In viaggio con un etto di cocaina, albanese in manette

15 ottobre 2011 0 Di redazione

Prosegue in provincia un’ampia ed incisiva azione preventiva e repressiva contro il crimine, fortemente voluta dal Questore De Matteis che, proprio grazie ai risultati conseguiti, ha visto nell’ultimo periodo un calo considerevole della criminalità diffusa e consentito inoltre di mettere in ginocchio la piazza ciociara dello spaccio.
Ieri sera, un servizio di controllo predisposto lungo la rete autostrade ricadente nel territorio frusinate ha permesso di mettere a segno un’ulteriore punto per gli uomini della Questura di Frosinone.
Personale della Squadra Mobile e delle Volanti hanno fermato, presso il casello autostradale di Anagni, un cittadino albanese a bordo della sua auto.
L’atteggiamento dell’uomo, in evidente stato di agitazione, ha insospettito i poliziotti ai quali, tra l’altro, non è sfuggito il vano tentativo di disfarsi di un involucro facendolo scorrere prima lungo una gamba e poi scostandolo con un piede lungo il ciglio della strada.
Nell’involucro recuperato sono state trovate circa 100 dosi di quella che poi è risultata essere, da accertamenti tecnici, cocaina.
Il cittadino albanese è stato assicurato alla giustizia e rinchiuso, in attesa di giudizio, nel carcere di Frosinone mentre la sostanza stupefacente è stata sequestrata.
Propria questa mattina è in atto nel capoluogo una vasta attività di prevenzione che interesserà in particolare il centro storico, viale Europa e la zona Asi.
Per un’azione più energica è giunto da Roma, in ausilio delle pattuglie delle Volanti, anche personale specializzato del Reparto Prevenzione Crimine Lazio.