Amanda Knox e Raffaele Sollecito assolti dall’accusa dell’omicidio di Meredith Kercher

3 ottobre 2011 4 Di redazione

Al processo di Perugia Amanda Knox imputata per la morte di Meredith Kercher è stata giudicata dalla Corte d’Assise d’Appello di Perugia colpevole di rato di calunnia la condanna a tre anni di reclusione, e la assolve dal rato di omicidio perché il reato non sussiste e ne ordina l’immediata scarcerazione insieme al suo ex fidanzato Raffaele sollecito. In primo grado la statunitense era stata condannata insieme a Raffaele. Nel processo di secondo grado che si è cponcluso stasera, la procura aveva chisto un inasprimento delle pene fino all’ergastolo. Si chiude così una vicenda iniziata 1400 giorni fa e l’unico a pagare con 14 anni di carcere è Guedè il musicista già condannato in terzo grado.
Ermanno Amedei