Giorno: 26 gennaio 2012

26 gennaio 2012 0

Sopralluogo del magistrato, ricerca dei dispersi e trattativa per l’indennizzo, questa la giorata della Costa Concordia

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

I sub cercano i dispersi nelle cabine sommerse, il pm cerca la verità effettuando un sopralluogo nei luoghi del disastro, Confindustria e associazioni di consumatori cercano di stabilire qual è la somma equa per risarcire del danno tutti i naufraghi. Sono queste le tre diverse fasi che riguardano l’affondamento della Nave Costa Concordia avvenuto la notte del 13 gennaio a 150 metri dalle coste dell’Isola del Giglio. L’acqua all’interno delle cabine è diventata putrida e per questo, i sub dei vigili del fuoco e della Capitaneria di porto che stanno perlustrando il relitto alla ricerca dei corpi dei dispersi, saranno sottoposti ad un vaccino anti tifo. Oggi è stato ritrovato il corpo di una passeggera tedesca. Oggi il sostituto procuratore Verusio che indaga sul caso, ha ripercorso su un natante dei carabinieri la rotta seguita dalla Concordia ripetendo anche le fasi dello sbandamento. Il sopralluogo è stato fatto anche dall’alto a bordo di un elicottero. E mentre va a ruba nel mondo la maglietta “Vada a bordo Cazzo”, otto ore di trattativa non sono state sufficienti a chiudere l’accordo tra l’armatore Costa e tutti i naufraghi. Pare che una delle offerte fosse vicina ai 10 mila euro ciascuno ma le associazioni avrebbero rifiutato perché l’offerta sarebbe stata giudicata inadeguata.

26 gennaio 2012 0

Iniziative anti smog a Ferentino, l’amministrazione passa al contrattacco

Di redazione

L’inquinamento da polveri sottili non dà tregua e preoccupa la popolazione. A gennaio 2012 a Ferentino sono stati già 11 i superamenti del limite massimo consentito per legge (50 ug/m3) per le Pm10, mentre il 2011 si è chiuso con 65 sforamenti contro i 35 ammessi in un anno. Oggi il sindaco Piergianni Fiorletta ha firmato una nuova ordinanza antismog predisposta dall’assessore all’ambiente Sergio Marrocco. Le misure antinquinamento del Comune di Ferentino, che prevedono stavolta, a livello sperimentale, perfino il lavaggio di alcune strade a ridosso della centralina di Sant’Agata, gravano sia sul traffico automobilistico che sul riscaldamento domestico e vengono messe in atto un solo giorno a settimana, il mercoledì, dal prossimo 1 febbraio fino al 15 aprile, dalle 9 alle 12 e dalle 14,30 alle 18. Sarà fatto pertanto divieto ai veicoli più inquinanti di circolare nel centro cittadino ove tornerà in vigore la Ztl. Il sindaco Fiorletta invita la popolazione a un maggiore uso dei mezzi pubblici di trasporto. Potranno circolare nella Ztl esclusivamente auto con portatori di handicap e soggetti affetti da gravi patologie a bordo, gli operatori assistenziali in servizio, ambulanze, Forze dell’Ordine, scuolabus, autobus, partecipanti a cerimonie funebri, medici in visita domiciliare. Dal comando della polizia municipale avvertono che l’inosservanza delle prescrizioni verrà punita con una sanzione amministrativa di 155 euro come previsto dal Codice della Strada. Aldo Affinati

26 gennaio 2012 0

Rischia di morire bruciata nella coperta termica, anziana salvata dai carabinieri di Sora

Di redazione

E’ andato a fuoco la coperta termica e ha rischiato di morire incenerita. La donna di Sora è stata salvata da due carabinieri della locale compagnia che sono prontamente intervenuti ancora prima dei vigili del fuoco. Si tratta di una donna anziana che a causa di un malfunzionamento della coperta elettrica, ha visto la casa riempirsi di fumo. I militari sono intervenuti e l’hanno tratta in salvo facendo intervenire i vigili del fuoco per domare il focolaio che si era creato nell’appartamento. L’anziana è stata accompagnata in ospedale per essere sottoposta ad accertamenti a cui si sono dovuti sottoporre anche i due militari per aver inalato il fumo. Ermanno Amedei

26 gennaio 2012 0

Autotrasporti, il Prefetto ordina lo sgombero del presidio di Cassino – IL VIDEO

Di admin

Per ordine del Prefetto di Frosinone, il presidio dei camionisti che manifestava nei pressi di Cassino è stato rimosso. Le forze dell’ordine giunte sul posto in gran numero, hanno intimato ai manifestanti di rimuovere tutti i mezzi sia nel parcheggio del ristorante Varlese che quelli parcheggiati sulla superstrada Cassino Formia. (clicca e guarda il video) “Hanno calpestato il nostro diritto di manifestare – ha detto Emanuele Fionda, un autotrasportatore associato Trasporto Unito – Sono arrivate 8 camionette piene di agenti in tenuta antisommossa come se avessero a che fare con dei criminali. Noi eravamo la da giorni, senza creare problemi a nessuno, per far conoscere in che condizioni lavoriamo. Ci hanno detto che il Paese non può fare a meno dei servizi della nostra categoria, ma nessuno ci aiuta a risolvere i problemi. Quello che ci è stato promesso in questi giorni in termini di aiuti, sono cose che già avevamo e che hanno fatto passare per nuove. Sono sfiduciato”.

