Palazzina crollata a Barletta, effigi sacre rimangono sospese su un muro

3 ottobre 2011 0 Di redazione

Un’altra donna è stata estratta viva e in buone condizioni dalle macerie della palazzina crollata questa mattina in via Roma a Barletta. La donna è stata trasportata in ospedale raggiungendo gli altri sei superstiti. Altre voci, però, si sentono uscire dalle macerie e il lavoro dei soccorritori continua. Tutto è venuto giù ma appeso ad un muro superstite, a quello che fino a questa mattina era un secondo piano, sono rimasti l’effige di una madonna e due crocefissi che sembrano vegliare sui dispersi ancora prigionieri delle macerie. Purtroppo, però, quelle effigi sacre nulla hanno potuto per la ragazzina di 14 anni, figlia dei proprietari della ditta tessile, che al momento è l’unica vittima della tragedia.
Ermanno Amedei
Foto Pino Marchisella