Schiuma nel fiume nel Vallone Cupa a Lanciano, corso d’acqua a rischio inquinamento

19 novembre 2011 0 Di redazione

Il fiume che attraversa la zona del Vallone Cupa nella località Villa Martelli a Lanciano è coperto da uno spessa coltre di schiuma bianca. Una caratteristica certamente non naturale e che indica la presenza nell’acqua di un agente inquinante.
La zona la si Raggiunge scendendo per Villa Martelli ed imboccando la stradina per il canile municipale. Una zona che spesso è stata oggetto di scempi ambientali, con scarichi di rifiuti di ogni genere. In particolare, alcuni mesi fa, gli agenti della polizia municipale trovarono ammucchiate diverse decine di lastre di eternit; ma non è raro trovarci anche mobili ed elettrodomestici dismessi e gettati tra la vegetazione da chi, evidentemente, non ha a cuore l’ambiente. Il fenomeno del fiume sotto la schiuma, però, sembra essere l’aspetto più preoccupante anche in considerazione del forte lezzo che rende l’aria irrespirabile nella zona in cui, invece, dovrebbe essere ben ossigenata per via della lussureggiante vegetazione. L’odore è insopportabile e aumenta sempre più che ci si avvicina al fiume; sembra essere molto simile ad uno scarico fognario. Cosa e chi inquina quel piccolo fiume? Una domanda a cui rispondere non è semplice. Si possono solamente ipotizzare alcune spiegazioni. Una potrebbe essere quella degli scarichi di abitazioni. Il corso d’acqua, infatti, scende direttamente dal popoloso quartiere di Santa Rita. Un’altra spiegazione potrebbe essere legata al periodo della raccolta e lavorazione delle olive. La schiuma e il cattivo odore potrebbe essere anche l’effetto del lavaggio di macchinari per la spremitura delle olive. Entrambe, però, sono solamente ipotesi che per essere confermate o meno bisognerebbe trovare eventuali scarichi. Proprio in prossimità dell’acqua, poi, crescono rigogliosi funghi che in apparenza posso sembrare gustosi. Se il fiume è realmente inquinato, però, quei funghi potrebbero essere tossici.