Giorno: 23 novembre 2011

23 novembre 2011 0

Incappucciato si intrufola in casa, una donna si ferisce fuggendo

Di admin
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Si è appisolata sul divano quando poco prima delle 14 ha sentito il rumore di un vetro rotto e si è svegliata. Ha scoperto così che un uomo incappucciato si stava introducendo furtivamente nella sua abitazione. La donna di 55anni circa, residente in via D’Annunzioa Cassino, presa dal panico è scappata per le scale urlando e cadendo. I vicini hanno lanciato l’allarme e sul posto oltre alle forze dell’ordine che hanno riscontrato il tenativo di irruzione in casa, sono dovuti intervenire anche gli operatori del 118 che hanno prestato soccorso la donna in evidente stato di shock. Er. Amedei

23 novembre 2011 0

Spaccio di eroina, arrestati moglie e marito: ne avevano più di 2 chili

Di admin

A Gissi, I carabinieri della locale Stazione, unitamente ai militari del Nucleo Operativo della Compagnia di Vasto, assistiti da un’unità cinofila del Comando Legione Carabinieri di Chieti, ieri pomeriggio, hanno tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Cozzolino Lorenzo, 41enne, originario di Cercola (NA) e la moglie Belsole Italia, 37enne, originaria di San Giorgio a Cremano (NA), ma da tempo residenti a Gissi. Da un po’ di tempo, i carabinieri, dopo aver notato alcuni movimenti sospetti intorno all’edificio ove è ubicata l’abitazione dei coniugi Cozzolino, avevano intensificato i controlli e, attraverso i militari del Nucleo Operativo, avevano attivato mirati servizi di osservazione, eseguite con le modalità più disparate. Durante tale attività era stata notata in paese la presenza di alcuni soggetti di Vasto e di altri centri dell’ Alto Vastese gravati da precedenti penali per reati connessi all’uso e allo spaccio di droga. Durante uno di questi controlli, infatti, il 16 nov. scorso, veniva fermato ed arrestato B. A., operaio e noto pregiudicato di San Salvo, subito dopo essere uscito dall’abitazione dei predetti coniugi, in quanto a seguito di perquisizione personale, i carabinieri rinvenivano 250 gr. circa di eroina. I militari, inoltre, durante uno dei tanti servizi di osservazione, notavano la Belsole soffermarsi nei pressi di un’aiuola condominiale solcando il terreno come se dovesse sotterrare qualcosa. Pertanto, avendo avuto certezza che l’attività di spaccio veniva svolta presso l’edificio tenuto sotto osservazione, gli investigatori si portavano, previa autorizzazione della competente A.G., presso l’abitazione in questione, ove procedevano a perquisizione. Nel pomeriggio di ieri, infine, assistiti anche da una unità cinofila, i carabinieri entravano nell’edificio in questione. Proprio Omex, un pastore tedesco esperto nella ricerca di sostanze stupefacenti, dopo aver segnalato una borsa, portava gli investigatori al rinvenimento di 2,5 Kg circa di eroina, suddivisa in panetti ed occultata in vari posti dell’abitazione. Alcuni panetti erano sotterrati proprio nell’aiuola dove era stata notata la Belsole. Oltre alla sostanza stupefacente, venivano rinvenuti due bilancini di precisione, materiale vario normalmente utilizzato per il confezionamento della droga, una piccola pressa artigianale, creata ad hoc a tal fine, una macchina per il confezionamento sottovuoto per avvolgere i panetti, la somma contante di 2.500 euro, verosimilmente provento dell’attività di spaccio, e diciotto proiettili cal. 38 illegalmente detenuti. Cozzolino Lorenzo (il quale si trovava sottoposto al regime degli arresti domiciliari) e la moglie, dopo le formalità burocratiche, venivano associati rispettivamente presso la Casa Circondariale di Vasto e presso il Carcere femminile di Chieti. Questi arresti hanno sicuramente inferto un duro colpo all’attività di traffico e spaccio di sostanza stupefacente nell’hinterland vastese.

