Animali come i bonsai, l’associazione Earth segnala alla polizia postale un sito internet

Potrebbero interessarti anche...

14 Risposte

  1. Francesca ha detto:

    Scusate, ma non potevate controllare prima di pubblicare questa notizia? Quella dei gatti in bottiglia è una vecchissima bufala (nata nel 2000). Sono immagini finte fatte con Photoshop, non è mai esistito niente del genere.
    Con tutti i pericoli veri che ci sono per gli animali, non diamo diffusione a queste stupidaggini per favore!

  2. Francesca ha detto:

    Ah, scusate, ho dimenticato il link (ma ne trovate molti altri che spiegano che è uno scherzo):

    http://it.wikipedia.org/wiki/Bonsai_Kitten

  3. Saverio ha detto:

    Sarà una bufala come dite ma che ci siano merde di persone in giro che fanno di cose orribili agli animali e sacrosantamente vero che dire se lo stato non fa niente dove vedo intervengo dove non vedo che il signore li maledica a vita a loro e a tutta la discendenza che queste merde hanno procreato

  4. Sabrina ha detto:

    MA SANTO CIELO QUESTA È UNA BUFALA VECCHIA DI 15 ANNI!!!!! e voi ci cascate così??? giornalai!

  5. mousse ha detto:

    Questa bufala risale al 2000. E’ ridicolo che qualcuno ci caschi ancora, siamo proprio certi che il vostro non sia un espediente per raccogliere visite?

    • redazione ha detto:

      Ci sta che ci segnaliate, anche con scherno (una tale Sabrina, pensando di offendeci, ci ha dato dei giornalai), articoli imprecisi, ma non permettiamo a nessuno, tantomeno a TE cara (o caro) Mousse, di mettere in dubbio la nostra onestà intellettuale. Spero che sotto questo aspetto tu possa somigliarci nel tuo lavoro ma un malpensante del tuo genere difficilmente è lontano dall’essere marcio dentro. A proposito dell’articolo abbiamo riportato un comunicato di una associazione di animalisti che, purtroppo, saranno incappati in un errore, ma che hanno denunciato quel sito pensando, in buona fede, che fossero veri i maltrattamenti agli animali. Ben felici di essere giornalai ma onesti intellettualmente.
      Ermanno Amedei

  6. Paolo Marini ha detto:

    Prego cortesemente di finirla con la storia “questa magari non sarà vera, ma ci sono tanti delinquenti che maltrattano gli animali”. Va rovesciato il discorso: ci sono magari tanti delinquenti che maltrattano gli animali, ma questa storia non è vera. Punto & basta.
    Chi scrive è un giornalista di serie zeta, ma che non scrive un rigo senza cercare un riscontro, qualunque sia l’argomento. La leggerezza con cui vengono riportate simili notizie nuoce a tutti noi.

  7. Marco ha detto:

    Un giornalista PRIMA verifica POI pubblica. Non nel dubbio pubblico perché il mondo è pieno di co…ni che possono fare di tutto e di più. Ci sta un errore. Non ci sta che vi incazzate se ve lo fanno notare

    • redazione ha detto:

      Non ci incazziamo se ci fanno notare un errore, semmai ringraziamo. Ci incazziamo se ci definiscono scorretti e se qualcuno sostiene che quell’errore è appositamente voluto per far crescere i contatti. A proposito dei gatti bonsai abbiamo pubblicato un comunicato stampa di una associazione di animalisti Earth con la formula del riceviamo e pubblichiamo. Riteniampo che quell’associazione sia affidabile (questa la nosra verifica) in quello che sostiene e abbiamo fatto da cassa di risonanza. Se i gatti Bonsai non esistono meglio per tutti.
      La redazione
      Ermanno Amedei

  8. Steno ha detto:

    @Redazione: Il problema è che oggi nessuno fa più un minimo controllo di autenticità sulle notizie. Bastava ricercare in rete per capire che la cosa è una palla totale, c’è addirittura una voce su wikipedia, paolo attivissimo ne ha parlato diffusamente, e qualsiasi altro sito di leggende metropolitane e hoaxs ne parla. Ai tempi (si parla del 2000) ci cascarono anche Repubblica e molti altri quotidiani “autorevoli”, già allora la professionalità era ai minimi termini, oggi molte testate prendono gallerie dai vari siti tipo 9gag, failblog e similari, e ci ricamano una notizia sopra. Un po’ di serietà non guasterebbe, soprattutto da gente che fa il giornalista di professione, e il brutto è che non leggo mai una rettifica da parte dei suddetti in caso di “sgamo” della bufala pubblicata.

  9. Angelino ha detto:

    . , : ! . . . , , , ?

    @Saverio: Ti ho messo un po’ di segni di punteggiatura così li butti a caso nel tuo commento, sicuramente diventerà più leggibile.

  10. Chicco ha detto:

    Ma dai, ancora con questa bufala spacciata per vera ?

  11. Daniele ha detto:

    Ma dai, ma chi volete fare fessi.
    Avete raccolto decine di visite con questa notizia dell’ultimo decennio. Un giornale serio prima di pubblicare qualsiasi cosa ne verifica la fonte e non si nasconde dietro scuse ridicole.
    Tra l’altro bastava una ricerca su google , così: http://lmgtfy.com/?q=gatti+bonsai

    • redazione ha detto:

      Ridicole sono tutte queste polemiche. Ripetiamo. Abbiamo pubblicato il comunicato di una associazione animalista che ha denunciato un fatto alle forze dell’ordine. Se quel sito è una presa in giro risalente a dieci anni fa, meglio, ma è ancora on line e se qualcuno si accerti che si tratta ancora di una bufala sarebbe ancora meglio.
      La Redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *