Mercato illecito di auto tra Lanciano e la Bulgaria, la polizia stradale indaga 25 persone

6 ottobre 2011 0 Di redazione

Sono almeno trenta le perquisizioni effettuate questa mattina a Lanciano da 65 agenti della polizia stradale confluiti nel frentano dal compartimento Abruzzo. L’operazione scattata all’alba è a conclusione di una indagine svolta dagli agenti del distaccamento lancianese in merito ad un traffico di auto italiane, che illegalmente venivano collocate sul mercato bulgaro. Si tratta di vetture su cui gravano vincoli amministrativi quali sequestri e pignoramenti che non permettevano la normale vendita del mezzo. Attraverso falsificazione di documenti, l’organizzazione composta da 25 persone, tutte indagate, riuscivano a commercializzarle oltre i confini nazionali. I poliziotti di Lanciano , inoltre, hanno scoperto anche una vasta truffa che gli stessi compivano ai danni di aziende del nord Italia le quali fornivano grosse quantità di condizionatori, gruppi elettrogeni, caldaie che non venivano pagate ma che regolarmente venivano vendute anche all’estero.