Scoperta evasione fiscale per oltre 6,5 milioni di euro nel settore dell’autotrasporto

10 novembre 2011 0 Di admin

La Compagnia della Guardia di Finanza di Cassino, nell’ambito delle operazioni di contrasto alle varie forme di criminalità economico – finanziaria, ha scoperto una rilevante evasione fiscale.

Le attività di indagine hanno permesso di individuare un’impresa cassinate, operante nel settore dell’autotrasporto, che ha conseguito reiterati e consistenti indebiti risparmi di imposta nel corso degli ultimi anni.

Con particolare riferimento al periodo di imposta 2006, tale impresa, proprietaria di numerose motrici utilizzate per il trasporto di autovetture, ha nascosto al fisco ricavi per circa 6,5 milioni di euro, rendendosi altresì responsabile di violazioni in materia di imposta sul valore aggiunto per oltre 2 milioni di euro.

Le indagini sono state eseguite mediante l’effettuazione di una complessa verifica fiscale, nel corso della quale le Fiamme Gialle di Cassino hanno fatto ricorso anche ad indagini bancarie nei confronti del soggetto economico verificato e delle persone fisiche che ne curavano l’amministrazione.

Tali indagini hanno consentito di rilevare che l’amministratore della società operava transazioni riferibili all’azienda attraverso i propri conti correnti personali, con ciò occultando al fisco l’avvenuta effettuazione di operazioni economiche.

Gli esiti della verifica fiscale sono stati partecipati alla competente Agenzia delle Entrate per l’emanazione del successivo atto di accertamento che comporterà il pagamento delle imposte evase, delle relative sanzioni (fino al 100% dell’imposta evasa) e degli interessi previsti.

Inoltre, in conseguenza dei fatti accertati, l’imprenditore è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Cassino per il reato di dichiarazione infedele.