Giorno: 14 novembre 2011

14 novembre 2011 0

Pesce sottomisura, la Capitaneria di Porto di Gaeta ne sequestra tre quintali

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Nell’ambito della attivita’ svolta dalla guardia costiera di gaeta, finalizzata al controllo della intera filiera della pesca, si e’ proceduto ad una serie di controlli a terra e a mare. Questa attività ha visto impegnato gli uomini e la motovedetta della guardia costiera agli ordini del comandante Francesco Tomas, consentendo di controllare numerosi pescherecci nel porto di Gaeta al rientro dall’attività di pesca. Al termine dei controlli sono stati sequestrati oltre tre quintali di prodotto ittico sottomisura con conseguente comunicazione di notizia di reato alla competente autorità giudiziaria per le otto persone denunciate. Il prodotto sequestrato dopo gli accertamenti di rito sono stati donati a vari istituti religiosi. La pesca del prodotto ittico sottomisura e’ sempre dannosa per l’ambiente marino poiché favorisce il depauperamento della risorsa ittica impedendone il ripopolamento.

14 novembre 2011 0

Sarcofago romano rubato ad Aquino e trafugato all’estero, ritrovato dalla Guardia di Finanza

Di redazione

Un eccezionale reperto romano, trafugato nel 1991 dalla Chiesa di madonna della libera di Aquino, è stato ritrovato all’estero dalla guardia di Finanza. A darne notizia è stato oggi il sindaco di Aquino Antonino Grincia a conclusione della manifestazione per la presentazione del libro di Giovanni Murro “monumenti antichi di Aquino”. Si tratta di un sarcofago romano risalente al terzo secolo dopo Cristo decorato con altorilievi rappresentanti una corsa di quadrighe nel circo massimo, presumibilmente di Roma. Il reperto rinvenuto nell’ottocento scavando nella stessa chiesa della Libera, da dove venne poi portato nell’atrio del palazzo del seminario. Dopo la distruzione dello stesso edificio nel corso delle operazioni di guerra del maggio del 1944, il sarcofago, nel 1948, venne prelevato e riportato nella chiesa della Libera, dove fu poi reimpiegato come altare centrale della stessa chiesa aquinate. Lì è stato fino alla notte del trafugamento, avvenuto mentre nella stessa chiesa erano in corso lavori di consolidamento e restauro. L’annuncio del ritrovamento, dato dal sindaco, è stato accolto da un forte applauso dei presenti alla manifestazione culturale tenutasi nel palazzo municipale di Aquino, oltre che dalla sorpresa e naturalmente da commenti entusiastici. “Mi era stato chiesto di mantenere il riserbo ancora per un pò data la delicatezza della fase di recupero ancora in corso, – ha detto il sindaco – ma dato il momento particolarmente adatto, e dato anche che il sarcofago è ormai recuperato anche se non ancora in Italia perché il ritrovamento è avvenuto all’estero, ho ritenuto opportuno annunciarlo in questa occasione. Il recupero è avvenuto ad opera del “gruppo tutela patrimonio archeologico” della guardia di finanza, a cui fin da ora va il nostro plauso e il nostro più sentito ringraziamento, e al momento non posso entrare in ulteriori dettagli, ma ovviamente prima del ritorno in sede dell’importante reperto archeologico, sarà lo stesso comando del gruppo della guardia di finanza ad illustrare le fasi dell’operazione eseguita fuori dei confini italiani”, ha dichiarato il sindaco di Aquino Grincia, che ha così concluso: “al momento godiamoci la bella notizia che Aquino tornerà in possesso del più importante reperto del proprio patrimonio archeologico: per una volta, una bella e positiva notizia”. Er. Amedei

14 novembre 2011 1

Polemiche sui manifesti abusivi a Cassino, Durante: “Chi sbaglia paga”

