Presunto caso di malasanità allo Spaziani, domani i funerali dell’ex sindaco Ruggeri

23 novembre 2011 1 Di admin

Sono stati effettuati ieri mattina gli esami autoptici sul corpo del professor Mario Ruggeri, residente nel capoluogo ciociaro, deceduto in circostanze non del tutto chiare, sabato scorso al Pronto Soccorso dell’Ospedale “Fabrizio Spaziani” di Frosinone. Il settantenne politico ed amministratore, originario di Amaseno, ma vissuto per decenni a Ferentino di cui era stato sindaco negli anni ’80, si è sentito male sabato mattina, accusando fortissimi dolori addominali. Il figlio Paolo, legale molto noto a Frosinone ed in provincia per le sue iniziative culturali e del mondo della musica dedicate soprattutto ai giovani, l’ha subito accompagnato presso il Pronto Soccorso del nosocomio di via Armando Fabi. Ma qui sarebbe rimasto, stando ai primi particolari emersi, senza un’adeguata assistenza per diverse ore. Soltanto nel pomeriggio, intorno alle 17.30 circa sarebbe stato chiamato il cardiologo. Alle ore 18.00 circa, il professor Mario Ruggeri si spegneva davanti ai familiari sconvolti. Subito le circostanze del decesso sono apparse poco chiare. Tanto che i familiari hanno immediatamente presentato un esposto denuncia alla Procura della Repubblica di Frosinone. Poi, nella mattinata di lunedì gli inquirenti hanno iscritto al registro degli indagati i tre medici che erano in servizio nella giornata di sabato al Pronto Soccorso dello “Spaziani”, per il reato di cui agli artt. 110 e 589 del C.P. (concorso di più persone in omicidio colposo). Quindi il magistrato ha disposto i necessari esami autoptici per accertare le cause della morte ed eventuali elementi di coinvolgimento dei medici. Nel pomeriggio la salma è stata restituita ai familiari e ricomposta presso la camera ardente dell’Ospedale. I funerali si terranno domani, alle ore 11.00, presso la chiesa di Sant’Antonio a Frosinone. E’ prevista la presenza del gonfalone della città di Ferentino, di cui il professor Mario Ruggeri è stato indimenticato primo cittadino.