Giorno: 24 dicembre 2011

24 dicembre 2011 0

Trovata agonizzante in casa, 58enne muore in ospedale. Indagato il marito. E’ mistero nel Frentano

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Era in una pozza di sangue con il volto tumefatto ed è morta in ospedale a Lanciano. Sono gli ingredienti di quello che sembra essere il mistero di Natale nel Frentano e che ha visto la procura iscrivere nel registro degli indagati il marito della defunta, Amelia Natarella, 58 anni, perché indagato per omicidio. Tutto è iniziato ieri pomeriggio quando l’uomo, Antonio Di Florio, 64 anni di Paglieta, ha trovato la moglie agonizzante al secondo piano della loro abitazione. Almeno questa sembra essere la versione che l’uomo ha dichiarato alla polizia che indaga sul caso. La donna, soccorsa da un’ambulanza, è stata trasportata in ospedale a Lanciano dove, però, è morta nel corso della notte. I medici del pronto soccorso avrebbero riscontrato elementi sospetti in quelle ferite per le quali è stato necessario informare le forze dell’ordine. Le tumefazioni sul volto, infatti, potrebbero essere compatibili sia con una caduta che con delle percosse. Per questo gli investigatori hanno ascoltato il marito e predisposto per l’autopsia i cui risultati si conosceranno tra 60 giorni.

24 dicembre 2011 0

Tragedia di Natale in Galleria, salgono a due le vittime dello schianto

Di redazione

Il bilancio dell’incidente avvenuto ieri nella galleria Santa Croce sulla strada provinciale Fondovalle del Sangro nel territorio di Villa Santa Maria si fa ancora più grave. Al decesso di Rinaldo Cimino si è aggiunto quello di Franca Ciampiglia, 69 anni, di Pizzoferrato. La donna era stata elitrasportata in ospedale a Pescara ma è deceduta questa mattina. Imangono ricoverati a Lanciano e ad Atessa altri due feriti.

24 dicembre 2011 0

Terremoti, scossa di magnitudo 3.3 tra le province di Cosenza e Potenza

Di admin

Un terremoto di magnitudo pari a 3.3 ad una profondità di 8,3 chilometri della scala Richter è stato registrato dai sismografi dell’istituto di geofisica e vulcanologia alle 21.17 nel distretto sismico del Pollino. L’epicentro è stato localizzato tra le province di Cosenza e Potenza tra i comuni di Rotonda (Pz), Viggianello (Pz), Laino Borgo (Cs), Laino Castello (Cs), Mormanno (Cs).

24 dicembre 2011 0

Spara con il fucile, uccide tre persone e ne ferisce una quarta

Di admin

Ha 70 anni l’uomo fermato dai carabinieri che a Genzano di Lucania in provincia di Potenza ha ucciso tre persone e ne ha ferito una quarta. Le vittime sono una donna e i due figli, il ferito è il marito della donna e padre dei due giovani uccisi rimasti uccisi dalla follia omicida del 70enne. L’uomo avrebbe sparato con un fucile in seguito ad una lite, e le vittime, dovrebbero essere vicini di casa.

24 dicembre 2011 0

Maltempo, nevica senza disagi alla circolazione sull’A1 tra Sasso Marconi e Barberino di Mugello

Di admin

Autostrade per l’Italia comunica che prosegue la nevicata che a partire dalle prime ore del pomeriggio sta interessando l’Appennino tosco-emiliano. In particolare si segnala che la percorribilità del tratto dell’autostrada A1 tra Bologna e Firenze è stata sempre garantita grazie al piano operativo antineve attivato da Autostrade per l’Italia in collaborazione con la Polizia Stradale. Per la gestione dell’evento è stato necessario predisporre i provvedimenti di regolazione del traffico: · A Bologna viene regolato il traffico proveniente da Milano e diretto verso sud; attualmente (ore 17:00) si registrano 2 km di coda. · A Firenze viene regolato il traffico proveniente da Roma e diretto al nord; anche in corrispondenza di questa regolazione si registrano attualmente 2 km di coda. Tuttora nel tratto interessato dall’evento nevoso (Sasso Marconi – Barberino del Mugello) sono possibili rallentamenti per la presenza di mezzi antineve in azione in entrambe le direzioni. Sulla base delle previsioni meteo la nevicata dovrebbe perdurare fino a tardo pomeriggio – sera. Si invitano pertanto i conducenti a mantenersi costantemente informati sulle condizioni meteo e di viabilità, prima di intraprendere il viaggio, e a considerare tempi di percorrenza maggiori per la presenza dei mezzi operativi. Sono inoltre obbligatorie le catene a bordo o gli pneumatici invernali. Ci si può mantenere costantemente informati attraverso l’ascolto di RTL 102.5 FM o ISORADIO 103.3 FM, attraverso i pannelli a messaggio variabile, il sito internet www.autostrade.it e il network TV INFOMOVING in Area di Servizio.

