L’abate di Montecassino Vittorelli: “Con umiltà, sobrietà e rigore usciremo da questa crisi”

9 dicembre 2011 0 Di redazionecassino1

“Sentiamo quest’anno tutta l’esigenza di una sobrietà ritrovata, di un rigore cercato con desiderio di esemplarità, avvertiamo dentro di noi uno spazio lasciato vuoto e che vi invito a rioccupare con la virtù dell’umiltà, una virtù non semplice e sempre minacciata dall’orgoglio spirituale”, questo il passaggio fondamentale dell’omelia del Padre Abate, dom Pietro Vittorelli, durante la solenne messa dell’Immacolata celebrata nella chiesa parrocchiale di S. Antonio e che ha preceduto la processione dei fedeli per la tradizionale Incoronazione della Madonnina  in piazza Diaz. Si è così rinnovata, per il 25esimo anno, la cerimonia dell’Immacolata, presenti il sindaco Petrarcone, il presidente del Consiglio regionale, Mario Abbruzzese e molte altre autorità. Parole di speranza e di fiducia sono state espresse dall’Alto Prelato: ” Abbiate speranza – ha aggiuunto dom Vittorelli ai molti fedeli che gremivano la chiesa parrocchiale – usciremo tutti da questa crisi, abbiate fiducia, ritroveremo la strada del cielo, siate vigilanti nell’attesa e presto rivedremo spuntare l’aurora della nostra salvezza”. “Con coraggio e senza smarrirci, con gli occhi in colei che è Madre ripetiamo nella nostra preghiera e nelle buone opere quotidiane”. La cerimonia è poi proseguita fino alla statua della Madonnina di piazza Diaz dove i Vigili del fuoco hanno incoronato la statua della Vergine alla presenza dei tanti fedeli presenti. L’abate Vittorelli ha poi inaugurato il presepe delle suore stigmatine e insieme al sindaco il mercatino delle ‘Terre di Natale”.
F. Pensabene
Foto Alberto Ceccon
[nggallery id=372]