Cerca di nascondere la figlia neonata al Tribunale dei Minori, la polizia la ritrova in Campania

9 dicembre 2011 0 Di redazione

Sottrae la figlia neonata all’affidamento ad una casa famiglia ordinata dal tribunale di minori di Roma e la nasconde in campani. Si tratta di T.G. 37 anni residente a Cassino ma originario del napoletano. Stamattina l’uomo è stato notato nell’area Agip in via Casilina sud a Cassino e agli accertamenti di rito, sul a suo carico gli agenti agli ordini del viceqestore Francesco Putortì hanno trovato un ordine di rintraccio.L’uomo è stato accompagnato in Commissariato e dopo essere stato messo a conoscenza delle motivazioni e delle disposizioni impartite dal Tribunale dei Minorenni gli è stato chiesto il luogo dove si trovava la figlia e lui ha risposto che la piccola si trovava ospite presso una famiglia, a Melito di Napoli (Na).
Il personale, unitamente al 37enne ha raggiunto il luogo presso la famiglia scoprendo che la coppia non era a conoscenza del provvedimento in corso, e hanno precisato di aver ospitato il T G. con la figlia, spinti da un forte legame di amicizia con lo stesso e per salvaguardare le condizioni della bimba, vista la situazione familiare propria del T., la cui convivente, mamma della minore, risulta ricoverata in struttura sanitaria.
I poliziotti hanno constatare le ottime condizioni fisiche e di cura della piccola, assistita amorevolmente dalla famiglia, e hanno constatato che vi era tutto l’occorrente per una salutare crescita di un neonato (abbondanti e specifici alimenti di note marche, culla, passeggino, sediolino per autovettura, medicinali e abbigliamento infantile ecc.), desumibile anche dalla scheda riassuntiva delle visite pediatriche e delle modalità di nutrizione della neonata, sottoscritta dalla donna che l’accudiva. Dell’avvenuto rintraccio, alle 12.30 circa, telefonicamente è stata informata il Tribunale dei Minori che ha confermato l’affidamento della neonata ai Servizi Sociali di Cassino.