24 dicembre 2011 0

Maltempo, da stasera piogge al centro in estensione al sud. Venti forti da nord

Di admin

Come già previsto nell’avviso meteo emesso nella giornata di ieri, una perturbazione di origine atlantica con direttrice nord-ovest verso sud-est sta interessando le nostre regioni centro-meridionali determinando una fase di instabilità, con un contestuale aumento della ventilazione nei bassi strati.

Sulla base delle previsioni disponibili, il Dipartimento della Protezione civile ha emesso un ulteriore avviso di avverse condizioni meteorologiche che integra ed estende quello diffuso nella giornata di ieri e che prevede dal pomeriggio di oggi, sabato 24 dicembre 2011, precipitazioni, anche a carattere di rovescio forte, sulle regioni centrali. Le precipitazioni assumeranno carattere nevoso fino a 300-400 metri di quota localmente moderate su Abruzzo e Molise e al di sopra dei 500-700 metri sulla Puglia settentrionale. Su Basilicata e Calabria le nevicate saranno al di sopra dei 700-900 metri.

Dalle prime ore della giornata di domani si prevedono precipitazioni, anche a carattere di rovescio o temporale sul sud in particolare su Basilicata, Calabria e Sicilia.

I venti che già da oggi stanno soffiando forti con rinforzi fino a burrasca o burrasca forte dai quadranti settentrionali al nord-ovest, sulla Sardegna e sulla Sicilia continueranno anche nella giornata di domani estendendosi a gran parte delle regioni centrali e poi al sud su Puglia, Basilicata e Calabria. Saranno possibili mareggiate lungo le coste esposte.

In considerazione dell’approssimarsi delle festività natalizie, a quanti avessero in programma di mettersi in viaggio nelle prossime ore nelle zone interessate dal maltempo si raccomanda particolare cautela nella guida, moderando la velocità, rispettando le distanze di sicurezza e informandosi preventivamente sulle condizioni della viabilità e sull’opportunità di munirsi di catene o pneumatici da neve per il percorso che si intende seguire.

Alla luce dell’evoluzione meteorologica, si raccomanda particolare cautela nella guida, soprattutto ai veicoli furgonati o telonati, nelle zone interessate dai venti forti e percorrendo tratti stradali maggiormente esposti ai venti, come ad esempio i viadotti e le uscite delle gallerie.

Il Dipartimento della Protezione civile continuerà a seguire l’evolversi della situazione in contatto con le prefetture, le regioni e le locali strutture di protezione civile.

24 dicembre 2011 0

Sequestrati dai carabinieri 300 chili di manufatti pirotecnici illegalmente detenuti

Di admin

La scorsa notte a Ferentino i carabinieri della locale Stazione, a conclusione di specifica attività info-investigativa tesa a contrastare il commercio e la detenzione illecita di artifizi pirotecnici, deferivano in stato di libertà per “detenzione illegale di prodotti pirotecnici” un 49enne ed un 27enne, entrambi del Luogo. Nel corso delle attività, i militari operanti rinvenivano all’interno di un locale esercizio commerciale circa 300 kg. di manufatti pirotecnici illegalmente detenuti (parte dei quali sprovvisti del relativo marchio “CE”), il tutto sottoposto a sequestro.

