Pugni e calci ad un ausiliare del traffico, automobilista arrestato. La solidarietà del sindaco

21 ottobre 2011 0 Di redazione

I carabinieri del Nucleo Radiomobile di Giulianova questa mattina, sono intervenuti in Viale ORSINI allertati dalla Centrale Operativa che segnalava un giovane ausiliario del traffico aggredito da un automobilista all’altezza dell’Ufficio Postale. Giunti sul posto hanno trovato già un’ambulanza che aveva finito di curare Giulio Montese 40 anni di Giuilanova, per una ferita all’arcata sopracciliare sinistra e poco distante l’ausiliario con un evidente ematoma all’altezza dello zigomo inistro in evidente stato di shock. Alla vista dei carabinieri il MONTESE cercava di allontanarsi ma, i militari, richiamati dai numerosi testimoni che lo indicavano come l’autore della violenta e gratuita aggressione, lo hanno bloccato in evidente stato di alterazione psico-fisica dovuta presumibilmente all’alcol, e dopo paziente opera di convincimento riuscivano a farlo salire a bordo della gazzella conducendolo in caserma, e dopo attenta ricostruzione degli eventi veniva dichiarato in stato di arresto e tradotto presso la casa circondariale di Teramo. Il giovane ausiliario B.D. 21 anni è strato curato presso il locale Pronto Soccorso venendo riscontrato affetto da “trauma contusivo regione zigomatica sx e stato ansioso reattivo” con una prognosi di 12 giorni s.c.
L’episodio ha destato particolare scalpore soprattutto dalle motivazioni cui è scaturita l’aggressione, futili e gratuite legate soprattutto allo stato di alterazione del MONTESE che comunque non può giustificare quel comportamento violento ed irriverente.
“E’ un episodio assolutamente inqualificabile, di violenza gratuita”, afferma il sindaco Francesco Mastromauro. “L’aggressione subita da un lavoratore impegnato nel suo compito è stata vile e offende la città. Non posso che esprimere a nome mio, dell’Amministrazione e della cittadinanza tutta la solidarietà all’ausiliario aggredito, sperando che cose del genere non abbiano più a verificarsi. Nel contempo – conclude il sindaco – chiedo alle forze dell’ordine di intensificare i servizi di vigilanza, perché questi sono segnali da non sottovalutare”.