Appiccò le fiamme a due auto in un parcheggio condominiale, arrestato per incendio doloso un 43enne

14 gennaio 2012 0 Di admin

Questa mattina, i Carabinieri della Stazione di Gissi hanno arrestato per incendio doloso, Croce Lino, 43enne di Gissi.
Il provvedimento di custodia cautelare in carcere è stato emesso dal G.I.P. del Tribunale di Vasto su richiesta del Sost. Proc. Della Repubblica di Vasto, Dottor Giancarlo Ciani, il quale ha concordato pienamente con le risultanze investigative dei CC della Stazione di Gissi coadiuvati dai militari del N.O. della Compagnia di Vasto.
La sera dell’11 dicembre scorso, verso le 21.30, a Gissi, in località Rosario, all’interno di un parcheggio condominiale, venivano incendiate due autovetture, una Fiat 500 e una Citroen C2 di proprietà, rispettivamente della figlia e della sorella del pregiudicato Lorenzo Cozzolino. L’incendio delle autovetture aveva messo in pericolo anche l’incolumità degli altri inquilini presenti all’interno dell’edificio.
Le indagini avviate immediatamente, consentivano ai Carabinieri di acquisire gravi indizi a carico di Croce Lino. I successivi approfondimenti consentivano di accertare la responsabilità del suddetto, il quale veniva denunciato alla Procura della Repubblica di Vasto con la grave accusa di incendio doloso.
L’A.G., considerando la gravità del reato, tenuto conto dei gravi indizi di colpevolezza raccolti durante le indagini e, vista la pericolosità sociale del soggetto, emetteva il provvedimento in questione, il quale veniva eseguito all’interessato presso la Casa Circondariale di Lanciano dove si trova attualmente recluso a seguito dell’operazione Tramonto dei giorni scorsi, essendo il Croce Lino uno dei 63 indagati.
Il grave episodio sarebbe scaturito a seguito di contrasti venutesi a creare tra l’arrestato e la famiglia Cozzolino nell’ambito della gestione di traffici illeciti.