26 gennaio 2012 0

Sciopero dei camionisti, a Cassino tensione alle stelle. Autotrasportatori stranieri forzano il blocco

Di redazione

Cassino – Autotrasporto, tensione alle stelle. Camionisti stranieri forzano il blocco Continua il blocco dell’autotrasporto a Cassino e, in più circostanze si è sfiorata la tragedia. La manifestazione si è concentrata nei pressi del ristorante Varlese, a pochi passi dal casello autostradale. E’ lì che, questa notte, poco prima dell’una, si è verificato il primo episodio quando una autotrasportatore rumeno, si è rifiutato di fermarsi nonostante suoi colleghi gli chiedessero di aderire alla protesta. Identica scena poco dopo le 13 di oggi, quando un camion di una catena di supermercati, incurante del fermo, è passato rischiando di investire i manifestanti. Sul posto si è concentrato un alto numero di forze dell’ordine. Er. Amedei

26 gennaio 2012 0

Sequestrato dalla Guardia di Finanza un maxi deposito abusivo di gasolio, denunciato il responsabile

Di admin

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, a seguito delle proteste dei TIR tuttora in corso, ha intensificato le misure di prevenzione e di contrasto alle violazioni sulle forniture di carburanti. Oltre venti i controlli effettuali nei confronti dei maggiori depositi fiscali e commerciali nonché a vari distributori ubicati in vari comuni del territorio della Provincia, per verificare il rispetto della disciplina dei prezzi sull’intera catena di distribuzione dei carburanti ed evitare problemi di aggiotaggio o di interruzione di pubblico servizio ovvero altre forme di evasione fiscale (IVA e accisa). Nel corso dell’attività, i finanzieri della Compagnia di Caserta hanno individuato e, dopo una puntuale attività di controllo, sottoposto a sequestro un impianto di distribuzione di carburante (gasolio per autotrazione), ubicato presso un deposito commerciale di oli minerali di Caiazzo (CE). I militari, insospettiti dal notevole traffico di autoveicoli nei pressi del deposito, sono intervenuti per verificare la regolarità della vendita. Dal controllo è emerso che l’impianto, malgrado fosse autorizzato esclusivamente alla cessione dei prodotti petroliferi a soggetti titolari di partita IVA, effettuava liberamente rifornimento a privati, attraverso una colonnina di erogazione, risultata completamente abusiva. Inoltre, il titolare praticava un prezzo inferiore a quello di mercato, in tal modo esercitando una concorrenza sleale nei confronti degli altri distributori di carburante. Al termine dell’intervento, sono state sequestrate una colonnina di erogazione, un braccio di carico carburanti, un deposito interrato della capacità di 50 metri cubi e oltre 9.000 litri di gasolio per autotrazione. Il responsabile, C.S., di anni 45 di Caiazzo, è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per aver omesso di denunciare all’Autorità materie infiammabili nonché di richiedere il rilascio del certificato di prevenzione incendi. Sono, poi, state contestate altre violazioni in materia sicurezza sul lavoro. Nel corso della giornata, si è inoltre provveduto a garantire, attraverso mirate attività di ordine pubblico, la scorta agli autotrasportatori per consentire la regolarità degli approvvigionamenti di carburanti ai depositi nonché il successivo rifornimento ai distributori stradali. Le attività di servizio condotte rappresentano un’ulteriore conferma dell’impegno profuso dalla Guardia di Finanza nel controllo economico-finanziario del territorio casertano, al fine di tutelare la sicurezza dei cittadini e la libera concorrenza.

26 gennaio 2012 0

Apre “Cassino Orienta”, la due giorni sull’orientamento scolastico

Di redazionecassino1

Si apre oggi, presso il Palatenda di piazza Nicholas Green, ‘Cassino Orienta’. L’expo dell’orientamento scolastico. che in un primo momento doveva aver luogo da martedì 24 a giovedì 26 gennaio,  posticipato di due giorni. La manifestazione avrà, quindi, inizio questa mattina con il primo appuntamento dedicato all’università, per poi proseguire venerdì 27 e sabato 28 con due giornate dedicate rispettivamente agli studenti delle superiori ed a quelli delle scuole medie.