Giorno: 19 gennaio 2012

19 gennaio 2012 0

Da cinque giorni manca l’acqua in una via di Esperia, 8 famiglie a secco

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Sono cinque giorni che in via Piscopagno ad Esperia nella zona della Badia i rubinetti sono a secco. Sono otto famiglie, tra cui molti anziani, che da domenica sono senz’acqua a causa di una rottura dell’acquedotto gestito da Ato 5. Un problema, quello dell’acqua, che la zona purtroppo ben conosce. Il disservizio si ripete spesso e, quando l’acqua esce dai rubinetti, capita che porta il colore della terra.

19 gennaio 2012 0

Rapina in banca a Chieti, bottino da 100mila euro

Di redazione

Colpo da centomila euro oggi pomeriggio alla filiale della Cassa di Risparmio della Provincia di Chieti. Il colpo è stato commesso intorno alle 16 di oggi quando quattro persone con volto coperto da passamontagna hanno minacciato gli impiegati con un’arma, pare fosse una pistola, e si sono fatti consegnare ben 100mila euro con cui sono fuggiti. I malviventi si sono introdotti all’interno dei locali da una porta di servizio.

19 gennaio 2012 0

Asl Lanciano Vasto Chieti, incontro del manager con i tecnici di laboratorio precari

Di redazione

Il Direttore generale della Asl Lanciano Vasto Chieti, Francesco Zavattaro, ha incontrato questa mattina i rappresentanti dell’Unione Sindacale di Base, che manifestavano nel piazzale d’ingresso dell’ospedale di Chieti in favore dei precari tecnici di laboratorio della ex Asl Lanciano-Vasto. Il sindacato contestava la decisione della Asl di ricorrere a una procedura di mobilità extra regionale per sostituire il personale il cui contratto a tempo determinato non poteva più essere rinnovato. «Ho assunto l’impegno a verificare personalmente con i Servizi regionali la possibilità di bandire un concorso, che rappresenta l’unica strada possibile per fare assunzioni a tempo indeterminato – chiarisce Zavattaro -. Va precisato, però, che quella della mobilità è stata una scelta obbligata dalle disposizioni in materia, che la indicano come prima procedura da esperire per l’acquisizione di risorse umane. Perciò non c’era alternativa». Insomma la Direzione Asl ha rispettato sì le procedure, ma questo non vuol dire che sia estranea alla vicenda umana e professionale di tecnici che hanno lavorato a lungo in Azienda: proprio per questo il manager si è impegnato a cercare una soluzione volta a dare una risposta ai lavoratori, sempre nel rispetto delle regole e della legalità.

19 gennaio 2012 0

Cinque persone denunciate dai Carabinieri di Trivento (CB) per aver cacciato in area vietata

Di redazione

A Trivento i militari della locale Stazione Carabinieri, in collaborazione con personale della locale Stazione del Corpo Forestale dello Stato, a conclusione di mirata attivita’ investigativa intrapresa nei giorni precedenti, deferivano, in stato di liberta’, alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Campobasso, cinque persone: M.P., 53enne, del luogo; M.F., 18enne, del luogo; C.F., 45enne, da Salcito (CB); A.E., 31enne, da Salcito (CB); C.M., 25enne da Salcito (CB) per avere, in concorso tra loro, esercitato attività venatoria ed abbattuto un cinghiale all’interno di un’area destinata ad oasi di protezione, a zona di ripopolamento e cattura ed a centro di riproduzione di fauna selvatica sita in quella località “Verzaro”. Nella circostanza, venivano sottoposti a sequestro, oltre a 91 munizioni a palla, 8 armi tra fucili e carabine, regolarmente detenute; veniva, altresi’, avviato, a carico degli stessi, l’iter amministrativo per l’emanazione del provvedimento di divieto di detenzione di armi.

