Giorno: 22 novembre 2011

22 novembre 2011 0

Petrarcone e Grossi: “Sul piano di ridimensionamento scolastico alla fine ha prevalso la soluzione migliore e più idonea”

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

“I tre circoli didattici comprensivi, a partire dall’anno scolastico 2012/2013, sono una vittoria a cui tutta la città di Cassino e l’Amministrazione di Cassino è giunta dopo una battaglia di quasi due mesi condotta presso le sedi istituzionali della Provincia.” Il Sindaco di Cassino, Giuseppe Golini Petrarcone, commenta con grande soddisfazione la notizia, giunta nella giornata di ieri, dell’emendamento, a firma dell’assessore provinciale all’istruzione Gianluca Quadrini, secondo il quale Cassino dall’anno prossimo passerà da 5 a 3 circoli didattici comprensivi e non 4, come per lungo tempo sostenuto in quello che era il piano di ridimensionamento iniziale proposto dalla Provincia di Frosinone. Una notizia accolta positivamente anche dall’assessore all’istruzione del Comune di Cassino, Danilo Grossi, che fin dal primo momento ha preso contatto con i dirigenti scolastici dei circoli di Cassino, giungendo con loro, a seguito di diverse riunioni fiume, a quella stessa proposta unitaria che finalmente ieri è stata accettata anche dalla Provincia di Frosinone. “Sono contento che – ha sostenuto Grossi – dopo ulteriori momenti, anche di tensione, l’assessore Quadrini abbia ascoltato la voce del territorio che chiedeva a gran voce e con forza una proposta unitaria, nata dal confronto tra Amministrazione e tutte e 5 le direzioni degli attuali circoli, che prevedeva come unica soluzione percorribile il passaggio a 3 circoli comprensivi. Una soluzione che, come spiegato più volte, rappresenta un investimento sul futuro perché solo in questo modo saranno salvaguardati sia gli organi didattici che tutte le famiglie. Nei casi in cui la politica, oltre a dibattere, trova delle soluzioni, non si può essere altro che soddisfatti. Da qui parte e continuerà di slancio l’impegno di questa Amministrazione per la scuola e per le tematiche care agli studenti. Sono infatti numerosi i progetti che si stanno portando avanti e che vedono una connessione stretta tra le scuole, rappresentate dai dirigenti scolastici e gli insegnanti e l’amministrazione comunale, impegnata quotidianamente nella risoluzione dei problemi in un momento di certo non facile per tutta la scuola italiana.”

22 novembre 2011 0

La Guardia di Finanza sequestra una cava abusiva realizzata con vincoli paesaggistici

Di admin

I finanzieri del Nucleo Mobile della Compagnia Guardia di Finanza di Frosinone nel corso di un servizio di controllo del territorio hanno sequestrato, nel comune di Boville Ernica, una cava estrattiva completamente abusiva di oltre 2.000 metri quadrati.

In particolare, dopo l’individuazione dell’area insistente in una zona ai piedi del Colle Cologni sono stati esperiti approfonditi ed accurati accertamenti all’esito dei quali è emerso che la cava estrattiva era stata abusivamente realizzata in una zona sottoposta a un vincolo a tutele dei beni culturali e del paesaggio.

Nel corso dell’attività di controllo è emerso che tutto il materiale estratto era destinato alla vendita senza nessun documento fiscale e, soprattutto, che l’attività di estrazione, iniziata già da diversi anni, era svolta in assenza delle prescritte autorizzazioni/concessioni previste dalla normativa del settore (D.P.R. 128/1959 in violazione dell’art. 681 del medesimo decreto legislativo) e delle più elementari norme per la sicurezza dei lavoratori.

Da una prima stima effettuata sul posto, è stato quantificato in circa 50.000 metri cubi il materiale estratto nel corso degli anni ed impiegato nel settore dell’edilizia e di costruzione delle strade.

Nel contesto delle operazioni i finanzieri hanno sequestrato sia l’intera area, per una estensione di circa 2.000 metri quadrati, sia i mezzi da lavoro necessari per l’illecita attività, costituiti da un escavatore per l’estrazione del materiale, da una pala meccanica cingolata utilizzata per le operazioni di carico e da un autocarro per il trasporto del materiale.

Il responsabile è stato segnalato alla competente Autorità Giudiziaria per le fattispecie penalmente derivanti dall’omessa nomina di un direttore responsabile, dall’omessa denuncia d’esercizio dell’attività estrattiva e dalla distruzione o deturpamento di bellezze naturali.

