San Donato Val Comino dai Borboni al sindaco Coletti in un libro della prof. Tempesta

14 ottobre 2011 0 Di redazione

Domenica pomeriggio, 16 ottobre, alle ore 16,30, presso il Teatro Comunale di San Donato, verrà presentato il libro della professoressa Rosanna Tempesta dal titolo “San Donato Val di Comino dal Regno borbonico allo Stato unitario e l’ opera del sindaco Carlo Coletti dal 1870 al 1893”. Il volume è il risultato di studi approfonditi, condotti soprattutto sui registri comunali di quegli anni, integrati da ricerche effettuate nei diversi archivi di Stato.
Nel volume sono ripercorse le vicende storiche del comune di San Donato Val di Comino, uno dei centri abitati più importanti della Valle, di cui dal 1807 al 1948 fece parte anche Gallinaro, e le complesse dinamiche politiche, economiche e sociali che favorirono anche nella zona i profondi cambiamenti e rivolgimenti politici caratterizzanti l’Ottocento italiano.
Una parte di rilievo è stata dedicata al cavalier Carlo Coletti, che nel periodo postunitario svolse il ruolo di sindaco per ben 23 anni (1870-1893), intervenendo con tempestività, lungimiranza e dedizione nei più svariati settori (urbanistica, strade di collegamento con i comuni vicini, costruzione dell’acquedotto, del cimitero e via di seguito), allo scopo di modernizzare il paese e creare le premesse per il suo sviluppo.
La manifestazione culturale è patrocinata dal Comune di San Donato Val di Comino, da quello di Gallinaro e dall’Archeoclub Val di Comino. Ai saluti dei rispettivi sindaci, dott. Antonello Antonellis e dott. Piero Volante, farà seguito l’intervento di Mons. Dionigi Antonelli, presidente del Comitato Scientifico dell’Archivio Diocesano di Sora, Aquino e Pontecorvo, valente storico della Val Comino. Il libro sarà presentato dal Prof. Guido Pescosolido, ordinario di Storia Moderna presso l’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. L’introduzione sarà a cura del dott. Vittorio Buongiorno, caposervizio della Redazione di Frosinone del quotidiano “Il Messaggero”. La conclusione sarà curata dall’autrice del libro, prof. Rosanna Tempesta, presidente dell’Archeoclub Val di Comino.