Giorno: 16 febbraio 2012

16 febbraio 2012 0

Fanno spesa con soldi falsi, dilaga a Cassino il fenomeno dei falsari. Quattro arresti

Di redazione
(adsbygoogle = window.adsbygoogle || []).push({ google_ad_client: "ca-pub-3708340944781441", enable_page_level_ads: true });

Quattro napoletani a Cassino a fare spese con soldi falsi. A scoprire la “fregatura” che il gruppo aveva rifilato ad alcuni commercianti della città martire sono stati i carabinieri della compagnia di Cassino comandata dal Capitano Adolfo Grimaldi e coordinata dal tenente Massimo Esposito. I quattro aveva fatto spesa di generi alimentari pagando con banconote da cento euro contraffatte e, oltre a portar via la spesa, avevano ricevuto anche il resto in valuta buona. Un doppio guadagno per una truffa che è finita oggi pomeriggio quando sono stati fermati ed arrestati dai crabinieri. I quattro avevano ancora circa 500 euro, in banconote da cento, ovviamnete false. Un sistema, quello della spendita di banconote false, spesso usate da pendolari del malaffare che arrivano a Cassino dalla Campania, in auto o in treno, per piazzare una banconota falsa che, se ben fatta viene pagata a Napoli anche il 20 per cento del valore ma con un po’ di fortuna fa guadagnare loro l’80 per cento della somma investita. Un fenomeno temuto e che arreca grossi danni al settore commerciale. Ermanno Amedei

16 febbraio 2012 0

La Caritas Diocesana di Cassino ringrazia chi ha collaborato nell’emergenza freddo

Di redazione

La Caritas Diocesana di Montecassino, desiderosa di portare soccorso e conforto a chi era in grandi difficoltà per l’emergenza freddo, che è durata per ben 10 giorni (3 – 13 febbraio), si è molto prodigata mettendo a disposizione le proprie strutture e i propri servizi, grazie all’aiuto straordinariamente valido di tutti i volontari. Ma va detto che oltre all’impegno delle realtà Caritas e associative che si sono adoperate per fronteggiare l’emergenza eccezionale di questo inverno, c’è stato anche l’impegno fattivo e prezioso di alcuni servizi commerciali che hanno provveduto a non far mancare il necessario per sostenere le persone che venivano accolte in mensa o soccorse per strada. In modo particolare la Caritas sente il dovere di ringraziare pubblicamente: Le Bontà del Grano, il Panificio Lanni & Amato e Pasta all’uovo del Corso di Antonietta Crolla. Di grande aiuto è stato ciò che hanno donato alla Caritas la Guardia di Finanza (piumini, coperte e indumenti pesanti) e la Croce Rossa Militare (pigiami indumenti pesanti e altro), e ciò che è arrivato anche dalla generosità di singoli e di famiglie (prodotti di genere alimentare e coperte). È bello e significativo che si sia creata una così stretta sinergia tra tutti coloro che si sono mobilitati così in aiuto dei fratelli più bisognosi: segno evidente di sensibilità umana, solidarietà e civiltà.

16 febbraio 2012 0

Emergenza neve, Ferentino chiede lo stato di calamità

Di redazione

Le abbondanti nevicate dei giorni scorsi che hanno messo in ginocchio la “Città dei Campanili” e hanno spinto il Comune a chiedere lo stato di calamità naturale (si parla di danneggiamenti per milioni di euro), hanno “seppellito” perfino il Camposanto civico. In realtà l'”ultima dimora”, ricoperta dalla neve e parecchi sono gli alberi spezzati, è stata chiusa ai visitatori dal Comune per motivi di sicurezza, l’apertura è garantita solo per i servizi funebri. Mentre le scuole di ogni ordine e grado riapriranno lunedì prossimo. Aldo Affinati

16 febbraio 2012 0

Caratterizzazione dell’aria a Lanciano, presentazione risultati rinviata a causa del maltempo