22 novembre 2011 0

Trovata in possesso di marijuana e metadone, in manette giovane donna di Isernia

Di admin

A distanza di sole 24 ore dagli arresti operati dal Nucleo Investigativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Isernia illustrati durante la conferenza stampa tenuta presso gli uffici della locale Procura della Repubblica, un altro importante tassello nella lotta al traffico di stupefacenti è stato aggiunto dai militari del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Isernia, a testimonianza dell’impegno continuo che l’Arma dedica a questo fenomeno nel territorio molisano. Una giovane donna del capoluogo, dopo attenta attività di osservazione da parte dei militi, è caduta nella rete investigativa. Bloccata a bordo di un’auto di grossa cilindrata è stata trovata in possesso di diversi grammi di marijuana, metadone e di un bilancino di precisione. Inevitabile l’arresto, per detenzione di sostanze stupefacenti a fini di spaccio, e relativa traduzione presso la casa circondariale di Chieti, a disposizione dell’Autorità Giudiziaria competente.

22 novembre 2011 0

Successo del coro ‘Città di Alvito’ al Concorso Nazionale Esecuzione Corale di Fiuggi

Di redazionecassino1

Un weekend all’insegna della musica, della buona musica a Fiuggi. Si è svolto in questo fine settimana una importante kermesse musicale, nell’ambito dei festeggiamenti per il 150° dell’Unità d’Italia. Nella Città Termale oltre ventidue i Cori polifonici provenienti da tutta Italia che si sono esibiti al Concorso Nazionale Esecuzione Corale, presso il  Teatro comunale. A rappresentare la provincia di Frosinone il Coro Polifonico “Città di Alvito” diretto dal M° Luigi Viglietta. Particolarmente apprezzata l’esibizione che ha regalato al pubblico presente una performance di grande musica spaziando in un ampio repertorio di brani composti dal direttore il M° Viglietti. Il Coro ha eseguito Stabat Mater e Agnello di Dio tratti dalla Messa Breve composta dal M° Viglietti, per passare al Signore Pietà e Shalom per concludere la performance con No Prisoner Be. Del resto il ‘Coro della Città di Alvito’, nata nel solco dell’Associazione Culturale ‘Vivere Musica’ nel 1993, con l’intento i promuovere la cultura musicale. Molti i successi e le esibizioni che ha collezionato nel corso degli anni. Nel 1995 si è classificato al primo posto al ‘3° Ital Musical Mariano’ di Frascati con la composizione del direttore, il M° Luigi Viglietta, dal titolo ‘Stabat Mater’. Vastissimo il repertorio della formazione di Alvito, che spazia nella musica sacra e profana dal ‘700 al ‘900 proponendo brani delle opere più siginifcative di questi periodi. L’attività musicale del Coro ‘Città di Alvito’ ha varcato i confini nazionali riscuotendo successo di pubblico e apprezzamenti della stampa nella tournè del 2001 in Portogallo. Molti i gemellaggi con altri cori di tutta Europa. Nei prossimi giorni si conoscerà il risultato del concorso, ma siamo sicuri che sarà ancora un nuovo, brillante successo che arricchirà il palmares della formazione musicale di Alvito. Felice Pensabene

22 novembre 2011 0

Eccellenza: Rocca D’Evandro tenta il volo. Promozione (A) ancora Amatori Lenola; nel girone B Real S. Andrea detronizza Sordella dalla vetta

Di redazionecassino1

Resta saldamente in testa al campionato di Eccellenza, Amatori Rocca D’Evandro a quota venti e mettendo un buon margine di vantaggio con la diretta inseguitrice, AS La Ferrara (nella foto), ferma a quota quattordici, nonostante la sonante vittoria, 5 a 0, ai danni di Vairano Scalo. Proprio il successo ottenuto nello scontro diretto con Pol. Insieme Ausonia, per 2 a 1 permette alla formazione casertana di consolidare il primato in classifica. Continua a perdere terreno con i piani alti Longobarda Pontecorvo fermata in casa, da un pareggio a reti inviolate, da Galluccio.Tre punti conquistati a suon di reti da Soccer School ai danni di Amatori Moscuso, sconfitto per 4 a 1. Vivace il confronto fra Cerreto e Acquafondata 2008, terminato in favore dei padroni di casa per 3 a 2. Pareggio, 2 a 2, tra Colfelice e Cenceglie Sora. Nel girone ‘A’ del torneo di Promozione resta i testa Amatori Lenola forte della sonante vittoria, 5 a 1, ottenuta contro Amatori Castro. Conquista il secondo posto, ad una lunghezza di differenza, Freedom Coreno che battendo Niemoslive, 3 a 1, permette alla formazione aurunca di salire ai piani alti della classifica. Con la vittoria ottenuta di misura, 1 a 0, contro Colfelice, Aquino si gode il terzo posto solitario in classifica. Vince in trasferta Colle S. Magno sul terreno del Monticelli per 0 a 2. Pareggio a reti inviolate Nuova Lenola e Vallemaio e Tecnostore Roccasecca e Arce queste ultime per 1 a 1. Vittoria di misura, 1 a 0, per Piedimonte contro The Food’s Brother. Nel girone B, invece, approfitta del turno di riposo di Real Sordella per prendersi la vetta della classifica il Real S. Andrea, vincendo il confronto, 4 a 1, con il fanalino di coda Rist. Bianco Noir. Tre punti conquistati da Pignataro con la vittoria per 3 a 0 contro Amatori Casale. Pareggio fra Beghelli Point e Rocca D’Evandro 2011, La Leggenda di Nai e Cassino Doc, fra Terelle e Collecedro e fra Bellaria e Calcio Lara tutti con il medesimo punteggio 1 a 1. Felice Pensabene

