Trovato a Silvi il covo della banda, svaligiavano appartamenti a Teramo, Macerata e Ancona

3 dicembre 2011 0 Di redazione

I carabinieri della Stazione di Silvi, sono riusciti ad individuare un vero e proprio covo dove dimoravano e da dove partiva una banda composta da svariati soggetti diretti nella vicina regione Marche per fare razzie negli appartamenti.
Tre individui C.C., M.G. e M.R. tutti pregiudicati, sono stati tratti in arresto dai Carabinieri di Loreto Marche per furto in un appartamento di quell’abitato. Riscontri incrociati con attività investigativa condotta dai Carabinieri di Silvi ha permesso di individuare la dimora di uno dei tre soggetti arrestati proprio all’interno di un residence di Silvi a due passi dal mare. I carabinieri hanno effettuato una perquisizione rinvenendo orologi di pregio, oggetti di alta bigiotteria, telefoni cellulari, televisori LCD, un computer portatile, macchine fotografiche digitali, tutto sottoposto a sequestro. Alcuni primi riscontri hanno stabilito che parte di questa merce è stata asportata durante colpi messi a segno nella provincia di Ancona e Macerata. Le indagini, tuttavia, portano a pensare che i soggetti abbiano commesso altri furti nella provincia di Teramo nei giorni scorsi.
Il Comandante della Compagnia di Giulianova ha espresso soddisfazione per questo primo importante risultato, ottenuto grazie ad una attività di controllo delle etnie rom attraverso un loro censimento e valutazione dei requisiti di permanenza sul territorio italiano anche alla luce della nuova legge 129/2011 che ha uniformato l’Italia alla direttiva CE del 2004.