Di redazione

“Questa Amministrazione, dal primo giorno di insediamento, ha fatto del rispetto della legalità una colonna portante dell’azione di governo.” Il capogruppo della Federazione della Sinistra, Vincenzo Durante, interviene sui numerosi manifesti abusivi comparsi nel corso di questo fine settimana in diverse zone della nostra città. “Ho appreso dagli uffici tributi del Comune – ha dichiarato Durante – che il consigliere di minoranza, Franco Evangelista, è stato multato per aver disatteso quanto previsto dalla normativa in materia di pubbliche affissioni, non avendo pagato il dovuto per aver affisso abusivamente diverse centinaia di manifesti a sua firma. Voglio ricordare a questa inutile e inconcludente opposizione che riempirsi la bocca di belle parole e di buoni propositi, senza dar seguito con i fatti a quanto si asserisce, è la conferma del modo che hanno sempre avuto di governare, come testimoniano gli ultimi 15 anni di amministrazione targati centrodestra. Il nostro modo di amministrare è diametralmente opposto a quello dimostrato in passato da quella che, prima era maggioranza, oggiAggiungi un appuntamento per oggi, invece, proprio per questo modo di concepire la politica è stata bocciata dagli elettori, divenendo minoranza. Credo che di questo la cittadinanza se ne sia resa già conto nel corso dell’ultima campagna elettorale, quando migliaia di manifesti del centrodestra imbrattavano tutta la città di Cassino, senza rispettare gli spazi elettorali previsti dalla legge. E se ne rende conto, forse, ancora di più oggiAggiungi un appuntamento per oggi, in sede di consiglio comunale, dove gli atteggiamenti e le reazioni, spesso fuori luogo, di alcuni consiglieri di minoranza, sono da condannare. Non credo di aver detto eresie quando ho accusato la minoranza di parassitismo se poi, davanti a poche centinaia di euro di spesa (soldi che sarebbero andati a rimpinguare le ereditate magre casse comunali), ci si comporta da evasori solo per il fatto di essere amministratori, credendo che tutto è dovuto semplicemente per il ruolo che si ricopre. Non è così. Le contraddizioni in termini degli oppositori che parlano di politica, ma sono lontani anni luce dalla stessa, sono dimostrate per esempio dall’astensione al voto sulla costituzione dei Gap (Gruppi Acquisti Popolari). Un mancato voto su quella che è una forma di sostegno per le classi sociali più deboli, motivato con la stupida scusa, che nella premessa della mozione si faceva un passaggio sulle responsabilità delle attuali condizioni sociali da attribuire a quello che, bocciatosi da solo, è oggiAggiungi un appuntamento per oggi l’ex governo nazionale. E pensare che almeno in questo Cassino ha anticipato i tempi rispetto all’ex governo nazionale, visto che, l’anno scorso, l’amministrazione comunale capeggiata dall’ex Sindaco Scittarelli, ha provveduto ad auto sfiduciarsi. Ora, senza continuare in quella che potrebbe, visti gli oppositori, sembrare una sterile polemica, sarebbe opportuno, non solo pagare la giusta sanzione pecuniaria, ma imparare la lezione ed evitare in futuro di commettere gli stessi errori, rispettando la legge e dando il buon esempio, oltre che ai propri elettori, a tutti i cittadini.”

14 novembre 2011 0

Interventi antisismici all’ospedale di Chieti, chiuso per sicurezza il Corpo F della struttura

Di redazione

Sarà eseguito a fine mese un intervento di manutenzione per la messa in sicurezza del Corpo F nell’Ospedale di Chieti. I lavori dureranno una settimana, dal 28 novembre al 3 dicembre prossimi, e comporteranno la sospensione temporanea delle attività svolte nei reparti ospitati nell’ala interessata. Una precauzione, quest’ultima, adottata per evitare di esporre a qualunque ipotetico rischio sia il personale sia i pazienti. L’intervento riguarderà, in particolare, il rinforzo di un pilastro, come prescritto dai tecnici incaricati dalla Asl al termine delle indagini svolte per verificare la conformità della struttura ospedaliera alle normative antisismiche. E’ emersa con chiarezza, infatti, la necessità di adottare misure urgenti per garantire la piena efficienza statica del pilastro, in attesa di ulteriori interventi antisismici che si svilupperanno non appena l’Azienda disporrà dei necessari finanziamenti regionali. Si tratta, comunque, di un’operazione migliorativa in un quadro di interventi di riqualificazione di ampio respiro. Per consentire lo svolgimento dei lavori saranno quindi sospese le attività delle unità operative e servizi ospitati nel corpo F (Anestesia e Rianimazione, Terapia intensiva cardiochirurgica, Utic, uno dei Laboratori analisi, l’Osservazione breve). Tra il 28 novembre e il 3 dicembre, pertanto, i pazienti che hanno necessità di cure di terapia intensiva in urgenza saranno accolti presso gli altri ospedali della rete regionale. Per i soli pazienti ricoverati, in caso di emergenza sopravvenuta, saranno comunque garantiti tre posti letto temporanei di rianimazione.

14 novembre 2011 0

“Welfare all’italiana”, Francesco De Napoli da alle stampe l’ultimo suo libro di epigrammi

Di redazione

Baciato da un momento di grazia particolare, molto creativo e proficuo, lo scrittore Francesco De Napoli, nato a Potenza (PZ) e residente a Cervaro (FR), ha licenziato per le stampe il suo nuovo, corposo libro di epigrammi “Welfare all’italiana” (Mondostudio Edizioni, Cassino, 2011), che si compone di oltre un centinaio di epigrammi. E’ una collezione satirica traboccante di travolgenti e frementi staffilate contro le degenerazioni e l’immoralità dell’attuale sistema politico-sociale-economico del Bel Paese. Autore della Prefazione è l’autorevole scrittore Domenico Cara, il quale osserva con circostanziate riflessioni, come Francesco De Napoli riesca a cogliere “sotto forma di sostanze antinomiche, in spontaneità veloci e pensate, in misure immediate di fare emotività epigrammatica, istanza veemente e ilaro-drammatica” l’inestricabile, inquietante viluppo di nichilismo fisico-mentale che sta ottenebrando le menti e i sentimenti dell’uomo contemporaneo. Seguono note critiche di studiosi di fama, quali Giorgio Bàrberi Squarotti, Neuro Bonifazi, Alfonso Cardamone, Emerico Giachery, Tommaso Lisi, Gerardo Vacana.

