Banda di ladri disarticolata e messa in fuga dai carabinieri

5 ottobre 2011 0 Di admin

Azione predatoria fallita per una banda di ladri che in piena notte ha messo a segno tre furti in due abitazioni ed in un esercizio commerciale situati in un centro dell’Alto Volturno.
La tempestiva segnalazione del furto consumato da parte di una vittima del reato, pervenuta alla Centrale Operativa del Comando Provinciale dell’Arma ha fatto scattare il piano di allarme previsto nei casi di specie, tant’è che una autoradio del Nucleo Radiomobile della Compagnia di Venafro intercettava una BMW ad andatura sospetta che viaggiava in direzione Venafro dall’Alto Volturno. Avvedutisi della presenza dell’Arma e della scarsa possibilità di poter conquistare l’impunità, gli occupanti della veloce autovettura, poi risultata rubata nel decorso luglio in Toscana, hanno repentinamente aumentato la propria andatura sino a Roccaravindola, ove i predatori hanno deciso di far perdere le loro tracce approfittando dell’oscurità lasciando la vettura sulla carreggiata e dileguandosi nelle campagne circostanti.
Con l’autoveicolo prontamente recuperato è stata anche rinvenuta la refurtiva asportata nel corso dei furti compiuti nel piccolo centro del Volturno che, è stata inventariata per essere restituita ai legittimi proprietari. Rilievi tecnico scientifici sono stati eseguiti per la ricerca di ogni elemento utile di indagine finalizzati ad individuare i malfattori, che nonostante le battute nella zona limitrofa all’abbandono, hanno fatto perdere ogni traccia.
E’ tuttavia il caso di sottolineare come la pronta attivazione del numero di emergenza dell’Arma abbia consentito il tempestivo e fondamentale intervento dei dispositivi preposti al controllo del territorio, che nonostante l’agguerrita scaltrezza dei predatori nella fuga, ha consentito tuttavia di determinare il fallimento l’azione criminosa.