La percezione dell’Italia all’estero nel 2011. Per cosa il Paese è conosciuto nel mondo, ecco la classifica

24 dicembre 2011 0 Di admin

Da Giovanni D’Agata riceviamo e pubblichiamo:

L’Italia ha una buona immagine all’estero: nel Nation Brands Index 2011 occupa la settima posizione, restando stabile rispetto all’anno scorso. In particolare vengono giudicati positivi la competenza, la qualità di vita e la natura.

Il Nation Brands Index valuta l’immagine di 50 paesi. L’aspetto dell’Italia considerato in maniera più positiva in un comunicato diffuso oggi è la “qualità di vita” e la “protezione dell’ambiente”. Positiva è anche la valutazione in materia di “cultura” ed “eredità culturale”.

L’immagine dell’Italia nei media stranieri è invece contraddistinta da valutazioni contrastanti. Nel corso di un anno ricco di attualità internazionale, l’Italia è stata spesso nel mirino della critica dei media stranieri. Nell’ambito della crisi economica e finanziaria, la stampa estera ha espresso giudizi critici nei confronti della piazza politica ed economica italiana. Comunque l’Italia continua a godere di una buona fama presso gran parte della popolazione estera.

I temi più frequenti sono di carattere finanziario e fiscale. In testa l’Euro, che a volte viene anche menzionato positivamente, tuttavia prevalgono le critiche in relazione ai crescenti problemi congiunturali e all’indebitamento delle economie.

L’Italia eccelle in turismo, cultura e popolazione, mentre non si piazza bene per quanto riguarda la capacità di attrarre l’interesse di nuovi talenti.

Al primo posto della classifica si sono piazzati gli Stati Uniti, che conferma la performance seguiti da Germania e Gran Bretagna. L’immagine internazionale degli USA è nettamente migliorata dopo l’elezione del nuovo presidente Obama. Dobbiamo continuare a curare questa immagine sottolinea Giovanni D’Agata componente del Dipartimento Tematico Nazionale “Tutela del Consumatore” di Italia dei Valori e fondatore dello “Sportello dei Diritti”.