14 novembre 2011 0

Rinnovo delle cariche del Consorzio di Bonifica. Scompare tabellone a candidato, infuriano le polemiche ad Aquino

Di redazione

“Grave episodio di intolleranza verificatosi la notte scorsa in pieno centro, nel cuore del luogo ove si dibatte e si discute della politica che riguarda il territorio e non solo”. E’ quanto si legge in una nota redatta dall’associazione Aquino nel Cuore. “Alcuni “ignoti” hanno vigliaccamente fatto sparire un tabellone informativo che era stato collocato nella locale Piazza San Tommaso ritrovo di numerosissimi cittadini sia locali che di altri centri limitrofi che si recano ad Aquino per il consueto mercato domenicale. Sul tabellone, regolarmente autorizzato, era stata legittimamente propagandata (cosa che hanno fatto anche altri di altre liste) la candidatura di Giulio Scappaticci, conosciuto ed apprezzato geometra che esercita la sua attività ad Aquino, in corsa per il rinnovo del Consorzio di Bonifica Valle del Liri. Dell’increscioso e volgare episodio sono state puntualmente informate le locali forza dell’ordine. Giulio Scappaticci ha dichiarato: ‘l’episodio non mi intimorisce e tantomeno mi sconcerta. Sono tranquillo e sereno e pronto a continuare con maggior forza ed entusiasmo la battaglia, che unitamente ai tanti amici che hanno apprezzato di buon grado la mia candidatura e che ringrazio per il sostegno che mi accordano quotidianamente, stiamo portando avanti. Ritengo che sia significativo ed emblematico e forse mirato. Stiamo dando fastidio a qualcuno che ci teme e questo è un buon segno. Ho accettato di concorrere nella lista della Confagricoltura allo scopo di propormi come interlocutore dei consorziati, pronto a svolgere un’azione costante ed incessante nel loro esclusivo e primario interesse, nel pieno rispetto del territorio e dell’ambiente. Occorre valorizzare meglio le nostre risorse e portare una ventata di novità all’interno di questo importante organo d gestione territoriale. Sono dispiaciuto per l’accaduto che spero sia solo l’ultimo di una lunga serie di episodi che hanno accompagnato questa mia convinta e responsabile scelta. Per dovere di cronaca è doveroso ricordare che solo pochi giorni fa ad Aquino, l’amministrazione comunale ha fatto attaccare dagli operai del Comune un manifesto elettorale che propagandava una lista concorrente sia negli spazi riservati all’uso comunale e, cosa ancora più sconcertante, sia all’interno della stessa sede comunale. Solo dopo una vibrata protesta di Confagricoltura sono stati tolti. E’ ovvio che questo atteggiamento e questo clima non aiuta. Chiediamo, quindi, più tranquillità, più responsabilità e meno astio”.

