A SS Cosma e Damiano furia omicida passionale

19 febbraio 2012 0 Di admin

Ci sarebbero motivi passionali dietro l’efferata uccisione di Fiore Pandolfo, il 31enne di Santi Cosma e Damiano freddato ieri sera con dodici colpi di pistola da Mirko Pascale, 23 anni, originario di Casal di Principe, ma residente a Castelforte. I due si sarebbero incontrati per chiarirsi in merito alla vicenda di una donna. La vittima non voleva che l’assassino la frequentasse o, quantomeno, questo Pascale avrebbe riferito ai carabinieri della compagnia di Formia ai quali il giovane si sarebbe costituito. Una versione su cui i militari stanno indagando. Sempre secondo il racconto dell’indagato per omicidio volontario, Pandolfo, figlio di un sospettato di essere appartenente al clan camorristico dei Mendico, avrebbe voluto impedire quella relazione e, quando lo scontro si è acceso, Pascale, figlio di un carabiniere in pensione, avrebbe estratto la pistola 7,65 e lo avrebbe freddato.