Montino (PD): “La Giunta smantella la sanità pubblica per i privati”

25 gennaio 2012 0 Di redazionecassino1

“La Regione Lazio smantella la sanità pubblica a favore dei privati. Siamo all’esternalizzazione di servizi essenziali come la prevenzione oncologica e lo screening mammografico che viene affidata a due strutture private. Ma c’è di più: con l’accordo firmato dalla Asl Roma D lo scorso 30 dicembre, si procede anche a uno spacchettamento del territorio per assicurare una quota di mercato anche a una struttura non ancora individuata. Per fare questa operazione si depotenzia l’ospedale pubblico Grassi di Ostia. Le cliniche  beneficiarie del pacco regalo di fine anno sono la Di Liegro o Policlinico Portuense e la Merry House. L’accordo prevede di affidare a queste due strutture la realizzazione del progetto denominato ‘Salute della donna e della famiglia e del progetto per lo screening mammografico di 1° 2° e 3° livello’. L’accordo è valido per 6 anni più 6 per tacito rinnovo. Le pazienti sottoposte a screening per il  tumore della mammella e risultate positive non potranno più operarsi al Grassi, ma dovranno farlo all’ospedale Di Liegro. Un  pezzo di sanità pubblica del litorale viene cassato  a svantaggio dei cittadini al solo scopo di  favorire interessi privati e clientele politiche.  Dall’accordo  sono esclusi i cittadini di Fiumicino, Axa, Casalpalocco e Infernetto. Questo territorio scambiato per una sorta di mercato invece è stato promesso ad un’altra struttura. E i chirurghi del Grassi? Resteranno a carico della sanità pubblica ma senza lavoro perche non  potranno più operare. Credo che questa convenzione scandalosa vada subito bloccata. Mi auguro, inoltre, che il Tavolo tecnico interministeriale, a cui spero sia stato inviato il testo dell’accordo, valuti con attenzione quanto in esso previsto e sia in linea con il Piano di rientro che non mi pare preveda lo smantellamento della sanità pubblica”.