Mercato coperto di Cassino, l’ex sindaco Scittarelli prosciolto dalle accuse di omissione e abusi

14 novembre 2011 3 Di redazione

Bruno Scittarelli, ex sindaco di Cassino, indagato per omissione e abuso d’ufficio per i fatti relativi alla vendita del mercato coperto, è stato prosciolto da entrambe l’accuse. Venne denunciato dal comitato dei residenti di Piazza San Giovanni per l’ampliamento volumetrico relativo alla progetto della nuova struttura che avrebbe dovuto sostituire quella attuale acquistata dall’immobiliare Le Torri e per il tardivo perfezionamento del contratto che sarebbe arrivato dopo ben oltre i previsti 40 giorni dalla vendita. L’avvocato Sandro Salera, che ha difeso Scittarelli, a proposito del ritardo ha fatto rilevare che i 40 giorni erano stati superati a causa dei ricorso al Tar mentre la volumetria maggiorata era stata concessa non per gli interessi dell’immobiliare, ma per ricavarne altri locali da destinare ad usi del comune. Quindi l’ex primo cittadino è stato prosciolto da entrambe le accuse.
er. amedei