19 gennaio 2012 0

A Ferentino vigili urbani in festa per San Sebastiano

Di redazione

Polizia municipale in festa domani in onore del patrono del Corpo, San Sebastiano martire. Il comando dei vigili urbani di Ferentino, guidato dalla dottoressa Rosalinda Di Nunzio, ha predisposto come ogni anno una cerimonia così strutturata: alle 17,30 raduno dei vigili urbani in piazza Matteotti. Seguirà la processione con la statua del santo, da piazza Matteotti alla chiesa di San Francesco, ove alle 18 sarà celebrata una santa messa. Naturalmente la circolazione automobilistica subirà un breve stop al momento del passaggio del corteo. Alla processione parteciperanno autorità militari, civili e religiose, in prima fila il sindaco Piergianni Fiorletta. Aldo Affinati

19 gennaio 2012 0

Ferentino raggiuge il Patto di Stabilità per il quarto anno consecutivo

Di redazione

La Giunta Fiorletta ha deliberato il nuovo raggiungimento del Patto di stabilità. Ne ha dato notizia oggi l’assessore al bilancio e finanze Maurizio Berretta che con orgoglio ha annunciato: “per il quarto anno consecutivo, con delibera di giunta, l’amministrazione comunale consegue l’ulteriore successo in ambito finanziario. Il lavoro certosino unito alla passione e alla caparbietà del sindaco Fiorletta e della sua amministrazione, fanno si che la città continui a percorrere la strada giusta. Il saldo finanziario di rispetto è stato pari a euro 204.000 nel 2011, contro i 5.000 euro del 2008, questo dato dimostra i progressi dell’ultimo quadriennio”. Per il sindaco Piergianni Fiorletta: “il rispetto del Patto di stabilità è il giusto risultato del senso di responsabilità che questa maggioranza pone nei confronti della collettività. Molteplici le opere pubbliche cantierate nel 2011”. “Nel 2012 possiamo contrarre nuovi mutui destinati a nuovi investimenti per lo sviluppo di Ferentino” ha rincarato Berretta certamente ottimista. Noi auspichiamo migliorie in quei campi fondamentali per la crescita della città d’arte e termale, a cominciare dal settore artistico nell’animazione culturale e turistica. Sono diversi i campi attinenti che necessitano di interventi e non si trascuri la rete della pubblica illuminazione a beneficio di vie, piazze e monumenti, purtroppo oggi indecorosa. Aldo Affinati

19 gennaio 2012 0

Valvori festeggia Sant’Antonio Abate

Di admin

Tra bellezze della natura, accompagnate da canti e suoni si è svolta la giornata di Sant’ Antonio Abate, presso la cappella del 1700 a lui dedicata, grazie a Vittorio Di Mascio che ne ha avuto cura nel farla ricostruire, solo sulla facciata e alcuni punti nell’interno, senza intaccare le scritte fatte nei tempi trascorsi. Il parroco di Valvori (frazione di Vallerotonda), don Aristide ha celebrato la Santa Messa dando poi la benedizione ai animali che erano nei dintorni. Presenti alla cerimonia i residenti e persone provenienti da paesi limitrofi tra cui il sindaco di Vallerotonda, Gianfranco Verallo e il cantautore cassinate Donato Rivieccio, che in compagnia di un gruppo di musicisti del luogo hanno suonato e cantato musiche popolari. Alla manifestazione hanno partecipato una rappresentanza dei “Cavalieri del Rapido”, che per l’occasione hanno permesso di cavalcare alcuni cavalli. La manifestazione è stata organizzata anche grazie alla collaborazione dei proprietari dei terreni di Giulio Gallone, Ludovico Russo e di Glorioso Fella. L’incontro si è concluso con del buon vino accompagnato da pennette, salsicce, cotiche e dolci. Servizio e foto Alberto Ceccon [nggallery id=387]

