Interventi antisismici all’ospedale di Chieti, chiuso per sicurezza il Corpo F della struttura

14 novembre 2011 0 Di redazione

Sarà eseguito a fine mese un intervento di manutenzione per la messa in sicurezza del Corpo F nell’Ospedale di Chieti. I lavori dureranno una settimana, dal 28 novembre al 3 dicembre prossimi, e comporteranno la sospensione temporanea delle attività svolte nei reparti ospitati nell’ala interessata. Una precauzione, quest’ultima, adottata per evitare di esporre a qualunque ipotetico rischio sia il personale sia i pazienti.
L’intervento riguarderà, in particolare, il rinforzo di un pilastro, come prescritto dai tecnici incaricati dalla Asl al termine delle indagini svolte per verificare la conformità della struttura ospedaliera alle normative antisismiche. E’ emersa con chiarezza, infatti, la necessità di adottare misure urgenti per garantire la piena efficienza statica del pilastro, in attesa di ulteriori interventi antisismici che si svilupperanno non appena l’Azienda disporrà dei necessari finanziamenti regionali. Si tratta, comunque, di un’operazione migliorativa in un quadro di interventi di riqualificazione di ampio respiro.
Per consentire lo svolgimento dei lavori saranno quindi sospese le attività delle unità operative e servizi ospitati nel corpo F (Anestesia e Rianimazione, Terapia intensiva cardiochirurgica, Utic, uno dei Laboratori analisi, l’Osservazione breve). Tra il 28 novembre e il 3 dicembre, pertanto, i pazienti che hanno necessità di cure di terapia intensiva in urgenza saranno accolti presso gli altri ospedali della rete regionale. Per i soli pazienti ricoverati, in caso di emergenza sopravvenuta, saranno comunque garantiti tre posti letto temporanei di rianimazione.