Disabile abbandonata in auto, denunciata la madre. Parla una testimone

8 ottobre 2011 0 Di redazione

E’ stata denunciata per abbandono di incapace la madre di Castrocielo che, questa mattina, ha lasciato la figlia 18enne completamente disabile, chiusa all’interno di della sua auto in piazza Green a Cassino. La ragazza è accudita per l’intera settimana in un centro specializzato e solo il fine settimana è affidata alla madre. Una testimone ha così raccontato la scena accaduta questa mattina poco dopo le 9. “Ero vicina ai vigili urbani quando alcuni comemrcianti sono venuti a chiamrli perché avevano notato un ragazzino all’interno di una macchina bordò. In tanti ci siamo avvicinati a quell’auto e all’interno c’era quello che sembrava un ragazzino con i capelli corti che ciondolava con la testa. Quasi subito sono arrivati anche i carabinieri. Hanno provato a chiamarlo, a dirgli aaprire la portatiera dato che era chiusa ma lui continuava a ciondolare. Poi qualcuno è riuscito ad infilare un braccio in un finestrino lasciato aperto appena un po’ed è riuscito ad aprire. Quello che sembrava un ragazzo era in realtà una ragazza disabile. Una donna le ha dato una bottiglietta d’acqua che lei ha bevuto tutto di un sorso. Poco dopo i vigili le hanno portato un panino e un’altra bottiglia d’acqua che lei ha divorato e ha bevuto. A quell’ora c’era sole e nell’auto probabilmente faceva motlo caldo. Poi è arrivata un’ambulanza e nnello stesso momento anche la madre che chiedeva cosa fosse accaduto. DIceva che si era allontanata solo cinque minuti ma era almeno un’ora e mezza che la ragazza era stata notata”.
Er. Amedei
foto Alberto Ceccon