In una villa di Chieti il laboratorio per il taglio della “Coca”, blitz dei carabinieri

12 ottobre 2011 0 Di redazione

Colpo grosso dei carabinieri della Compagnia di Chieti nella lotta contro il traffico e lo spaccio di sostanze stupefacenti. Gli uomini del capitano Livio Lupieri coordinati dal tenente Antonio Moramarco, nella serata di ieri, hanno scoperto un vero e proprio laboratorio per il taglio e confezionamento di sostanze stupefacenti, sequestrando 220 gr di cocaina e circa mezzo chilo di hashish. In manette è finito F.A. 30enne, incensurato, residente a Chieti ma che aveva preso in affitto una casa di campagna, in contrada Colle Marconi di Bucchianico, per la gestione tranquilla dei suoi loschi interessi.
I carabinieri, che da tempo erano sulle tracce dell’uomo, hanno fatto irruzione nell’abitazione proprio mentre era intento nella sua illecita attività di confezionamento artigianale di stupefacente.
Oltre alla droga i militari hanno rinvenuto e sottoposto a sequestro due bilancini di precisione, varia sostanza da taglio e alcuni rudimentali arnesi per il confezionamento tra cui un cilindro di ferro, alcuni dischi in legno e un peso in metalli usati per compattare la cocaina dando allo stupefacente la classica forma di una confezione di ricotta. Tutta l’operazione è avvenuta sotto la supervisione del sostituto procuratore Marika Ponziani.