La Finanza sequestra oltre diecimila articoli pirotecnici, denunciato un cinese

29 dicembre 2011 0 Di redazionecassino1

I militari della Tenenza della Guardia di Finanza di Ortona hanno proceduto al sequestro di oltre diecimila articoli pirotecnici illegalmente detenuti da un soggetto di etnia cinese. L’attività delle fiamme gialle si inquadra in una vasta azione di controllo del territorio finalizzata anche alla repressione del fenomeno della detenzione, fabbricazione e messa in vendita di prodotti pirotecnici, potenzialmente dannosi e pericolosi per la salute dell’utente, e detenuti illecitamente  nel luogo d’esercizio. I controlli sono stati estesi principalmente lungo i Comuni della costa.

Nell’ambito di tali attività, presso un esercizio sito in Ortona e gestito da cittadini di etnia cinese i finanzieri hanno riscontrato la presenza di circa diecimila fuochi d’artificio divenuti illegali a seguito della nuova normativa sui manufatti pirotecnici emanata nel corso di quest’anno. Nello specifico, l’attenzione dei militari è stata attratta dai cosiddetti Raudi Mefisto, rientranti nella IV categoria di giochi pirici, potenzialmente molto pericolosi per la pubblica incolumità, soprattutto come sovente accade, se utilizzati in maniera impropria da parte di minori. Sono tuttora in corso ulteriori approfondimenti investigativi diretti ad individuare i canali di approvvigionamento. Il risultato ottenuto dai finanzieri conferma l’elevato livello di attenzione della Guardia di Finanza nei confronti del contrasto alle violazioni in materia di sicurezza prodotti, per la salvaguardia della salute dei cittadini.