24 dicembre 2011 0

I consigli di Aidaa per evitare che micio e fido finiscano sovrappeso dopo i pranzi festivi

Di admin

Da Aidaa riceviamo e pubblichiamo: Sono circa 3 milioni i cani ed 2 milioni i gatti che dopo le abbuffate natalizie e delle feste di fine anno vanno in soprappeso e di questi almeno la metà è a rischio obesità. Ecco qui di seguito alcune regole basilari del servizio nutrizionista di AIDAA per evitare che micio e fido vadano soprappeso con tutto quello che questo può comportare per la loro salute. Ovviamente come avviene in questi casi qualora i vostri amici a quattrozampe hanno dei problemi particolari di salute o per avere informazioni “personalizzate” per il vostro micio e fido prima delle grandi abbuffate natalizie e soprattutto dell’ultimo dell’anno consultate sempre il vostro veterinario, e qualora lo avete anche il nutrizionista di fiducia. Noi ci limitamo a sottolineare che è buona cosa che Micio e Fido anche in questi giorni di festa continuino con la loro alimentazione solita, ma se proprio volete fare qualche strappo alla regola è fondamentale seguire queste regole per evitare oltre che di far ingrassare micio e fido anche di procurare loro delle indigestioni o delle intossicazioni alimentare.

24 dicembre 2011 0

Rumeno tenta furto in abitazione di persona sottoposta a dialisi, arrestato dai carabinieri

Di admin

I caraabinieri della Stazione di Mosciano S.A. guidati dal Maresciallo Paolo GENTILE nella tarda mattinata di ieri hanno tratto in arresto in flagranza di reato per tentato furto aggravato Tudorache Nicusor, cittadino rumeno classe 1978, incensurato, domiciliato in Silvi Marina; Alle ore 12,00 di ieri 23 dicembre alla Centrale Operativa giungeva la chiamata di un anziano signore di Mosciano residente in una contrada periferica che urlava chiedendo aiuto poiché era stato sorpreso dalla presenza di un giovane all’interno della propria camera da letto, mentre stava riposando dopo aver fatto una terapia sanitaria ed aveva serie difficoltà nel deambulare. Immediatamente accorrevano i carabinieri di Mosciano che dopo aver fatto un veloce sopralluogo ed aver raccolto le informazioni utili sulle fattezze del ladro, si ponevano alla ricerca e dopo qualche minuto intercettavano in contrada mulinetto un furgone bianco con all’interno un giovane di origine rumena ed all’atto del controllo tentava di fuggire venendo bloccato dagli operanti. Insospettiti di quel comportamento e riscontrata una certa somiglianza con la descrizione fatta dall’anziano si decideva di perquisire il furgone rinvenendo all’interno numerosi attrezzi da scasso, a quel punto si decideva di portare il soggetto in Caserma dove dopo riscontro fotografico in cui la vittima riconosceva il ladro, per il TUDORACHE si procedeva all’arresto ed al sequestro degli arnesi da scasso. Commosso l’anziano ringraziava i militari . L’arrestato, incensurato, veniva trattenuto presso le camere di sicurezza in attesa convalida dell’arresto prevista per oggi.

24 dicembre 2011 0

Multiproprietà, il caso de “I cieli di Roma”: guerra fra associazioni, ne rimettono i contribuenti

Di admin

Da Federcontribuenti Veneto riceviamo e pubblichiamo:

Una multiproprietà che dà sempre più oneri da pagare a chi ha comprato la propria quota, senza nessun ricavo. Una società, «I cieli di Roma» in guerra aperta con un’associazione (per la precisione Associazione Italiana Multiproprietari, AIM) che qualche anno prima certificava proprio ai compratori la bontà dell’investimento, e che ora invece ha cambiato idea.

Sullo sfondo la Federcontribuenti Veneto, che sta raccogliendo faldoni di documenti per quello che il presidente Marco Paccagnella non esita a definire «un meccanismo che va a scapito dei compratori». Con un monito ulteriore. «Chiunque si trovi in una situazione del genere sappia a quali rischi va incontro, anche sulla base delle esperienze de “I cieli di Roma”». Gli ingredienti per una storia nebulosa ci sono tutti, come c’è una certezza: a rimetterci, come spesso in questi casi, è chi ha comprato parte della multiproprietà. Si stima siano 1500 persone, con quote che vanno dai 6 ai 12 mila euro. Il racconto comincia già nel 2004: il residence «I cieli di Roma» mette sul mercato le quote della multiproprietà. Lo fa tramite la World Resort Excanghe Corporation, con sede a Wilmington, Usa. Non solo: la proposta è certificata dalla Associazione Italiana Multiproprietari, sedicente gruppo di specialisti che dovrebbe (condizionale d’obbligo) tutelare chi acquista parti di multiproprietà. Non si tratta di un vero e proprio residence, come si potrebbe immaginarlo, ma di una via accanto alla pineta di Castelporziano: gli appartamenti sono sparsi in condomini nei quali convivono i multipropretari con altre persone estranee a «I cieli di Roma», a loro volta in affitto o proprietari.