Di redazione

Caratterizzazione chimica dell’aria In data 24.01.2012 è stato avviato il programma di campionamento degli inquinanti chimici atmosferici oggetto dello studio SQUILLA. Mediante particolari campionatori passivi, i Radiello, vengono campionate le sostanze chimiche d’interesse (NO2, SO2, Composti Organici Volatili) le cui concentrazioni vengono poi determinate nei laboratori del Consorzio Mario Negri Sud. Il campionamento sarebbe dovuto durare due settimane, per terminare il 7/02/2012. A causa di circostanze sfavorevoli verificatesi nel periodo d’esposizione dei Radiello (intense e persistenti nevicate che da un lato hanno “pulito” l’aria, dall’altro hanno causato il blocco del traffico cittadino per diversi giorni) si è reso necessario ritenere nullo il campionamento avviato, ad evitare di ottenere dati falsati e non rappresentativi delle reali condizioni di qualità chimica dell’aria nel territorio comunale di Lanciano. Nei prossimi giorni, non appena si saranno ripristinate le condizioni di equilibrio, si provvederà alla rimozione e successiva sostituzione dei campionatori, in modo tale da effettuare l’azione secondo modalità operative ottimali. Il cronoprogramma del progetto SQUILLA subirà di conseguenza uno slittamento di almeno un mese. Pertanto, i risultati saranno resi noti entro il 23 marzo 2012.

16 febbraio 2012 0

Ospedale Spaziani, Montino (PD): “Pronto Soccorso oltre il limite di guardia”. Scalia: “Pochi posti letto a Frosinone e provincia”

Di redazionecassino1

“Oggi siamo stati a far visita al Pronto Soccorso di Frosinone verificando una situazione difficile, oltre il limite di guardia. Ancora governabile soltanto grazie all’abnegazione e al sacrificio di medici e infermieri della struttura. Dall’anno scorso a quest’anno gli accessi sono aumentati da 50 a 59 mila con un aumento del 20%. Durante il sopralluogo ho visto quattro barelle nel corridoio e un’osservazione breve occupata con tempi di permanenza doppi rispetto ai tempi di un massimo di tre giorni. Ho incontrato pazienti che aspettavano di essere trasferiti in reparto da sei giorni. Cinquanta le persone in attesa nel Pronto Soccorso: 24 in attesa di ricovero con soltanto sette posti letto disponibili. L’assistenza a questi pazienti parcheggiati è garantita da una sola infermiera perchè manca il personale. Quanto visto oggi a Frosinone, per fortuna, non è neanche lontanamente paragonabile a quanto riscontrato a Tor Vergata e al San Camillo. So che la Direzione sta attrezzando delle soluzioni. Spero che si faccia presto, perché la situazione viene gestita con grande difficoltà da un personale sotto stress che lavora con grande generosità ma che ormai inizia a non farcela più”. Rincara la dose Francesco Scalia: “Abbiamo visitato la struttura ospedaliera di Frosinone insieme all’assessore al Bilancio del Comune, Stefania Martini. Le difficoltà in cui versa l’ospedale confermano, in modo drammatico, gli errori compiuti con l’adozione del Piano di rientro e la soppressione di nosocomi indispensabili alla popolazione. Con i tagli subiti, la Provincia di Frosinone è scesa sotto il 2 per mille per rapporto tra posti letto per acuzie e numero di abitanti. Molto al di sotto del parametro fissato dal Patto per la Salute. In più la Presidente Polverini in veste di Commissario ad acta ha tagliato presidi sanitari indispensabili all’assistenza e alla cura dei cittadini. Le file al Pronto Soccorso e la difficoltà degli operatori sanitari di garantire il diritto alla salute delle persone sono la logica conseguenza di tutto questo”.

16 febbraio 2012 0

Danni maltempo: chiesto, dal Tavolo di crisi della Camera di Commercio, un fondo di garanzia anche per l’agricoltura

