tal proposito, quanto prima, convocherò i capigruppo consiliari per illustrare loro questa iniziativa e concordare la linea che il Consiglio comunale vorrà fare emergere, mettendo, davanti ad un problema che riguarda l’intera città, da parte gli steccati politici e ragionando con concretezza, anche alla luce degli ultimi avvenimenti che stanno interessando lo stabilimento Fiat di Cassino.”

21 ottobre 2011 1

Cassino alluvionata, i commercianti danneggiati si rivolgono alla Lega Consumatori

Di redazione

L’avvocato Isabella Marziale vicepresidente della Lega Consumatori comunica che alcuni cittadini, titolari di esercizi commerciali ed uffici, ubicati a Cassino in Via Gaetano Di Biasio, Via Cavour e Via Mazzini, si sono rivolti allo sportello dell’associazione per denunciare quanto accaduto nella giornata di giovedì 20 ottobre, in occasione del nubifragio che ha colpito la città di Cassino e per chiedere l’intervento dell’associazione, affinché si faccia portavoce delle loro lamentele. A causa dell’abbondante pioggia e della inefficienza della rete fognaria della città, alcuni negozi ed uffici hanno subito gravi allagamenti con perdita di ingenti quantità di prodotti, pertanto, i cittadini, alla luce dei fatti verificatisi, denunciano la mancanza di manutenzione, da parte del Comune, degli impianti di raccolta delle acque pluviali. Tutto ciò si evince chiaramente dalle fotografie inviate all’associazione, i tombini della zona, anziché raccogliere l’acqua, la rimettevano fuori, sulla strada, creando anche situazioni di pericolo per la circolazione. L’avv. Marziale, responsabile della Lega Consumatori, fatte proprie le istanze dei cittadini, sollecita gli enti preposti affinché intervengano immediatamente per evitare che, al prossimo temporale, si verifichino le medesime situazioni.. Si comunica, inoltre, a tutti coloro che volessero effettuare denuncie di disservizi o altro, che possono rivolgersi allo sportello di Via Appia Nuova n. 39 tel. 0776-1930227 o collegarsi sul sito www.legaconsumatorifrosinone.it

21 ottobre 2011 0

Ladro di biciclette, rumeno ruba la due ruote ad un 75enne

Di redazione

Nell’ambito dei servizi di controllo del territorio quotidianamente effettuati dall’arma, i carabinieri della stazione di Casalincontrada, nella mattinata di mercoledì 19, hanno tratto in arresto un cittadino rumeno di Ari. Questi poco prima si era impossessato di una bicicletta lasciata momentaneamente incustodita dal proprietario, un 75enne di Roccamontepiano che l’aveva appena appoggiata sul muretto di recinzione della propria abitazione. La vittima, appena accortasi del furto, ha notato il malfattore allontanarsi a bordo di un furgone ed ha quindi subito avvertito la centrale operativa del comando provinciale dei carabinieri. Immediatamente è stata attivata la pattuglia di zona che ha individuato il mezzo imponendogli l’alt sulla strada che collega Roccamontepiano a Casalincontrada. L’uomo è stato dichiarato in stato di arresto e la bici restituita al legittimo proprietario. Sul furgone, insieme all’arrestato, c’era la sua convivente, anche lei di origine rumena, che è stata denunciata per concorso nel furto.

21 ottobre 2011 0

I lavoratori della Gea di Cervaro pronti allo sciopero

Di redazione

Restano irrisolte le situazioni degli operatori ecologici della GEA SRL, azienda che effettua la raccolta dei rifiuti solidi urbani nel comune di Cervaro. I lavoratori – si legge in un comunicato redatto dall’A.S. la Cobas – lamentano il mancato pagamento degli straordinari e la carenza di igiene dei mezzi di trasporto utilizzati per la raccolta, oltre che il disinteresse del comune. L’A.S.La COBAS ha avviato le procedure previste dalla legge 146/90, per lo sciopero dei servizi pubblici, chiedendo al Prefetto di Frosinone di convocare le parti per esperire il tentativo di conciliazione. Se entro 10 giorni non saremo convocati si proclameranno una o più giornate di sciopero oltre ad eventuali sit-in davanti alla sede municipale, con il conseguente blocco dei servizi. I dipendenti sono stufi e ora dicono basta e chiedono alle istituzioni di prendere davvero parte in questa vicenda, per un’effettiva soluzione.

21 ottobre 2011 0

Pugni e calci ad un ausiliare del traffico, automobilista arrestato. La solidarietà del sindaco

Di redazione

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Giulianova questa mattina, sono intervenuti in Viale ORSINI allertati dalla Centrale Operativa che segnalava un giovane ausiliario del traffico aggredito da un automobilista all’altezza dell’Ufficio Postale. Giunti sul posto hanno trovato già un’ambulanza che aveva finito di curare Giulio Montese 40 anni di Giuilanova, per una ferita all’arcata sopracciliare sinistra e poco distante l’ausiliario con un evidente ematoma all’altezza dello zigomo inistro in evidente stato di shock. Alla vista dei carabinieri il MONTESE cercava di allontanarsi ma, i militari, richiamati dai numerosi testimoni che lo indicavano come l’autore della violenta e gratuita aggressione, lo hanno bloccato in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta presumibilmente all’alcol, e dopo paziente opera di convincimento riuscivano a farlo salire a bordo della gazzella conducendolo in caserma, e dopo attenta ricostruzione degli eventi veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la casa circondariale di Teramo. Il giovane ausiliario B.D. 21 anni è strato curato presso il locale Pronto Soccorso venendo riscontrato affetto da “trauma contusivo regione zigomatica sx e stato ansioso reattivo” con una prognosi di 12 giorni s.c. L’episodio ha destato particolare scalpore soprattutto dalle motivazioni cui è scaturita l’aggressione, futili e gratuite legate soprattutto allo stato di alterazione del MONTESE che comunque non può giustificare quel comportamento violento ed irriverente. “E’ un episodio assolutamente inqualificabile, di violenza gratuita”, afferma il sindaco Francesco Mastromauro. “L’aggressione subita da un lavoratore impegnato nel suo compito è stata vile e offende la città. Non posso che esprimere a nome mio, dell’Amministrazione e della cittadinanza tutta la solidarietà all’ausiliario aggredito, sperando che cose del genere non abbiano più a verificarsi. Nel contempo – conclude il sindaco – chiedo alle forze dell’ordine di intensificare i servizi di vigilanza, perché questi sono segnali da non sottovalutare”.

21 ottobre 2011 0

Meteo, perturbazione africana sul meridione d’Italia

Di redazione

Un’ulteriore perturbazione di origine africana interesserà domani le estreme regioni meridionali con fenomeni a carattere temporalesco. Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse, che prevede dalle prime ore di domani, sabato 22 ottobre, precipitazioni anche a carattere temporalesco sulle estreme regioni meridionali della nostra penisola, specie su Sicilia e settori ionici. I fenomeni saranno accompagnati da attività elettrica e raffiche di vento. Il Dipartimento della Protezione civile seguirà l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.