Tentano il furto e fuggono, due albanesi traditi dal pneumatico finiscono in manette

2 novembre 2011 0 Di redazione

Hanno tentato il furto ma sono stati traditi da un pneumatico. Si tratta di due albanesi che hanno fatto salire l’allarme furti tra Cassino e Roccadevandro. Dopo aver tentato un furto nella casa di un 57enne di Roccadevandero, sulle loro tracce si sono messi i carabinieri della compagnia di Cassino coordinati dal tenente Massimo Esposito. Le ricerche si sono estese su tutto il confine tra Lazio e Campania, ma alla fine i militari hanno trovato i due da un gommista. L’Opel Vectra sulla quale viaggiavano ha forato una ruota per cui la loro fuga è stata rallentata. Sono finiti in manette, quindi, B.A., 34enne e B.F., 33enne, entrambi cittadini albanesi domiciliati ad Acerra (Na). Nella macchina sono stati trovati vari arnesi da scasso, denaro in contante per euro 400 e oggetti in oro di dubbia provenienza. I due, tra l’altro, erano già stati allontanati dal territorio italiano e accompagnati al Confine, per cui sono stati tratti in arresto per “tentato furto aggravato in concorso, possesso ingiustificato di attrezzi atti allo scasso, nonché immigrazione clandestina a seguito di già avvenuto respingimento alla frontiera”.
Er. Amedei