I racconti dei proprietari già segnalano qualche stranezza: a contattarli sono delle volontarie dell’associazione, almeno così si qualificano. E i clienti non sono casuali: sono persone che già hanno delle cattive esperienze con multiproprietà ai quali in pratica viene offerto uno scambio. Ovvero: ti prendi una parte dei «I cieli di Roma» e noi ti liberiamo dalla multiproprietà precedente. Le spese legali saranno coperte, viene detto a voce (non c’è sul contratto) dai ricavi della propria stanza in residence: quando non è occupata verrà affittata, viene promesso. Un metodo non nuovo, conosciuto anche dai magistrati, come dimostra una sentenza del tribunale di Montebelluna, riportata anche dal sito dei legali italiani, http://www.legali.com/spip.php?article1448&lang=it.

Nascono però le prime lamentele: sull’utilizzo del proprio spazio nel residence, sulle spese sostenute ogni anno, sul fatto che i clienti scoprono come a fine pagamento dovranno spendere ulteriori soldi per un trasformare il proprio diritto di proprietà in un certificato di godimento: altra spesa che va dai 5 ai 7500 euro. Lamentele che sfociano in una lettera inviata dall’Associazione Italiana Multiproprietari ad ogni proprietario del residence in cui si denunciano le mancanze del club «I cieli di Roma». Una situazione «chiarissima e molto spiacevole», atto d’accusa al quale reagisce Francesco Rossini (la World Resort Excanghe Corporation gli ha ceduto il tutto a vendite ultimate: era la mandataria per piazzare le quote, ora non risponde più neanche alle lettere che tornano con dicitura “sconosciuto”), presidente del club residence «I cieli di Roma». Come? Aggredendo l’AIM, definita «un’associazione che non tutela gli interessi dei consumatori, ma una società commerciale che rottama a pagamento le multiproprietà dei Residence e in particolare de I cieli di Roma. La rottamazione, ovvero cancellazione della proprietà in cambio di denaro, è un pratica che in taluni casi configurarsi come una vera e propria truffa». Parole di Rossini in una lettera mandata ai proprietari, con riferimento all’offerta che l’AIM avrebbe fatto ad alcuni proprietari di risolvere la questione, a pagamento. Oltre il danno la beffa: una situazione kafkiana, a dir poco: il residence e l’AIM, un tempo società venditrice e certificatrice dell’affare, si combattono a colpi di denunce, pare non solo verbali. Nel frattempo l’associazione che gestisce il residence «I cieli di Roma» sta contattando i multiproprietari per una permuta ulteriore, da multiproprietà a certificato di associazione. Nei contratti proposti manca la partita Iva. Oltretutto è difficile per un’associazione, che è ben diversa da una società commerciale, giustificare una vendita e gli incassi per le spese di gestione.

Ma il caso è seguito da Paccagnella da tempo. «Oltre 30 proprietari si sono rivolti a noi. Chiediamo che la magistratura cominci ad indagare su questa che, a quanto dicono i contribuenti che ci hanno chiamato, sembra essere una truffa a danno del consumatore, fra l’altro con pagamenti fatti con assegni post-datati e cambiali. Chiunque voglia assistenza legale o informazioni, si rivolga a Federcontribuenti Veneto». Paccagnella ha molti altri dubbi. «Intanto perché usare una società con sede negli Usa. Vien da pensare che in questo modo non si paghino le tasse. Poi quello che sta succedendo fra AIM e club è veramente paradossale: proprio l’AIM certificava la bontà dell’offerta ai tempi dell’acquisto, ora invece fa marcia indietro».