Raffica di furti a Villa Santo Stefano. La gente pensa alle ronde

7 dicembre 2011 0 Di admin

Notte di terrore tra lunedì e martedì nel piccolo paese di 1600 anime situato nella valle del fiume Amaseno. Il motivo lo scatenarsi di una vera e propria ondata a causa di furti nelle abitazioni. Nel giro di una sola notte sono state colpite almeno una decina di case, generalmente nelle campagne, tra l’altro con i proprietari all’interno che dormivano ignari di tutto e che, a quanto sembra, si sono accorti dei furti soltanto il mattino dopo. Circostanza che ha fatto pensare che i criminali abbiano spruzzato gas o sostanze soporifere per narcotizzare gli inquilini. Nelle case è stato rubato letteralmente di tutto. Dai computer alle autovetture parcheggiate nei giardini e cortili, oltre a denaro contante e gioielli. Tra le abitazioni visitate dai malviventi anche quelle di ex amministratori, medici ed un imprenditore locale. Martedì mattina non si parlava d’altro in paese e la si sono avute anche le prime reazioni. Tra cui la proposta di organizzare vere e proprie ronde di cittadini per vigilare soprattutto lungo le strade di campagna. Villa Santo Stefano è un paese con numerosi cacciatori e le armi da fuoco abbondano. C’è chi ha già detto che farà la guardia di notte sveglio con il fucile imbracciato.