Di redazionecassino1

L’ istituzione di un fondo apposito che comprenda anche l’agricoltura per finanziare i danni materiali ed immateriali e un fondo a garanzia per i finanziamenti erogati dalle banche a tutti i settori danneggiati, in analogia con quanto previsto dal “fondo antiusura”. Queste le richieste avanzate dal Tavolo di crisi, nato presso la Camera di Commercio di Frosinone dalle associazioni imprenditoriali  a seguito dell’eccezionale ondata di maltempo dei giorni scorsi, al Presidente della Giunta regionale del Lazio, Renata Polverini. La riunione, presieduta dal presidente Florindo Buffardi, si è svolta questa mattina nella sede della Camera di Commercio di Frosinone alla presenza dei rappresentanti sia delle associazioni di categoria che dei principali Istituti di Credito. Presente anche l’assessore provinciale alle Attività Produttive Francesco Trina. Alla luce degli ingenti danni che hanno messo in ginocchio l’intero tessuto economico provinciale, è stato deciso di chiedere alla Regione Lazio interventi urgenti per la gestione della prima fase dell’emergenza attraverso: a) l’istituzione di un apposito fondo comprendente anche l’agricoltura per il ripristino del potenziale produttivo; b) un fondo a garanzia per i finanziamenti erogati dalle banche a tutti i settori danneggiati in linea con quanto previsto dal “fondo antiusura”. Un documento, sottoscritto da Buffardi, in qualità di presidente del Tavolo, è stato immediatamente inviato alla presidente Polverini. Nel contempo i rappresentanti del Tavolo hanno richiesto al Prefetto Paolino Maddaloni, tramite un telegramma, un incontro urgente, al fine di rappresentare la situazione all’Autorità di Governo del Territorio. In attesa di riscontri da parte della Regione Lazio, la Camera di Commercio e la Provincia di Frosinone hanno già provveduto a convocare i propri organi per dare  risposte immediate alle aziende interessate. Il Tavolo, inoltre, ha preso atto della  disponibilità manifestata dagli Istituti di Credito partecipanti all’incontro ad accettare la richiesta di soprassedere alle prossime scadenze che interesseranno le aziende.

16 febbraio 2012 0

Basket: BPF in trasferta a Contigliano, finalmente si riprende a giocare?

Di redazionecassino1

Sarà la volta buona per riprendere il cammino in campionato? Le previsioni per il fine settimana non lasciano dubbi sul fatto che finalmente dopo due turni di stop forzato la BPF BASKET CASSINO potrà tornare a calcare il parquet in casa del Contigliano che precede la nostra formazione in classifica. Gara difficile ma per questo motivo affascinante ed imprevedibile, i nostri ragazzi dovranno essere aggressivi e concentrati come nella gara d’andata per centrare un risultato importante, la gara sarà trasmessa SABATO 18 FEBBRAIO a partire dalle ore 18.25 in radiocronaca integrale sulle frequenze di RADIO CASSINO STEREO per le provincie di FR-LT-CE-IS e ROMA SUD e in streaming da tutte le parti del mondo attraverso il sito www.radiocassinostereo.it , radiocronisti Max Marzilli e Alfonso Salzano, regista Marco Pagano. Di seguito la presentazione della partita:

Il maltempo delle ultime due settimane ha un po’ scombussolato il calendario della BPF Basket Cassino e non solo. Soltanto tre partite su otto, previste dalla 6a giornata del girone di ritorno, sono state disputate. Tra le gare rinviate causa maltempo vi è anche quella tra BPF e Valmontone, che verrà recuperata il giorno 7 marzo alle ore 20. Salvo cause di forza maggiore, la settima giornata si disputerà e vedrà la truppa di Porfidia ospite sul campo della Nuova Pallacanestro Contigliano. La formazione reatina è reduce da sei vittorie consecutive, l’ultima in ordine di tempo con i viterbesi della Stella di fronte al proprio pubblico. La qualità del collettivo di coach Matteucci è sopra le righe, dove brillano giocatori come Esposito, De Ambrosi, Grillo e capitan Granato. Non a caso, i reatini occupano la quinta posizione in classifica a quattro lunghezze dai cassinati. I ventisei punti in graduatoria sono frutto di un congruo numero di vittorie casalinghe, che fa intendere che il fattore campo conti in maniera decisiva. La prossima sfida potrebbe risultare il vero trampolino di lancio per i biancorossi del Presidente Pagano. Un successo in trasferta su un parquet molto ostico darebbe un certo risalto a tutto l’ambiente cassinate. Per questo motivo, lo staff tecnico ha lavorato duramente con i ragazzi in questa settimana, provando soluzioni che potrebbero limitare la fisicità degli avversari di turno e metterli in difficoltà sul piano della velocità di gioco. Canzano e compagni, dopo la sosta forzata di due settimane, vogliono riprendere la propria corsa e compiere quel colpo in trasferta che tanto manca al palmares stagionale dei cassinati. All’andata il team cassinate s’impose sul “neutro” di Atina per 89 a 75, al termine di un incontro giocato alla perfezione da tutti gli elementi del roster. La gara di ritorno, tuttavia, sarà tutta un’altra storia com’è facile da prevedere. Sabato sera al PalaSpes, di sicuro assisteremo ad un match equilibrato, che a farla da padrone alla fine sarà la squadra con più stamina e reattività nei minuti finali. Che sia di nuovo la volta buona? Parola al campo. Forza Ragazzi

