Il 13, 14 e 15 ottobre una delegazione di parlamentari europei in missione nella provincia di Frosinone

7 ottobre 2011 0 Di admin

Dall’Ufficio Stampa dell’on. Francesco De Angelis riceviamo e pubblichiamo:
Si è svolta Venerdì 7 ottobre alle ore 11,00 presso gli uffici della presidenza della Camera di Commercio di Frosinone la conferenza stampa per illustrare il programma della missione del Parlamento Europeo prevista dal 13 al 15 di Ottobre nella provincia di Frosinone. Una delegazione di parlamentari europei della Commissione Sviluppo Regionale del Gruppo dell’Alleanza Progressista di Socialisti e Democratici guidata dall’on. Constanze Krehl (co-relatrice del regolamento generale sul Fondo Sociale Europeo e sul Fondo di Coesione per il periodo 2014-2010) e dall’on. Francesco De Angelis visiterà il nostro territorio per conoscere da vicino la situazione economica della nostra provincia, le infrastrutture ed i progetti realizzati con i fondi strutturali europei ma anche le esigenze delle imprese locali, le potenzialità del tessuto produttivo ciociaro e valutare la possibile proiezione sui mercati internazionali e la predisposizione di nuovi progetti sinergici tra enti locali e PMI. Alla conferenza stampa, oltre all’on. De Angelis, hanno preso parte il Presidente della CCIAA Florindo Buffardi, il sindaco di Frosinone Michele Marini e quello di Cassino Giuseppe Golini Petrarcone, il Presidente del Gal Loreto Policella, l’Assessore Provinciale Gianluca Quadrini ed il Presidente del Palmer prof. Paolo Vigo. Il programma della visita, particolarmente intenso, prevede, dopo la prima giornata dedicata a Roma e l’incontro con il Presidente della Provincia Nicola Zingaretti, due giornate interamente dedicate alla provincia di Frosinone. Il venerdì prima la zona del cassinate: accompagnati dal Sindaco Petrarcone e dal Presidente del consiglio regionale Mario Abbruzzese la delegazione farà visita al Polo della Logistica, allo stabilimento Fiat e all’Abbazia di Montecassino dove i parlamentari saranno ricevuti dall’Abate Don Pietro Vittorelli; poi la Val di Comino, con l’incontro con i sindaci e le realtà produttive della zona e con il Presidente del Gal. Sabato sarà invece dedicato a Frosinone: assieme al sindaco Marini la delegazione visiterà il capoluogo, tra cui la Villa Comunale, per poi tenere un incontro presso la Camera di Commercio con il coinvolgimento di tutte le istituzioni e le parti economiche, sociali e produttive della provincia. “E’ la testimonianza che l’Europa c’è, è presente e può dare un forte contributo al nostro territorio”. Così ha esordito l’europarlamentare De Angelis nel commentare la missione. “E’ questo il momento giusto – ha proseguito De Angelis – perché è adesso che l’Europa sta cominciando a discutere sulla programmazione 2014-2020 ed è quindi adesso che dobbiamo intervenire per far mantenere gli impegni presi negli obiettivi 2007-2013, senza riduzione di fondi per la nostra Regione nella prossima programmazione. Inoltre, in questo periodo si stanno discutendo anche i regolamenti: una nostra priorità sarà la semplificazione amministrativa per l’accesso ai fondi. Il territorio dovrà farsi carico di recepire le indicazioni che arrivano dall’Europa, facendo sistema e presentando progetti che puntino sull’innovazione prestando attenzione alla qualità della spesa che deve essere finalizzata alla produttività, allo sviluppo e al lavoro”. “Una missione istituzionale che rappresenta un’importante occasione per il nostro territorio per ridurre le distanze con l’Europa, da dove possono giungere fondamentali risorse per lo sviluppo: la delegazione parlamentare, oltre a visionare le opere compiute con i fondi strutturali, potrà cogliere le potenzialità della provincia di Frosinone”, ha detto il Presidente Buffardi. Il Sindaco di Cassino e Presidente del Cosilam Giuseppe Golini Petrarcone ha definito questa missione “un’occasione da prendere al volo, tenendo bene a mente che bisogna fare squadra tra i vari enti locali e le realtà produttive per riuscire a proporre progetti innovativi in modo da sfruttare le preziose risorse che l’Unione Europea mette a disposizione. Per questo motivo, nella giornata del 14, sono stati invitati tutti i parlamentari, i consiglieri regionali ed i rappresentanti degli enti locali e delle associazioni di categoria del territorio”. Anche il Sindaco di Frosinone Michele Marini ha sottolineato l’importanza di questo evento “anche perché i delegati della Commissione Sviluppo Regionale sono quelli che si occupano proprio dei fondi strutturali che sono fondamentali per lo sviluppo delle comunità. In questo momento l’Europa è l’unica risorsa, visto che in due anni abbiamo avuto il 40% in meno dei trasferimenti statali. Coglierò l’occasione per informare la delegazione di un progetto multi territoriale sulla riqualificazione del Fiume Cosa, un progetto ambizioso che coinvolge ben dieci città tra cui Perugia e Spoleto”. L’Assessore Provinciale Gianluca Quadrini ha posto l’attenzione sulla dimensione europea che devono avere gli amministratori “in quanto è importante riuscire a convogliare risorse europee sul nostro territorio ed in questo senso ben venga la visita della Commissione Sviluppo Regionale in modo da poter far conoscere ai delegati le dinamiche, le problematiche e le potenzialità della nostra provincia”. L’intervento del Presidente del Gal Loreto Policella ha evidenziato come il suo ente dal ‘95 lavori con risorse europee ed in quindici anni di attività ha ottenuto ben trecento progetti finanziati. “In particolare – ha detto Policella – nella filiera agricola, puntando sulla certificazione del cabernet, partendo da zero oggi abbiamo 25 aziende con circa 500 lavoratori occupati, un risultato eccellente. Abbiamo un’esperienza nel campo della progettazione europea che mettiamo a disposizione delle realtà istituzionali e produttive della provincia, puntando sulla competizione, sull’innovazione, sulla programmazione e sull’attuazione dei progetti”. Infine, il Presidente del Parlmer prof. Paolo Vigo ha messo in luce come in questa occasione è “assolutamente necessario far presente alla delegazione parlamentare che uno degli obiettivi deve essere quello di snellire e velocizzare le procedure per l’utilizzo delle risorse e facilitare la lettura dei regolamenti per l’accesso ai fondi”.