Moretti (PD): “Finalmente la Provincia mette in cantiere interventi di manutenzione ordinaria sulle strade di competenza”

25 gennaio 2012 0 Di redazionecassino1

Dopo tante sollecitazioni da parte dell’Amministrazione comunale, sembra che la Provincia metterà finalmente in cantiere interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria sulle due arterie di propria competenza che attraversano il territorio esperiano. Assicurazioni in tal senso sono state fornite al Sindaco da parte della Segreteria dell’Assessore alla viabilità, Cardinale, e  dall’Assessore Paliotta.
Si ricorda, a tal proposito, che alcuni tratti della S.P. n.8 (strada di collegamento Esperia-Superstrada) e della strada provinciale Badia-Superstrada versano in condizioni disastrose, tanto è vero che la presenza di buche e di manto stradale sconnesso mette a rischio la sicurezza e l’incolumità di coloro che quotidianamente vi transitano.
Per quanto concerne l’attivazione della raccolta differenziata dei rifiuti solidi urbani, il Sindaco ha preso contatto con il Consigliere provinciale, Amata ( delegato dal Presidente, Iannarilli, a seguire le questioni ambientali) al fine di sbloccare l’erogazione nei confronti del Comune del finanziamento di euro 194.000,00, attribuito ad Esperia dalla precedente Amministrazione-Scalia in ottemperanza ad un bando provinciale pubblico del 2008.
Il Consigliere Amata ha preso l’impegno di interessarsi alla questione e di risolverla non appena avrà contezza piena di un settore amministrativo per il quale ha avuto la delega da pochi giorni.
In proposito, occorre rammentare che l’erogazione del suddetto finanziamento è prioritaria per il Comune per mettere in atto il progetto di raccolta differenziata porta a porta sull’intero territorio comunale, cosa che, a causa degli elevati costi di un servizio così connaturato, non è possibile realizzare con le sole entrate pagate dai cittadini.
“Per noi – ha detto Moretti- si tratta di una questione importante. Fare raccolta differenziata significa contribuire fattivamente a migliorare l’ambiente e la qualità della vita delle persone. Siamo, però, coscienti che se la si vuole fare realmente, bisogna prevedere spese e costi che, in un momento come questo, non posssono certamente andare a gravare solo sulle tasche dei contribuenti !! E’ per questo che, qualche anno fa, abbiamo partecipato ad un bando pubblico presentando un progetto ritenuto meritevole di finanziamento da una commissione provinciale. Oggi, come tanti altri comuni della Provincia nei confronti dei quali tali finanziamenti sono stati già erogati, chiediamo che la stessa cosa avvenga anche per noi. Del resto, a ben pensarci, abbiamo aspettato anche troppo, se è vero quanto detto pubblicamente dal Consigliere regionale, On. Mandarelli, la quale ha asserito che ben tre milioni di euro sono stati dati dalla Regione alla Provincia per finanziare i progetti di raccolta differenziata presentati dai Comuni!!”