Sequestrato dalla Guardia di Finanza un maxi deposito abusivo di gasolio, denunciato il responsabile

26 gennaio 2012 0 Di admin

Il Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Caserta, a seguito delle proteste dei TIR tuttora in corso, ha intensificato le misure di prevenzione e di contrasto alle violazioni sulle forniture di carburanti.
Oltre venti i controlli effettuali nei confronti dei maggiori depositi fiscali e commerciali nonché a vari distributori ubicati in vari comuni del territorio della Provincia, per verificare il rispetto della disciplina dei prezzi sull’intera catena di distribuzione dei carburanti ed evitare problemi di aggiotaggio o di interruzione di pubblico servizio ovvero altre forme di evasione fiscale (IVA e accisa).
Nel corso dell’attività, i finanzieri della Compagnia di Caserta hanno individuato e, dopo una puntuale attività di controllo, sottoposto a sequestro un impianto di distribuzione di carburante (gasolio per autotrazione), ubicato presso un deposito commerciale di oli minerali di Caiazzo (CE).
I militari, insospettiti dal notevole traffico di autoveicoli nei pressi del deposito, sono intervenuti per verificare la regolarità della vendita. Dal controllo è emerso che l’impianto, malgrado fosse autorizzato esclusivamente alla cessione dei prodotti petroliferi a soggetti titolari di partita IVA, effettuava liberamente rifornimento a privati, attraverso una colonnina di erogazione, risultata completamente abusiva. Inoltre, il titolare praticava un prezzo inferiore a quello di mercato, in tal modo esercitando una concorrenza sleale nei confronti degli altri distributori di carburante.
Al termine dell’intervento, sono state sequestrate una colonnina di erogazione, un braccio di carico carburanti, un deposito interrato della capacità di 50 metri cubi e oltre 9.000 litri di gasolio per autotrazione. Il responsabile, C.S., di anni 45 di Caiazzo, è stato denunciato a piede libero alla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, per aver omesso di denunciare all’Autorità materie infiammabili nonché di richiedere il rilascio del certificato di prevenzione incendi. Sono, poi, state contestate altre violazioni in materia sicurezza sul lavoro.
Nel corso della giornata, si è inoltre provveduto a garantire, attraverso mirate attività di ordine pubblico, la scorta agli autotrasportatori per consentire la regolarità degli approvvigionamenti di carburanti ai depositi nonché il successivo rifornimento ai distributori stradali.
Le attività di servizio condotte rappresentano un’ulteriore conferma dell’impegno profuso dalla Guardia di Finanza nel controllo economico-finanziario del territorio casertano, al fine di tutelare la sicurezza dei cittadini e la libera concorrenza.