ALFONSO SALZANO

16 febbraio 2012 0

Maquillage dei platani di piazza San Tommaso

Di redazionecassino1

Per Aquino è un avvenimento anche la potatura di due alberi, se questi sono i due giganteschi e secolari alberi di piazza san Tommaso, vera istituzione della città e simbolo della stessa piazza. In questi giorni, tramite ditta specializzata, si sta procedendo alla potatura, sicuramente la prima volta in maniera così capillare, di questi due monumenti naturali di Aquino. L’intervento era ormai indifferibile, dato che i loro rami cominciavano a costituire un pericolo per la pubblica incolumità; infatti sempre più spesso pezzi di rami, rovinavano a terra, cadendo sulla pavimentazione della piazza su cui abitualmente sosta tanta gente. Poi, l’eccessiva crescita e l’assenza di interventi passati, stava  rendendo i lunghissimi rami e gli stessi alberi, molto fragili e oggetto di assalto continuo di insetti parassiti che li hanno aggrediti già da svariati anni. Negli ultimi tempi, i due platani,avevano raggiunto alla cima, l’altezza di quasi trenta metri, un’altezza veramente imponente, ma nello stesso tempo un pò rischiosa. Numerosi cittadini in questi giorni stanno assistendo alle varie fasi dell’intervento, quasi increduli del cambiamento di prospettiva e di luce della stessa piazza. I due giganteschi platani, che sono vicini ai duecento anni di vita, hanno accompagnato le varie fasi della storia di Aquino del Novecento, e delle tante generazioni di aquinati alla cui ombra hanno trascorso buona parte del tempo libero,dei giorni di festa, dei giochi da ragazzi, e dei vari avvenimenti che vi si sono succeduti, alcuni anche di portata storica per la nostra città. Le immagini tra le due guerre mondiali, ce li mostrano già svettanti e rigogliosi, come anche le foto riprese subito dopo il passaggio del fronte, ce li mostrano feriti, mezzo bruciacchiati e spogli da rami, prima di riassumere successivamente, tutta la loro imponenza. “E’ un’immagine un pò insolita vedere la nostra grande piazza con i due platani che hanno perso tanto volume, ma quest’intervento, venuto dopo molti ripensamenti, era necessario per garantire l’incolumità della gente, e per la stessa salute dei nostri due grandi alberi, a cui gli aquinati sono legati da un vincolo inscindibile, direi quasi affettuoso, per non dire viscerale. Sono sicuro che tra non molto i nostri due maestosi platani, riprenderanno la fisionomia di sempre, pronti ad  accompagnare la vita quotidiana anche delle generazioni che verranno dopo la nostra”, ha commentato il sindaco di Aquino Grincia.

16 febbraio 2012 0

“Operazione Tramonto”: sequestrati beni e denaro proventi del traffico di armi e droga

