Impianto rifiuti TMB a Paliano, De Angelis: “Inconcepibile che a farne le spese sia sempre la nostra provincia”.

16 gennaio 2012 0 Di redazionecassino1

“La notizia di un eventuale impianto di trattamento meccanico-biologico dei rifiuti a Paliano preoccupa tutto il nostro territorio”. Così ha esordito l’eurodeputato Francesco De Angelis sull’ipotesi, emersa da una proposta formalizzata dall’Ama e dall’Acea al Prefetto di Roma Pecoraro, commissario delegato per l’emergenza ambientale, della realizzazione di un TMB a Castellaccio nel comune di Paliano. “Si parla – prosegue De Angelis – di un impianto che dovrebbe trattare mille tonnellate di rifiuti al giorno, tutte provenienti da Roma.  Questo è semplicemente inconcepibile. Non è possibile che a farne le spese di una gestione scriteriata dei rifiuti da parte della capitale siano i cittadini della provincia di Frosinone. Tra l’altro, in un territorio dove già insiste la discarica di Colle Fagiolara a ridosso del Parco Naturale de La Selva, un patrimonio che andrebbe invece tutelato, difeso e valorizzato. La Provincia di Frosinone continua ad essere massacrata dalla Giunta Polverini: sanità, infrastrutture, trasporto, ora anche l’ambiente. Inoltre la Regione ha da poco dichiarato la Selva “monumento Naturale”, acquistando anche dei terreni per attivare un processo di valorizzazione ambientale: è chiara l’incompatibilità tra la riqualificazione dell’ex parco e l’istallazione di un impianto di Tmb in località Castellaccio. Il centro destra dovrebbe intervenire a monte, puntando sulla riduzione dei rifiuti e sensibilizzando la raccolta differenziata, invece cerca di riparare ai danni della gestione dei rifiuti della Giunta Alemanno a Roma e della Giunta Polverini in Regione collocando l’ennesima discarica nella provincia di Frosinone”.