14 novembre 2011 0

Pallacanestro, Basket Cassino fermata a Viterbo per 68 a 59

Di redazione

Nulla da fare nella trasferta viterbese per i nostri ragazzi biancorossi che cedono sotto i colpi dei padroni di casa della Stella azzurra giocando a tratti un buon basket ma lasciando agli avversari l’onore della vittoria in un Palamalè che offriva una discreta cornice di pubblico convenuto per incitare i propri beniamini. Momenti topici ancora una volta costati cari ai ragazzi di Porfidia che hanno pagato anche la scarsa vena di giocatori fondamentali per la propria economia su tutti Confessore e Canzano in due solo 2 punti totali. Buone le prestazioni del solito Simeoli,14 punti e di De Santis, per lui 12. A vantaggio dei padroni di casa le maggiori rotazioni che alla fine hanno fatto la differenza. Dopo un primo quarto molto equilibrato vinto dai cassinati di tre, i locali allungano nella seconda frazione grazie alla mano fatata di Zena e all’ottima partita di Rogani che infila 10 punti personali ma soprattutto giganteggia nel pitturato tanto da recuperare una serie industriale di palloni con i nostri, purtroppo fermi a guardare, alla seconda sirena + 6 per Viterbo 34-28 . Nella ripresa però i cassinati hanno una reazione d’orgoglio e si scuotono soprattutto per merito del risveglio di Semioli e della buonissima prestazione di De Santis cui si aggiungono le due triple di Borozan ma non basta a ricucire lo strappo, il terzo parziale vede avanti i locali di 7 lunghezze 68-59. Nell’ultima frazione di gioco Cassino gioca alla grande per almeno 7 minuti risalendo pian piano la china fino ad arrivare sul -1 a 3’ dalla fine 58-57. Qui però nel momento cruciale della gara il quinto fallo prima di Guida e poi quello di un Confessore irriconoscibile mettono definitivamente la parola fine a questa partita offrendo i fianchi agli avversari che chiudono in scioltezza fissando lo score sul 68 a 59. Prossima settimana intensa per la nostra formazione chiamata a due partite casalinghe consecutive, mercoledì recupero gara non disputata contro Eurobasket, palazzetto Soriano di Atina ore 20.00, mentre domenica sempre ad Atina arriva alle ore 18.00 la Lazio Basket dell’ex Ramundo, in questo particolare momento è necessaria la presenza dei nostri tifosi per non far mancare il supporto necessario per ripartire alla grande dopo una sconfitta come quella di ieri a Viterbo. PARZIALI: 13-16, 34-28, 51-44, 68-59 STELLA AZZURRA VITERBO: Giganti 12, Rogani 10, Toselli 10, Bizzarri 9, Pasqualini 8, Lanfaloni 6, Zena 6,Cosentino 4, Baliva 3, Pasquali. All. Orchi BANCA POPOLARE DEL FRUINATE BASKET CASSINO: Simeoli 14, De Santis 12, Benincasa 9, Borozan 9, Guidi 7, Tamburrini 4, Canzano 2, Gatta 2, Confessore 0, Pantano n.e. All. Porfidia Max Marzilli Responsabile Marketing e Comunicazione

14 novembre 2011 0

Volley maschile, Barbecue Lanciano cede l’intera posta in palio al Pallavolo Teramo 0-3

Di redazione

Inizia in salita il percorso della BARBECUE Lanciano, è la prima gara del campionato regionale di serie D maschile e forse un pò di pressione si fa sentire, i ragazzi di Dalerci partono bene, con un bel parziale di 5 a 0, forse anche per i teramani l’esordio pesa un pò, però questi reagiscono un pò alla volta e iniziano a difendere e murare, mentre i lancianesi dopo la fiammata iniziale frenano e cala qualcosa nei loro equilibri, la ricezione e l’attacco hanno qualche passaggio a vuoto, mentre Teramo migliora la ricezione e tiene costantemente alta la correlazione muro difesa. Fatto sta che il primo set comunque condotto anche con buoni margini dal BARBECUE viene fatto proprio dal Teramo ai vantaggi. Lanciano accusa il colpo e il secondo set è di marca teramana per tutta la prima parte; c’è una bella reazione d’orgoglio dei padroni di casa che recuperano anche sette punti di fila, ma la distanza accumulata è tanta e Teramo pur soffrendo si porta sul 2 a 0. Coach Dalerci prova a cambiare, entrano Colacioppo e Valerio, quest’ultimo già in campo dal finale di set precedente, ma il pallino del gioco rimane pur sempre nelle mani degli ospiti anche se si torna ad un maggior equilibrio. Equilibrio che si è comunque manifestato per lunghi tratti della gara tra le due squadre, ma Teramo è stata più continua, Lanciano ancora da registrare, soprattutto per le competenze di seconda linea; d’altra parte lo scotto di una categoria superiore almeno all’inizio si paga. La prossima settimana BARBECUE Lanciano in trasferta a Termoli. BARBECUE LANCIANO – PALLAVOLO TERAMO 0-3 24/26 (25′) 19/25 /25′) 21/25 (27′)

BARBECUE LANCIANO Milano Staniscia Valerio Micucci Giallonardo Grossi D’Angelo Martelli Sciorilli Colacioppo Volpe 1All Dalerci 2All Di Biase PALLAVOLO TERAMO Serafini Ricci Di Matteo Ginaldi Porreca Marcoionni Catalogna Lucque Di Giosia Lupacchini Valentini Di Luigi Grifoni 1All Ruffilli 2All Pepe Arbitro Iagatta di Vasto

14 novembre 2011 0

Tenta il colpo al negozio Oro Cash di Cassino, carabinieri sulle tracce del malvivente

Di redazione

Tentativo di rapina al negozio Oro Cash in viale Dante a Cassino. Oggi, poco dopo le 16, quindi appena il negoziante era rientrato dalla pausa pranzo, uno, o forse due malviventi (le notizie sono frammentate), hanno fatto irruzione tentando il colpo senza però riuscirvi. Messi in fuga, sono al momento ricercati dalle forze dell’ordine. Pare che i carabinieri che indagano siano sulle tracce del malvivente già individuato. Er. Amedei