La Guardia di Finanza sequestra 26mila munizioni illecitamente detenute in un’armeria

12 ottobre 2011 0 Di admin

I finanzieri della Compagnia Guardia di Finanza di Frosinone, all’esito di capillari controlli effettuati su alcune armerie ubicate nella provincia di Frosinone, hanno individuato e sottoposto a sequestro circa 26.000 munizioni calibro 12 detenute in eccesso rispetto alla licenza prefettizia, da un’armeria di Ceccano.

I controlli effettuati in collaborazione con personale dei Vigili del fuoco, rientrano in un apposito programma disposto dal Prefetto di Frosinone Dott. Maddaloni e coordinato dal Questore Dott. De Matteis, finalizzato a verificare il rispetto delle prescrizioni di pubblica sicurezza in un settore economico particolarmente a rischio.

Nel caso sopra enunciato, il titolare dell’armeria, in virtù delle caratteristiche e delle dimensioni dei locali, della posizione ove era ubicata la rivendita e delle misure di sicurezza adottate, era stato autorizzato dalla locale Prefettura alla detenzione di un quantitativo limitato di polvere attiva e di un numero assai contenuto di munizioni, ciò nonostante le fiamme gialle hanno rinvenuto circa 26.000 cartucce in eccesso.

Per tale motivo dette munizioni venivano immediatamente sottoposte a sequestro e concentrate presso idoneo deposito giudiziario, mentre il titolare della rivendita è stato denunciato all’A.G. di Frosinone per detenzione illegale di munizioni ed inosservanza delle prescrizioni dell’Autorità di P.S..

I controlli sono proseguiti anche presso altre armerie della provincia rilevando ulteriori violazioni di natura amministrativa e, grazie al coordinamento del Questore De Matteis ed alla collaborazione di tutte le forze di polizia, proseguiranno presso tutti gli esercizi della specie.