23 novembre 2011 0

A Ferentino consiglio comunale fregiato a lutto in memoria dell’ex sindaco Ruggeri

Di redazione

Consiglio comunale di Ferentino domani mattina alle ore 10. L’assise dovrà esaminare 14 punti all’Odg. Sarà un consesso fregiato a lutto, per il decesso dell’ex sindaco Mario Ruggeri. E mentre a Ferentino andrà in scena il consiglio, a Frosinone sarà dato l’estremo saluto all’ex primo cittadino scomparso, che sarà ricordato in aula consiliare con un minuto di silenzio. Una strana coincidenza. Nella chiesa di Sant’Antonio, nel capoluogo, sarà in prima fila il gonfalone di Ferentino con un delegato del sindaco Piergianni Fiorletta in fascia tricolore. Invece in municipio tra gli argomenti da esaminare figurano la variazione di assestamento generale del bilancio di previsione 2011; l’estinzione anticipata dei mutui contratti con la Cassa depositi e prestiti, attraverso l’utilizzo dell’avanzo di amministrazione; la costituzione del consiglio tributario; l’approvazione del piano di zonizzazione acustica del territorio comunale; la discussione sulla penalizzazione determinata dalla manovra governativa anticrisi nei confronti degli enti locali. Aldo Affinati

23 novembre 2011 0

Illuminazione innovativa, Samsung presenta la lampadina che dura 36 anni a basso impatto ambientale

Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo: Non ci è mai piaciuto sponsorizzare le multinazionali, ma quando le idee che presentano sono innovative e potrebbero favorire i loro consumatori, in questi casi non ci possiamo sottrarre da fare un plauso a questo tipo di iniziative. Così Giovanni D’Agata, componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”. Dalla coreana Samsung arriva, infatti, una novità rivoluzionaria nel campo dell’illuminazione che ci toglierà la snervante abitudine di arrampicarci periodicamente per svitare le lampadine di casa fulminate o vecchie. Le lampadine LED della nuova gamma, secondo la Samsung hanno una durata di 40.000 ore – 40 volte una lampadina incandescente standard. La società ha calcolato che con un utilizzo normale, le lampadine dovrebbero durare per 36 anni. Come è noto la Samsung è il leader mondiale nelle TV a “LED” – che non sono altro che pannelli LCD illuminati da un pannello di LED dietro lo schermo. Le luci a LED stanno diventando sempre più comuni e offrono generalmente una durata media abbastanza lunga, ma 36 anni fanno si che questo tipo di tecnologia diventi veramente rivoluzionaria poiché una lampadina non sarà più una lampadina nel senso che tutti noi intendiamo: sarà un congegno cui è applicata tecnologia digitale composta da LED, chip, driver ed elettronica. Le nuove lampade a LED di Samsung si accendono istantaneamente, diffondondo UV e infrarossi praticamente gratis e producono una luce estremamente uniforme, consentendo un risparmio energetico notevole e salvaguardando, quindi, l’ambiente. L’unico svantaggio è che le lampadine non si acquisteranno a buon mercato. Il modello base verrà venduto al costo medio di 19 dollari con modelli che arriveranno fino a 70 dollari. Se il futuro è già presente con le lampadine LED, presto però potrà essere archiviata anche questo tipo di tecnologia per l’illuminazione. Una società americana, la Eden Park, sta studiando una tecnologia completamente nuova, di “illuminazione al plasma”, che crea luce da uno strato di carta sottile al plasma tra due fogli di alluminio. La futuristica ricerca è stupefacente tant’è che già ci s’immagina la possibilità di illuminazione sulle pareti come se fosse carta da parati – e consumerebbe quantità microscopiche di energia. La differenza tra il progetto della Eden Park e le nuove lampade a LED della Samsung? Per il primo non si sa nulla di quando le prime luci ‘microplasma’ potranno essere immesse sul mercato, le seconde sono di fatto già in vendita.

23 novembre 2011 1

Nuova stangata in vista per i possessori di animali domestici

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo:

Si starebbe preparando una nuove stangata per i possessori di animali domestici in particolare cani e gatti.

Secondo le indiscrezioni che in questi giorni stanno girando nei palazzi della politica ma anche nella rete e nei social network, all’interno del nuovo pacchetto di misure che il governo intende varare nei prossimi giorni vi sarebbe anche l’introduzione di alcuni correttivi in aumento per quanto riguarda i costi della vita dei nostri amici animali.

