Si ritrovano dopo 21 anni mentre la Costa Concordia affonda, la storia di due abruzzesi

22 gennaio 2012 0 Di redazione

“Mentre scappavo con mio marito alla ricerca di una scialuppa di salvataggio ho sentito una donna che mi chiamava: ‘Alessia, ma sei proprio tu?’”. A parlare è Alessia Balducci, 37 anni di Guastameroli che così descrive l’incontor con la sua ex compagna di classe Maria Gina Zinni di Roccascalegna che non vedeva da 21 anni. Le due si sono reincontrate sulla Costa Concordia mentre affondava. Le due abruzzesi, oggi 37enni, hanno frequentato insieme, fino al secondo anno, l’istituto per Ragionieri Enrico Fermi di Lanciano, allora avevano 16 anni, poi una delle due ha cambiato sezione e non si erano più riviste.
“Eravamo al ristorante mio marito ed io quando è accaduto l’irreparabile. – Racconta Alessia – Prima il boato e lo scossone, e tutto che cadeva. Abbiamo inizito a scappare e alla fine di uan rampa di scale, mi son sentita chiamare più volte ‘Alessia, ma sei proprio tu?’. Non iuscivo a riconoscere quella donna ma dopo alcuni secondi ho capito che era la mia ex compagna di scuola Maria Gina con il marito e i suoi due gemelli di nove anni”. Neanche il tempo di salutarsi che hanno iniziato a correre insieme alla ricerca di un scialuppa di salvataggio. “Giunti sul ponte, abbiamo aspettato almeno un’ora e mezza ed eravamo vestiti in maniera molto leggera. Addirittura la mia mica era scalza perché per evitare di inciampare, si era tolta le scarpe. Era disperata, continuava a ripetere di non perdonarsi di aver regalato quella crociera alla famiglia per festeggiare il 40esimo compleanno del marito”. Dopo una serie di drammatici eventi, per fortuna loro, le due famiglie sono arrivate a riva e, una volta nella palestra dell’isola del Giglio dove i naufraghi sono stati raccolti, le due donne hanno potuto parlare dei 21 anni precedenti durante i quali si erano perse di vista promettendosi di non perdersi più di vista.