19 gennaio 2012 0

Bossoli di pistola davanti ad un bar a Cassino, indaga la polizia

Di redazione

Due proiettili esplosi, probabilmente di una pistola a salve, sono stati trpovati oggi pomeriggio da un avventore davanti l’ingresso del Bar Varlese a Cassino. Un episodio scollato da quello che, nel corso della notte, ha visto polizia e carabinieri impegnati nell’arrestare e disarmare un uomo armato di pistola vera che aveva esploso un colp di pistola nei pressi del bar del vecchio ospedale. Anche in questo caso è stata informata la polizia che, dopo aver repertato i bossoli, pare fossero almeno due, hanno avviato le indagini. Quel che è certo è che a Cassino, in questo periodo, a quanto pare girino molte armi da fuoco. Ermanno Amedei

19 gennaio 2012 0

Grave atto vandalico ai danni dell’auto della sezione cassinate dell’Unione Ciechi Italiani

Di redazionecassino1

Un grave atto di vandalismo questa notte, in via abate Aligerno, ai danni dell’autovettura dell’Unione Ciechi di Cassino. Questa mattina uno dei volontari che operano con l’associazione nel recarsi a prendere l’autovettura,  parcheggiata all’interno del cortile dell’edificio in cui ha sede l’Unione, per iniziare il servizio di assistenza agli iscritti, si è accorto dei danni a carico della piccola utilitaria. In particolare l’auto presentava il parabrezza ed il vetro posteriore sinistro completamente sfondato, con altri graffi alla carrozzeria e ad alcuni vetri laterali in frantumi. Fatto che accentua la gravità è il furto di tutti i documenti, dal libretto di circolazione a quelli relativi all’assicurazione R.C.A. dell’auto. Si suppone, secondo le prime informazioni fornite dagli Inquirenti, che l’obiettivo dei ladri fossero proprio i documenti dell’auto, con lo  scopo di utilizzarli  per eventuali operazioni di contraffazione, riciclaggio o clonazione, fenomeno non nuovo, dalle nostre parti, e ben conosciuto alle Forze dell’Ordine. Il fatto avvenuto ai danni dell’UCI rappresenta oltre alla gravità penale in sé, anche quello di atto vandalico commesso ai danni di un’associazione di disabili, con un danno alle attività per cui l’autovettura è destinata. La  sezione dell’UCI di Cassino da anni ha la propria sede in via Abate Aligerno e la vettura viene utilizzata dai volontari che collaborano con i responsabili del sodalizio per portare assistenza ai loro iscritti. In particolare per accompagnare i non vedenti a fare visite mediche, analisi cliniche ed esami di laboratorio, ma anche per aiutarli nelle piccole e quotidiane incombenze come il ritiro della pensione o fare la spesa. C’è da dire inoltre, che la sede dell’Unione dispone di un solo parcheggio riservato, come previsto dalla normativa, che sistematicamente viene occupato da auto prive di contrassegno invalidi. Proprio questo è stato molte volte motivo di discussione e, talvolta, anche di minacce da parte di automobilisti incivili ed arroganti. Sconcerto e profonda amarezza è stata espressa dai responsabili della sezione cassinate dell’UCI per questo inqualificabile gesto, che sicuramente accentuerà notevolmente i problemi a chi già ne ha abbastanza per proprio conto! Felice Pensabene

19 gennaio 2012 1

Forza Nuova, sulle edicole di Lanciano cappi e messaggi contro le liberalizzazioni

Di redazione

Ancora una inquietante azione dimostrativa di Forza Nuova in Abruzzo. Nei pressi di Uffici postali, aree sosta taxi, stazioni ferroviarie ed edicole di Pescara, Teramo, Chieti e Lanciano ono stati affissi manifesti e cappi con il messaggio “Questo cappio è gentilmente offerto dal Ministero dei suicidi del governo Monti”. A Lanciano sono state di prese di mira in particolare le edicole sulle cui saracinesche, stamattina, i proprietari hanno trovato affisso il messaggio. I carabinieri della compagnia di Lanciano hanno repertato cappi e stampe. Il messaggio del movimento politico di estrema destra è contro le liberalizzazioni.