In particolare si parla di un incremento di uno-due punti percentuali sull’Iva per le prestazioni veterinarie, e per gli alimenti per animali, mentre l’iva potrebbe aumentare fino a tre punti per quanto riguarda gli accessori e i cosiddetti “beni di lusso” per gli animali, vale a dire cappottini e accessori griffati.

Si parla anche del ripristino di una tassa comunale (o regionale) sul possesso dei cani che servirebbe a coprire le spese per le sterilizzazioni, visto che i fondi destinati dal governo alle regioni (circa 2 milioni di euro l’anno) potrebbero subire dei tagli cospicui per il prossimo triennio.

Per questo motivo AIDAA ha inviato una lettera al ministro della salute prof. Renato Balduzzi chiedendo a breve un incontro con lui o con il sottosegretario che si occuperà del benessere degli animali (la cui nomina è attesa per la giornata di venerdì) in modo da poter sottoporre una serie di proposte che vanno in direzione diametralmente opposta rispetto alle voci che circolano insistentemente in questi giorni.

Tra le proposte che l’associazione animalista intende proporre vi è la introduzione del fondo europeo per le sterilizzazioni, e l’introduzione dei farmaci veterinari generici che farebbero risparmiare oltre il 60% sul prezzo oggi pagato per i farmaci veterinari ed infine una stretta su coloro che maltrattano i cani e che li tengono in maniera inadeguata, con un inasprimento delle pene e delle sanzioni che se applicate ai massimali permetterebbe allo stato di incamerare oltre 40 milioni di euro l’anno (comprese le multe per chi non pulisce le deiezioni) e che da soli coprirebbero tutti i costi per la gestione delle politiche del benessere degli animali per almeno 3 anni, oltre ovviamente una riduzione dei costi delle consulenze e di iniziative che non hanno diretta attinenza con la gestione degli animali e che potrebbero essere tagliate facendo risparmiare allo stato almeno mezzo milione di euro l’anno.

23 novembre 2011 0

Protestano i netturbini per il ritardo dei pagamenti degli stipendi

Di admin

Dall’A.S.La COBAS Cassino riceviamo e pubblichiamo: I 16 lavoratori, dipendenti della Alfacomecol SRL, azienda romana che gestisce l’appalto per la raccolta dei rifiuti solidi urbani nel comune di Aquino, sono “arrabbiati” per il ritardo dei pagamenti degli stipendi.

Infatti la società avrebbe dovuto erogare le mensilità entro il 5 del mese, cosi’ come disciplinato dal contratto di di categoria, ma alla data odierna non hanno ancora ricevuto le spettanze.

Parte male il rapporto tra i dipendenti e la società che si è aggiudicata l’appalto il mese scorso.

Questo è solo il primo mese di lavoro e ci auguriamo che sia solo un episodio isolato.

L’A.S.La COBAS ha diffidato l’azienda ad adempiere ai propri obblighi contrattuali.

Dall’ufficio amministrativo fanno sapere che entro oggi arriveranno gli assegni ai dipendenti.

Ci auguriamo che per il futuro non ci siano ritardi, in tal caso , saremo costretti ad attuare azioni di lotta sindacale con l’inevitabile sospensione del servizio.

23 novembre 2011 0

Terme di Fiuggi: avviata la procedura di licenziamento per 22 dipendenti a tempo indeterminato

Di admin

Ieri, 22 novembre 2011, la Società Terme di Fiuggi Spa & Golf ha avviato la procedura di licenziamento collettivo per la riduzione del personale, ai sensi degli articoli 4 e 24 della legge del 23 luglio’91, n.223. Il provvedimento interessa 22 dipendenti a tempo indeterminato.

