Finanziere arrestato a Lanciano, il Brigadiere risponde alle domande del Gip e nega tutto

10 ottobre 2011 0 Di redazione

Ha risposto alle domande del Gip di Lanciano Francesta Del Villano e ha rigettato ogni addebito. Così, stamattina, Crescenzo Di Marzio, brigadiere della Guardia di Finanza ha risposto alle accuse mossegli dalla procura frentana (nella foto il procuratore Menditto, il sostituto Vecchi e a destra il comandante provinciale della Finanza) dalle quali è scaturita la misura cautelare degli arresti domiciliari notificatagli il 3 ottobre dagli agenti della sezione di polizia giudiziaria del tribunale di Lanciano. Il sott’ufficiale ha negato ognuna di quelle accuse per le quali è indagato per Concussione continuata e falso.