22 novembre 2011 0

Maltempo, ancora diffusa instabilità al centro-sud

Di admin

Persisterà fino a domani la perturbazione che sta interessando da due giorni il centro-sud del Paese e continuerà a causare condizioni di instabilità diffusa sulle regioni ioniche e parzialmente su quelle centrali adriatiche.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri e che prevede dalla tarda serata di oggi, martedì 22 novembre e per le successive 24-36 ore, la persistenza di precipitazioni diffuse – anche a carattere di rovescio o temporale – su Sardegna, Calabria, Basilicata e Puglia. I fenomeni si estenderanno nel corso delle ore anche a Marche ed Abruzzo con rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

22 novembre 2011 0

Denuncia il pizzo e viene sfrattato

Di admin

Dall’Ufficio Stampa Federcontribuenti riceviamo e pubblichiamo: Si è appena conclusa la giornata dedicata all’ – Usura day – eppure, proprio domani mattina alle 9, una famiglia campana che ha avuto il coraggio di denunciare un potente clan locale, si vedrà sfrattata dalla sua casa per mano di un ufficiale giudiziario. La camorra ha agito prima con il pizzo poi nascondendosi dietro false finanziarie e lo Stato non è riuscito ad imporsi, non è riuscito a farsi garante di tutti quei buoni propositi che tanto siamo capaci di sbandierare.

Niente, per questa famiglia non esiste niente, solo il silenzio glaciale delle istituzioni e la mortificazione di vedersi messa in strada senza sapere dove andare.

Il capo famiglia, di cui omettiamo il nome per privacy ma di cui siamo pronti a dare ogni recapito in caso di aiuto concreto, ribadisce la sua volontà a mettere in atto i suoi propositi suicidi. Rischiamo di assistere all’ennesimo omicidio di Stato. Denunciare il racket è un dovere civico, difendere chi denuncia è un dovere dello Stato.

E se non basta la motivazione del giudice dell’esecuzione che dice chiaramente che non sa come ripartire i proventi della vendita dei beni di questa famiglia, poiché, non sa riconoscere i ”creditori buoni da quelli cattivi”, a far riaprire le indagini dalla Dia e sospendere l’esecuzione di domani, a cosa ci si deve appellare?

22 novembre 2011 0

Misteriosa morte al Pronto soccorso di Frosinone, tre medici indagati

Di redazione

Probabile caso di malasanità all’Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone. Nella mattinata di sabato scorso, 19 novembre, l’ex sindaco di Ferentino (FR), professor Mario Ruggeri (70 anni), residente nel capoluogo ciociaro, ha accusato presso la propria abitazione forti dolori addominali. Il figlio Paolo l’ha immediatamente accompagnato al Pronto Soccorso del nosocomio di via Armando Fabi e da quel momento si è consumata la lunga tragedia che si è conclusa alle ore 18.00 circa del pomeriggio, con il decesso di Mario Ruggeri davanti ai familiari impotenti ed attoniti. Ipotizzando responsabilità mediche nell’operato dei sanitari del pronto soccorso, i familiari hanno deciso di sporgere denuncia. Ieri, gli stessi familiari hanno ricevuto la comunicazione che la procura di Frosinone ha iscritto al registro degli indagati, per il reato di cui agli artt. 110 e 589 del C.P. (ovvero concorso di più persone in omicidio colposo), i tre medici di turno sabato scorso al Pronto Soccorso dello “Spaziani”. La posizione del cardiologo sembrerebbe marginale in quanto sarebbe stato chiamato dal personale del Pronto Soccorso, al capezzale di Mario Ruggeri, soltanto alle ore 17.30 circa, quando ormai era troppo tardi. Il tragico episodio di sabato scorso va ad aggiungersi al lungo elenco di disservizi già verificatisi negli ultimi tempi nell’ospedale frusinate. Un paradosso, quello che è accaduto se si considera che Mario Ruggero si è sempre profuso nel miglioramento dell’assistenza medico-ospedaliera di tutti i cittadini ciociari, soprattutto per quanto riguarda le fasce meno abbienti della popolazione. L’azione legale intrapresa dai familiari mira, oltre a voler fare chiarezza su quanto accaduto nella luttuosa giornata di sabato, a far si che il sacrificio di Mario Ruggeri possa servire ad impedire il ripetersi in futuro di simili dolorosi ed incresciosi episodi.