«E’ con vero rammarico che la nostra Società si è vista costretta ad intraprendere questa procedura – ha dichiarato Emilio De Paolis Foglietta, Presidente della Società Termale – . Il Provvedimento dell’Azienda è imputabile a motivi essenzialmente tecnici, organizzativi e produttivi dai quali non si può più prescindere. Trascorso il biennio dalla sottoscrizione del Contratto di Acquisto dei Parchi Termali e Campo da Golf, e dopo aver rispettato scrupolosamente tutte le condizioni previste dal Bando stesso che prevedeva il mantenimento dei sottoscritti livelli occupazionali sino al 30 Settembre 2011, la Società si vede ora costretta a mantenere in organico le unità lavorative effettivamente necessarie per il prosieguo dell’attività. Il sovradimensionamento del personale, infatti, in questi due anni ha comportato perdite consistenti. Oggi, nell’interesse di tutti, urge una riorganizzazione aziendale di risorse e servizi che ci consentano di allinearci agli standard che caratterizzano tutte le strutture termali italiane, adeguando il fabbisogno di personale alle effettive dimensioni dell’Azienda. Personalmente – ha aggiunto il presidente – sono molto amareggiato di essermi dovuto attenere a questa procedura, ma sono convinto, altresì, che con la realizzazione dell’Open Air e con l’ampliamento dell’area benessere & Relax nella Fonte Anticolana, e con la creazione, a medio termine, di una Spa di grandi dimensioni nell’ex campo Coni, per la quale la nostra Azienda si sta già attivando, molti lavoratori potranno essere Inizio modulo essere riassorbiti nell’organico del futuro assetto della Società».

23 novembre 2011 0

Maltempo, ancora instabilità sulle regioni meridionali

Di admin

Un’area depressionaria continua a stazionare sulle nostre regioni meridionali portando ancora condizioni d’instabilità sulle regioni ioniche.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione Civile ha emesso un ulteriore avviso di condizioni meteorologiche avverse che integra ed estende quello diffuso ieri e che prevede dalla mattina di domani, giovedi 24 novembre 2011, il persistere di precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale, su Calabria e Basilicata, in particolare sui versanti ionici, e sulla Puglia, in particolare sui settori centro-meridionali. I fenomeni potranno dar luogo a rovesci di forte intensità, frequente attività elettrica e forti raffiche di vento.

Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

23 novembre 2011 0

Truffe online, smantellata dalla Guardia di Finanza una organizzazione operante su tutto il territoio nazionale

Di admin

Nel periodo 19 – 22 novembre u.s. i Finanzieri del Nucleo di Polizia Tributaria di Frosinone hanno portato a compimento un’operazione unitamente alla G. di F. di Messina, dando esecuzione ad un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di una persona di origini siciliane, domiciliata in Roccasecca (FR). L’arresto scaturisce dalle indagini espletate dalla Sezione di Polizia Giudiziaria della Guardia di Finanza presso la Procura della Repubblica di Messina, su delega del Sostituto Procuratore dr. Fabrizio Monaco, che hanno svelato l’esistenza di un’attivissima organizzazione criminale, dedita alla commissione di numerose truffe ai danni di cittadini di tutto il territorio nazionale, commesse attraverso la rete Internet. La persona arrestata dai finanzieri ciociari, componente dell’organizzazione criminale, è un ventisettenne originario della Sicilia che aveva stabilito il proprio domicilio nella città di Roccasecca, proveniente da Messina. A seguito dell’arresto, è stato associato alla casa circondariale di Cassino a disposizione dell’autorità Giudiziaria. Il ruolo dell’arrestato, nel contesto dell’organizzazione smantellata, come emerso nel corso delle indagini, era quello di acquistare schede telefoniche e carte di credito prepagate postepay, utilizzate rispettivamente per contattare i potenziali clienti e transare il denaro provento della truffa. Il modus operandi dei truffatori era quello notoriamente utilizzato per ingannare gli utenti acquirenti di beni attraverso la rete internet: in sintesi veniva proposto un bene a prezzo concorrenziale, ne seguiva contatto telematico o telefonico con gli utenti interessati ed il pagamento anticipato del bene attraverso accredito di una somma di denaro su una carta di credito pre-pagata. Tuttavia il bene non veniva consegnato al cliente.

23 novembre 2011 0

Terremoto di magnitudo 3.6 tra le province di Cosenza e Potenza

Di admin

Una scossa sismica è stata avvertita dalla popolazione nelle province di Cosenza e Potenza. Le località prossime all’epicentro sono i comuni di Mormanno, Laino Castello e Laino Borgo in provincia di Cosenza, e Rotonda in provincia di Potenza.

Dalle verifiche effettuate dalla Sala Situazione Italia del Dipartimento della Protezione Civile non risultano danni a persone o cose.

Secondo i rilievi registrati dall’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia l’evento sismico si è verificato alle ore 15.12 con magnitudo 3.6.