Di redazionecassino1

I Carabinieri di Vasto hanno dato esecuzione ad un provvedimento, emesso dal Gip del locale Tribunale, con il quale è stato disposto il sequestro preventivo di beni nella disponibilità di soggetti coinvolti in traffici illeciti. Si tratta di un’operazione che segue quella del 10 gennaio 2012 – cd. operazione Tramonto –  allorquando i Carabinieri del Comando provinciale di Chieti trassero in arresto 66 persone coinvolte, a vario, titolo, in delitti connessi al traffico di sostanze stupefacenti  e di armi. Con l’odierna operazione è stata disposta una importante misura patrimoniale antimafia, prevista dall’articolo 12 sexies L. 356/1992, sul presupposto che i soggetti abbiano investito proventi illeciti nell’acquisto di beni di cui non siano in grado di dimostrare la provenienza lecita. E’ la terza volta, nell’arco dell’ultimo triennio, che in questa città viene eseguita una misura patrimoniale antimafia. Nel dettaglio, va ricordato che il 10 gennaio 2012, a conclusione di una complessa ed articolata attività d’indagine diretta dalla Procura della Repubblica di Vasto, in Abruzzo e in altre sei Regioni del centro-nord Italia, i carabinieri del Comando Provinciale di Chieti, unitamente ai militari degli altri Comandi interessati territorialmente, hanno eseguito 63 ordinanze di custodia cautelare in carcere (ed operato altri tre arresti in flagranza di reato) emesse dalla locale A.G. a carico di altrettanti soggetti indagati a vario titolo per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti, detenzione e porto abusivo di armi. L’operazione, convenzionalmente denominata “Tramonto”, ha consentito di individuare un sodalizio criminale dedito all’approvvigionamento e spaccio di sostanze stupefacenti con centro nell’alto vastese e ramificazioni in tutti i paesi limitrofi, interessando anche la Puglia, la Campania e il Lazio. Il 9 febbraio 2012, il G.I.P. presso il Tribunale di Vasto, accogliendo le richieste avanzate dalla Procura della Repubblica a conclusione dell’attività d’indagine patrimoniale ex art 12 sexies L. 356/1992, ha messo 15 decreti di sequestro preventivo a carico di altrettanti soggetti già arrestati nell’operazione di cui sopra, tra i quali spiccano il pregiudicato Lorenzo Cozzolino, 42enne, e la moglie Belsole Italia, 28enne, originari rispettivamente di Cercola e San Giorgio a Cremano (NA), ma residenti a Gissi (CH). Tra i destinatari compare anche un personaggio romano, ieri condannato ad anni sei di reclusione, insieme ad un soggetto nordafricano, che ha riportato una condanna ad anni otto. Il valore dei beni sequestrati ammonta complessivamente a circa tre milioni di euro. In particolare i provvedimenti dell’A.G. hanno per oggetto: –    la somma contante di 38.760,60 euro; –    n. 4 assegni bancari per un totale di 22.250,00 euro; –    n. 1 conto corrente acceso presso il Banco di Napoli di Ercolano; –    n. 1 Carta Postapay; –    n. 2 motocicli (YamahaXT 600 e Honda XL 700 del valore complessivo di circa 12.000,00); –    n. 3 autovetture (Audi A-3, Fiat 500, Opel Corsa, per un valore complessivo di 25.000,00 euro circa); –    n. 3 immobili ubicati: due a Portici (per un valore complessivo di circa un milione di euro) e uno a Roma ( per un valore di circa 1,5 milioni di euro); –    n. 1 terreno agricolo, di 3800 metri quadri (in Provincia di Roma, del valore di circa 300 mila euro). I provvedimenti sono stati notificati agli interessati presso le Case Circondariali di Vasto, Foggia, Napoli-Poggioreale, Chieti, Salerno, Pescara, Catania, Teramo e Larino, dove si trovano reclusi in attesa di giudizio.

16 febbraio 2012 0

Sorpreso mentre fora la parete dell’ufficio postale di Borgo Montello, arrestato componente della “banda del buco”

Di admin

Questa notte a Latina in località Borgo Montello i Carabinieri delle Stazione di Borgo Podgora e Latina Scalo, in servizio consorziato, hanno arrestato per il reato di rapina impropria C.M. 44enne nato e residente a Napoli, pregiudicato per reati contro la persona ed il patrimonio, poichè lo stesso, mentre era intento ad effettuare un foro sulla parete esterna dell’ufficio postale ubicato nella via Sterpara di Borgo Montello, veniva sorpreso da due cittadini di Latina, che, con spiccato senso civico lo bloccavano. Nella circostanza, il malvivente, nel tentativo di divincolarsi, colpiva i predetti con calci e pugni, venendo definitivamente bloccato dai Carabinieri operanti, già in zona, prontamente intervenuti sul posto. Nell’occorso i due onesti e coraggiosi cittadini riportavano lesioni guaribili in 15 e 10 giorni. L’arrestato è stato trovato in possesso di materiale atto allo scasso e n.2 radio ricetrasmittenti, il tutto sottoposto a sequestro. L’uomo è stato trattenuto presso le camere sicurezza in attesa interrogatorio di convalida del Gip Tribunale Latina.