Bilancio 2011 della polizia, aumentano i reati commessi “per bisogno”

12 gennaio 2012 0 Di redazione

Nel 2011 sono aumentati a Frosinone i reati commessi dai poveri. E’ quanto emerge dalla conferenza stampa della questura di Frosinone in merito al bilancio delle attività dello scorso anno.
Aumenta il numero degli arrestati (196 nel 2011 contro 141 nel 2010), ma diminuisce il numero delle persone denunciate in stato di libertà (678 nel 2011 contro 800 nel 2010).
Sul fronte dell’antidroga la polizia ha sequestrato circa 150 kg di sostanza stupefacente sul territorio di Frosinone e ha assicurato alla giustizia 50 trafficanti.
Sul fronte dell’antiterrorismo è stata colpita e smantellata una organizzazione avente centro ad Islamabad che si approvvigionava con il traffico di eroina per conseguire fini terroristici.
Scoperte ed azzerate ben quattro associazioni a delinquere con circa cento persone denunciate all’Autorità Giudiziaria. Ma aumentano anche i furti nei supermercati e le rapine a “mani nude”, quelle cioè effettuate dai “non professionisti”.
Aumentano i controlli dei veicoli e le identificazioni, aumentano i DASPO e i rimpatri con Foglio di Via Obbligatorio, mentre il dato generale sui reati è pressoché stabile: 1249 nel 2011 contro 1221 nel 2010.